Cerotti per Punti Neri

Cosa sono

I cerotti per i punti neri sono prodotti cosmetici impiegati per rimuovere i comedoni aperti che si formano sulla pelle del volto, in particolare in zone particolarmente sensibili al problema, come naso, mento e fronte (la cosiddetta zona T del viso).
Cerotto per Punti NeriAnche conosciuti con i nomi inglesi "pore strips" o "patch", i cerotti per punti neri sono ritenuti da molte donne uno strumento di bellezza indispensabile.

Un passo indietro per capire: i Punti Neri e le loro Cause

I punti neri - anche noti come comedoni aperti - sono delle impurità cutanee derivanti dall'apertura dei cosiddetti comedoni chiusi (o punti bianchi).

I comedoni chiusi sono formati da ammassi di sebo, cheratina e microorganismi. che si accumulano a livello dei follicoli piliferi. A causa della pressione esercitata dal loro contenuto, i comedoni chiusi si possono aprire e - in seguito a reazioni di ossidazione - danno origine al cappello scuro da cui prendono il nome i punti neri.

Caratteristiche

Come sono fatti e come funzionano i Cerotti per i Punti Neri

I cerotti per punti neri sono formati da un supporto - generalmente in tessuto - sul quale sono distribuite miscele di diverse sostanze. Tali sostanze (di origine sintetica e/o naturale) sono in grado di assorbire il sebo in eccesso e - quando entrano in contatto con l'acqua - si ammorbidiscono diventando "collose" e aderendo perfettamente alla pelle.
Una volta asciutte, le suddette sostanze si induriscono, restando tuttavia legate alle impurità superficiali presenti sulla pelle. Attraverso la rimozione del cerotto, pertanto, verranno rimosse anche le impurità ad esso legate.

Come si Usano

Come Applicare i cerotti per i Punti Neri

I cerotti per i punti neri devono essere applicati seguendo attentamente le istruzioni riportate sulla confezione. Difatti, non tutti questi prodotti sono uguali. Per fare un esempio, alcuni cerotti possono essere applicati con le mani umide, mentre altri richiedono di essere applicati con le mani ben asciutte.
Ad ogni modo, per favorirne l'efficacia ed evitare spiacevoli effetti indesiderati, può essere utile seguire alcuni semplici consigli.


Cerotti per Punti Neri

Preparazione della pelle

Innanzitutto, prima di procedere all'applicazione dei cerotti per i punti neri, la pelle dovrebbe essere preparata favorendo la dilatazione dei pori. A questo scopo, può essere utile applicare i cerotti dopo la doccia o dopo un bagno caldo: l'acqua e il vapore caldi, infatti, favoriscono la dilatazione dei pori.
In alternativa, è possibile immergere un asciugamano in acqua calda e applicarlo sulle zone interessate per qualche minuto. Anche in questo caso, il calore dovrebbe favorire l'apertura dei pori.

Applicazione del cerotto

Come accennato, per garantirne l'efficacia, è importante che i cerotti per i punti neri vengano applicati correttamente e seguendo le istruzioni.
Molti di questi prodotti richiedono che la zona da trattare venga preventivamente inumidita con acqua e che l'applicazione avvenga con le mani asciutte. Tuttavia, l'area di applicazione non dev'essere eccessivamente bagnata, altrimenti le sostanze collose faticano ad asciugarsi e rimangono di una consistenza eccessivamente morbida che ne rende difficoltosa la rimozione. In simili condizioni, il trattamento risulterebbe, pertanto, del tutto inutile.
Altro aspetto fondamentale è il tempo di posa, che deve sempre essere rispettato: un tempo di posa troppo breve non permetterebbe una corretta asciugatura delle sostanze collose; mentre un tempo di posa eccessivamente lungo potrebbe infastidire e irritare la pelle.

Rimozione del cerotto

Trascorso il tempo di posa indicato sulla confezione del prodotto, il cerotto dev'essere strappato delicatamente e gli eventuali residui possono essere rimossi dalla pelle con un po' di acqua tiepida. Inoltre, può essere utile l'applicazione di prodotti idratanti o lenitivi.

Efficacia

I Cerotti per i Punti Neri sono realmente efficaci?

I cerotti per i punti neri non possono essere considerati come dei rimedi risolutivi per contrastare queste impurità.
Infatti, a essere sinceri, i cerotti per i punti neri rimuovono perlopiù quelli che vengono definiti come filamenti sebacei ossidati, ossia impurità molto simili ai punti neri, ma non in rilievo e di colore leggermente più chiaro rispetto ai punti neri propriamente detti. Ad ogni modo, ciò non significa che i cerotti non rimuovano i punti neri, ma significa che ne eliminano solo una minima parte. Nonostante ciò, l'uso dei cerotti per i punti neri - in associazione a un'accurata e regolare cura delle pelle - può senza dubbio risultare utile nel limitare il problema.
Tuttavia, per eliminare definitivamente i punti neri, più che all'uso di cerotti, si dovrebbe ricorrere a trattamenti estetici e/o dermatologici di diversa natura (come, ad esempio, i peeling o l'enucleazione chirurgica).

Effetti indesiderati

Normalmente, i cerotti per punti neri sono ben tollerati. Tuttavia, nelle pelli particolarmente sensibili, in seguito all'applicazione del prodotto, possono manifestarsi effetti indesiderati come prurito, rossore, bruciore e irritazione.
Da non escludere, inoltre, la possibile comparsa di reazioni allergiche.

Controindicazioni

Benché non esistano controindicazioni specifiche, l'uso dei cerotti per i punti neri è sconsigliato in persone con disturbi e patologie cutanee quali acne, rosacea, eczemi e psoriasi.
I cerotti per i punti neri, inoltre, non devono essere utilizzati su cute lesa e/o irritata.




Ultima modifica dell'articolo: 07/10/2017