Crema all'Acido Ialuronico

Indicazioni

L'acido ialuronico trova largo impiego in cosmesi per la realizzazione di creme idratanti e prodotti filmogeni, spaziando dai cosmetici per il make-up a quelli antiaging.

Le creme all'acido ialuronico restituiscono a pelli aride e mature la loro naturale elasticità che, inevitabilmente, si riduce man mano che l'età avanza. Non a caso, l'acido ialuronico è sfruttato proprio per il suo straordinario effetto idratante: difatti, trattenendo efficacemente le molecole d'acqua, contribuisce a regalare morbidezza ed elasticità alle pelli mature. A detta di ciò, ben si comprende come i cosmetici all'acido ialuronico si rivelino fedeli alleati delle donne oramai non più giovanissime, che ambiscono ancora ad una pelle morbida, soda e priva di rughe. Crema All'Acido IaluronicoMa le creme all'acido ialuronico sono veramente efficaci per combattere i segni dell'invecchiamento cutaneo? Cosa si nasconde dietro la propaganda mediatica?
Tutta la verità sulle creme all'acido ialuronico.

Attività antiaging

L'acido ialuronico si è conquistato un ruolo di prestigio nella formulazione di creme cosmetiche antietà. Quali prodigiose proprietà può vantare questa molecola? Perché le creme all'acido ialuronico sono così apprezzate dal gentil sesso (e non solo...)?
L'acido ialuronico è un componente della cosiddetta sostanza fondamentale del derma: precisamente, si tratta di una molecola naturalmente prodotta dall'organismo allo scopo d'idratare e proteggere i tessuti. Dal punto di vista chimico, l'acido ialuronico è un polisaccaride ad alto peso molecolare appartenente al gruppo dei glicosamminoglicani: è formato da una lunga catena non ramificata costituita dall'alternanza di unità zuccherine di acido glucuronico ed N-acetilglucosamina (amminozucchero derivato dal glucosio).
Molte creme antiaging vengono così formulate proprio per la sorprendente capacità dell'acido ialuronico di legare moltissime molecole d'acqua, conferendo dunque idratazione profonda alla cute, proteggendola nel contempo da sollecitazioni eccessive.

Inevitabilmente, man mano che l'età avanza, la concentrazione di acido ialuronico nella matrice extracellulare del derma si riduce: proprio per questa ragione, le creme all'acido ialuronico si rivelano un buon accorgimento per rendere più elastica e più idratata una pelle matura.

Requisiti ideali della crema

Una crema all'acido ialuronico dovrebbe soddisfare le esigenze dei consumatori, agendo a più livelli:

  • Correggere gli inestetismi tipici dell'invecchiamento cutaneo (rughe, in particolare)
  • Nutrire la pelle in profondità
  • Contrastare le rughe d'espressione
  • Posticipare la comparsa (pressoché inevitabile) delle rughe
  • Stimolare il rinnovamento cellulare cutaneo
  • Ripristinare il naturale equilibrio idrolipidico della cute
  • Ottenere una pelle più liscia, elastica e morbida
  • Contrastare la secchezza della pelle, idratandola in profondità

Riassumendo tutte queste caratteristiche ideali in un'unica espressione, una crema all'acido ialuronico di prima qualità va progettata nell'ottica di ringiovanire visibilmente la pelle del volto.

Per ottenere tale risultato, l'acido ialuronico da solo non basta, perciò occorre combinarlo sapientemente ad altri ingredienti.

Rimedio antirughe

Non è ancora del tutto chiarito il motivo ma, di fatto, le creme all'acido ialuronico - applicate sulla pelle quotidianamente (anche più volte al giorno) per un periodo di tempo relativamente lungo - esercitano un buon effetto antirughe. Quello che molti ricercatori non riescono a spiegare è il meccanismo antirughe che si pone alla base: come può una "semplice" crema all'acido ialuronico agire efficacemente contro le rughe, considerando l'imponente ingombro molecolare di questa sostanza che ne ostacola il passaggio attraverso l'epidermide?
Solo ipotesi non del tutto dimostrate, nessuna risposta inequivocabile. Ad ogni modo, ciò che è certo, è che i frammenti della molecola antietà per eccellenza stimolano l'attività dei fibroblasti, favorendo di conseguenza la sintesi di acido ialuronico. Il problema è che, a causa delle elevate dimensioni molecolari, l'acido ialuronico non riesce a penetrare in profondità nella cute.
Il perfezionamento della ricerca sulle materie prime cosmetiche ha permesso di introdurre nella cosmesi molecole di acido ialuronico di dimensioni nettamente inferiori (minor peso molecolare) rispetto alla forma "classica". Questa scoperta ha costituito una vera e propria svolta: le nuove molecole di acido ialuronico idrolizzato, essendo più leggere, aumentano le possibilità di penetrazione attraverso la cute assicurando un miglior effetto idratante ed antirughe. Tale effetto sembra inoltre potenziato dall'incorporazione dell'acido ialuronico idrolizzato all'interno di liposomi.

Solo le molecole di dimensioni ridotte sono in grado di penetrare gli strati cutanei superficiali con facilità: così facendo, la crema all'acido ialuronico conferisce turgore ai tessuti, regalando un riempimento - seppur temporaneo e di breve durata - alle rughe superficiali.
Applicata regolarmente sulla pelle del viso, una crema all'acido ialuronico forma un sottile film protettivo, in grado di mantenere la pelle morbida, liscia e idratata. In pratica, l'applicazione topica di questa macromolecola determina la formazione di una pellicola esterna che riduce la transpiratio insensibilis e migliora, indirettamente l’idratazione della cute.

Svantaggi (e delusioni)

Sinora ci siamo dilungati nel presentare la crema all'acido ialuronico come un rimedio impeccabile per contrastare i segni dell'invecchiamento cutaneo: ma quali svantaggi si nascondono dietro questa presunta molecola della giovinezza? Perché il tanto ambito effetto antirughe non viene sempre soddisfatto?
Anzitutto, è doveroso mettere in luce l'importanza della regolarità d'applicazione del prodotto: le creme antiage (all'acido ialuronico, in questo preciso caso) richiedono una somministrazione quotidiana. Alcune aziende cosmetiche suggeriscono perfino di applicare il prodotto più volte al giorno. La crema va stesa sulla pelle del viso al mattino e/o alla sera prima del riposo notturno; per sfruttare il massimo dell'efficacia cosmetica, si consiglia di facilitarne l'assorbimento massaggiando delicatamente il prodotto nei punti critici del volto.
Da non dimenticare, poi, che l'effetto finale promosso dalla crema all'acido ialuronico è pesantemente influenzato dallo stile di vita, dalle abitudini alimentari e dal contesto in cui si vive. Per esempio, una persona sedentaria, che segue un'alimentazione squilibrata, lavora in ambienti inquinati o - peggio ancora - fuma, con ogni probabilità non otterrà un soddisfacente effetto antirughe, pur applicando la crema all'acido ialuronico due volte al giorno. Da qui nasce l'esigenza di supportare l'applicazione del cosmetico ad un'alimentazione regolare, ricca di frutta e verdura (fonte di vitamine ed antiossidanti per eccellenza); si raccomanda, inoltre, di non fumare e di dedicarsi regolarmente ad una pratica sportiva per potenziare le difese immunitarie.


Lo sapevi che...

Anche e soprattutto l'esposizione prolungata ai raggi UV (siano questi naturali od artificiali) favorisce l'invecchiamento cutaneo precoce. Ecco dunque che l'applicazione (seppur regolare) di creme all'acido ialuronico su pelli del viso "seccate dal sole" potrebbe non garantire l'effetto antiage desiderato.


Tra gli svantaggi delle creme all'acido ialuronico non possiamo dimenticare anche il costo (non sempre conveniente) e le possibili reazioni cutanee post-applicazione. Pelli particolarmente sensibili e delicate potrebbero non gradire l'applicazione di prodotti simili: ad ogni modo, è doveroso precisare che la possibile reazione allergica alle creme-viso è probabilmente dovuta più alla presenza di profumi od altre sostanze di "completamento" del cosmetico, piuttosto che all'acido ialuronico in sé.

Non solo creme antiaging

Quando le creme all'acido ialuronico non sono sufficienti per contrastare le rughe, è possibile intervenire con altre misure. Oltre ad essere somministrata per applicazione topica sottoforma di crema, la nota molecola antietà può essere assunta per via orale (come integratore) oppure iniettata sottopelle (fillers):

  1. Integratore antirughe all'acido ialuronico: per ottenere il massimo dell'effetto antirughe senza ricorrere alla medicina o alla chirurgia estetica, si consiglia di affiancare l'applicazione costante e regolare di creme all'acido ialuronico all'assunzione orale dell'integratore antiage. Nella formulazione di un integratore antirughe ideale, l'acido ialuronico è normalmente associato a vitamine antiossidanti (soprattutto vitamina A, C ed E), coenzima Q10 ed altre sostanze come selenio, collagene ed acido lipoico: tutti questi attivi agiscono simultaneamente potenziando visibilmente l'effetto antiaging desiderato.
  2. Iniezioni di filler all'acido ialuronico: assicurano alla pelle, arida e sciupata dall'età, un benefico effetto antiage, rigenerante ed idratante. L'unica pecca: il graduale riassorbimento del filler all'acido ialuronico da parte della pelle rende necessaria la periodica ripetizione delle iniezioni, tra l'altro piuttosto costose (300-600€). Per prolungare e potenziare il risultato antirughe, si raccomanda di applicare regolarmente, anche più volte al giorno, creme formulate con attivi come acido ialuronico, collagene, acido lipoico, antiossidanti, allantoina, pantenolo od altre molecole cosmetiche ad azione idratante ed emolliente.

In conclusione, ricordiamo nuovamente l'importanza di seguire una dieta sana e bilanciata, e di dedicarsi costantemente ad un'attività fisica regolare. Da un lato, infatti, una dieta regolare e priva di eccessi può rallentare, quanto possibile, il naturale processo d'invecchiamento cutaneo; dall'altro, lo sport è indispensabile per potenziare i sistemi antiossidanti endogeni. A detta di ciò, si comprende come una crema all'acido ialuronico, per quanto formulata con sostanze di qualità superlativa, non è in grado, da sola, di attenuare e spianare efficacemente le rughe se non viene supportata da un corretto stile di vita.



ARTICOLI CORRELATI

Filler all’acido ialuronicoInfiltrazioni di Acido IaluronicoAcido ialuronicoSmagliature, Acido Ialuronico, Betaglucano, LaserAcido Ialuronico: Effetti collateraliAcido ialuronico: efficace anche per via orale?Acido ialuronico, rughe e bellezza: fai il quizFiller Labbra all'Acido IaluronicoAcido ialuronico idrolizzato nei CosmeticiAcido ialuronico nei CosmeticiAcido ialuronico sale sodico nei CosmeticiConnettivina - Foglietto IllustrativoConnettivina Plus - Foglietto IllustrativoCONNETTIVINA PLUS ® - Acido ialuronico + Sulfadiazina argenticaDROPSTAR ® Acido ialuronicoHyalgan - Foglietto IllustrativoHyalistil - Foglietto IllustrativoAcido ialuronico su Wikipedia italianoHyaluronan su Wikipedia ingleseIntegratori AntirugheX115 - New Generation Cream For WomanLipofillingRugheRughe ed invecchiamento cutaneoX115 - New Generation Cream For ManFillersAcido polilattico - Filler all'Acido polilatticoInnéov ANTI-AGE CELLULAIRE e X115 New Generation Skin CareDieta Anti Age - Dieta per Vivere Meglio e a LungoTipi di FillersRimedi per le RugheBio-active crema antirughe rassodanteCrema Ultra-Rigenerante Antirughe NotteIntegratori di Collagene per una Pelle più BellaL'Erbolario - Crema viso antirughe ridensificanteRughe - ErboristeriaRughe su Wikipedia italianoWrinkle su Wikipedia ingleseAntiocchiaie - Cosmetici contro Borse ed OcchiaieCosmeticiTrattamenti e Cosmetici RassodantiBiodizionario: è davvero attendibile?Oli e burri nei cosmeticiCosmetici naturaliConservanti ed antimicorbici nei cosmeticiCosmetici ad azione detergenteCosmetici: etichetta e classificazione degli ingredientiEmulsionanti nei cosmeticiIdrocarburi nei cosmeticiPelle Secca: trattamenti CosmeticiBava di lumaca nei CosmeticiCosmetici per l'UomoLatte DetergenteColoranti nei cosmeticiCosmetici su Wikipedia italianoCosmetics su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 08/04/2016