Bruxismo: rimedi

Introduzione

Il bruxismo, fenomeno involontario che prevede il digrignamento dei denti, rappresenta una condizione abbastanza diffusa tra la popolazione, ma i rimedi efficaci sono tuttora oggetto di studio.
Per prima cosa, il paziente affetto da bruxismo deve sottoporsi a test per diagnosticare un eventuale patologia a carico della cavità orale: il problema potrebbe infatti derivare da alcune patologie (in genere condizioni psicologiche e disturbi della masticazione). Rimedi BruxismoIn tal caso, il rimedio più efficace è rappresentato dalla cura, in primis, della malattia di base.

Rimedi contro il bruxismo

In commercio esistono apparecchi particolari chiamati Bite, che rappresentano tutt'oggi l'unico rimedio efficace per alleggerire i disturbi che potrebbero derivare dal bruxismo.


I rimedi BITE sono utili a proteggere i denti dall'erosione durante il sonno: si devono applicare durante la notte, prima di coricarsi, ed ostacolano il digrignamento perché si intercalano tra le superfici masticatorie.

I bite sono rimedi molto efficaci, non perché l'unica terapia disponibile, ma perché, oltre ad ostacolare la progressiva usura dei denti, ne favoriscono il corretto allineamento. E' stato registrato che la maggior parte delle persone soggette a bruxismo presenta un allineamento scorretto delle arcate dentarie, possibile fattore scatenante. Sfruttando i rimedi bite l'allineamento dentale sarà favorito e le tensioni muscolari del collo e della mandibola saranno ridotte, così come il bruxismo.
I bite possono essere morbidi o duri, in base alle esigenze del paziente; sono misure standard vendute nelle farmacie, ma possono essere anche preparati “su misura”: in quest'ultimo caso, il dentista procede con la rilevazione delle impronte dentarie del paziente.
Gli effetti dei rimedi bite sono stati definiti, da alcuni soggetti, “miracolosi”; sembra, infatti, che l'utilizzo dei bite favorisca il rilassamento dei muscoli adibiti alla masticazione. Durante il sonno, il soggetto affetto, stringendo i denti sul bite non percepirà dolore a livello della mandibola al risveglio: i rimedi bite sono quindi in grado di diminuire l'intensità derivata dallo sforzo muscolare notturno, favorendo lo “scioglimento” dei muscoli.

Consigli contro il bruxismo

Il consiglio del dentista risulta fondamentale: considerando che spesse volte il bruxismo è conseguenza di stress emotivo, è opportuno cercare il rilassamento. Prima di tutto, si dovrebbe ricercare la causa che provoca lo stress, in modo da evitare i movimenti riflessi durante la notte (stringere con forza i denti). Consigliare al paziente di rilassare i muscoli e ritagliare qualche pezzetto di tempo da dedicare a se stesso, rappresenta il rimedio migliore: il training autogeno, il pilates, lo yoga, l'esercizio fisico e le camminate, aiutano sicuramente ad armonizzare le varie parti del corpo, con un riflesso positivo atto a contrastare fenomeni correlati allo stress, come appunto il bruxismo.

Trattamenti alternativi

Nei casi più gravi di erosione dentale provocata dal bruxismo, la ricostruzione sembra essere il rimedio migliore; anche in questo caso, finché il bruxismo non sarà scomparso definitivamente, è consigliabile l'utilizzo concomitante dei bite per la protezione dei denti.



Ultima modifica dell'articolo: 31/12/2015