Cerotto Anticoncezionale: le controindicazioni

Controindicazioni d'uso

L'utilizzo del cerotto anticoncezionale non dev'essere prescritto nei seguenti casi:

Ovviamente, il cerotto anticoncezionale non dev'essere utilizzato in gravidanza o allattamento.

Riflessioni sulla contraccezione ormonale

Cerotto anticoncezionaleCompito del medico è caldeggiare la paziente verso la scelta del modello contraccettivo ormonale più adatto, sia questo il cerotto, la pillola, l'anello vaginale o la spirale ormonale: la presa in considerazione dei rischi derivanti dall'assenza di protezione contraccettiva risulta essenziale non solo per responsabilizzarsi nel presente, ma anche per assumersi ogni responsabilità nel domani. È chiaro che quando una donna non dà peso ai rischi che potrebbero derivare da un rapporto non protetto, dovrebbe essere pronta ad assumersi tutte le responsabilità del gesto, anche nel caso di una gravidanza del tutto indesiderata: purtroppo, molto spesso ciò non accade a causa della leggerezza con cui si consuma un rapporto, così la donna ricorre al metodo contraccettivo d'emergenza (es. pillola del giorno dopo).
Una donna responsabile deve valutare tutti i rischi, dunque il contraccettivo d'urgenza rappresenta sicuramente un metodo “troppo comodo”, non certo privo di effetti collaterali, seppur (purtroppo) molto utilizzato.
Molte giovani donne, credendo erroneamente che un contraccettivo a base ormonale (es. cerotto) comporti sgradevoli effetti collaterali, rischiano di buttarsi a capofitto in un rapporto sessuale potenzialmente pericoloso, che potrebbe generare una gravidanza. Per non parlare di tutti quei castelli mentali che s'instaurano nella mente della donna dopo il rapporto, angosciata e terrorizzata dal poter essere rimasta incinta. I cosiddetti rimorsi di coscienza, che sopraggiungono sempre dopo, quando oramai è troppo tardi.
In conclusione, la prevenzione delle gravidanze non è un gioco, così come non lo è il sesso: quando seguita correttamente, la profilassi dalle gravidanze indesiderate è molto semplice e comporta pochissimi effetti indesiderati. La pillola, il cerotto, l'anello vaginale per le giovani donne e la spirale anche per quelle più mature sono metodi anticoncezionali ormonali assolutamente consigliati per le donne che vogliono avere una vita tranquilla, sana e priva di preoccupazioni con il proprio partner.

Riassunto

Metodo contraccettivo

Cerotto: un innovativo metodo contraccettivo ormonale che agisce per via transdermica, rilasciando un mix di ormoni estrogeni e progestinici.

Meccanismo d'azione

Applicazione del cerotto

Il cerotto va applicato direttamente sulla pelle pulita, asciutta glabra, priva di ferite, irritazioni o creme.
Zona d'applicazione: sulla natica, sulla spalla, sulla coscia o sull'addome, ma non deve mai essere applicato sul seno.

Modalità d'impiego del cerotto

Il cerotto anticoncezionale dev'essere applicato solo una volta a settimana, per tre settimane consecutive, lasciando, poi, 7 giorni di pausa (durante i quali avverrà la mestruazione)

Distacco accidentale del cerotto (2% probabilità)
  • Distacco nella prima settimana: qualora fossero passate più di 24 ore dal distacco, l'efficacia anticoncezionale è compromessa
  • Distacco nella seconda/terza settimana: solo qualora fossero passate più di 48 ore dal distacco, l'efficacia anticoncezionale è compromessa.
Cerotto e aumento ponderale

Il cerotto contraccettivo non incide né sull'aumento di peso, né tantomeno sulla formazione/aumento di cellulite (si stima un possibile aumento di 300/500 g durante le tre settimane d'applicazione: nei 7 giorni di sospensione, il peso torna normale)

Vantaggi del cerotto anticoncezionale
  • Vomito e diarrea non interferiscono sull'efficacia contraccettiva;
  • Prevenzione dalle gravidanze indesiderate pari al 99%;
  • Livello ormonale liberato nel sangue sempre costante;
  • Probabilità di dimenticanza notevolmente ridotta rispetto alla pillola;
  • Non fa ingrassare;
  • Non genera reazioni allergiche/intolleranze causate da eccipienti a base di lattosio;
  • Buon alleato contro l'acne e l'ipertricosi;
  • Non ci sono limitazioni di tempo circa l'utilizzo del cerotto;
  • Recupero immediato della fertilità in seguito alla sospensione d'uso del cerotto.
Svantaggi del cerotto anticoncezionale

Controindicazioni d'uso

Il cerotto non dev'essere prescritto in questi casi:

  • Trombosi, angina pectoris
  • Ipertensione grave
  • Diabete mellito
  • Alterazioni epatiche
  • Carcinoma al seno
  • Ipersensibilità ad uno o più principi attivi contenuti
  • Spotting grave
  • Utilizzo di prodotti a base di Hypericum perforatum
  • Assunzione di antibiotici, antiepilettici e antidepressivi (modulazione d'efficacia contraccettiva)
  • Il cerotto anticoncezionale non dev'essere utilizzato in gravidanza o allattamento

« 1 2 3


Ultima modifica dell'articolo: 07/12/2016