Agnosia in breve: Riassunto sull'agnosia

Agnosia: riassunto

Scorri la pagina verso il basso per leggere la tabella riassuntiva sull'agnosia.

 

Agnosia Disturbo della percezione di natura discriminatoria sensoriale, di tipo tattile, visivo e/o acustico: il soggetto è incapace di riconoscere ed identificare un dato oggetto, profumo, forma, persona od entità
Agnosia: etimologia del termine Il termine agnosia deriva dal greco a-gnosis, che letteralmente significa non conoscere
Agnosia: cause L'agnosia è direttamente correlata a lesioni cerebrali
Agnosia appercettiva Compromissione della funzionalità percettiva del paziente:
  • Agnosia trasformazionale
  • Agnosia per forma
  • Agnosia integrativa
Agnosia associativa Il paziente non è in grado di associare un significato ad un dato oggetto, perciò questo non viene riconosciuto: impossibilità di riconoscere l'oggetto, di ricordarne il nome ed il corretto utilizzo
Agnosia visiva Impossibilità di riconoscimento di alcuni oggetti, nonostante le capacità visive non siano lese o danneggiate:
  • Prosopoagnosia
  • Agnosia topografica
  • Agnosia per colori
Agnosie uditive o acustiche Impossibilità di riconoscimento di suoni e rumori d'intensità più o meno forte
Agnosia tattile (stereoagnosie) Incapacità di riconoscimento di un oggetto attraverso il tatto:
  • Amorfognosia
  • Asimbolia tattile
  • Ailognosia
Agnosia visuospaziale Evidenti problemi nell'elaborare perfettamente le informazioni spaziali
Agnosia digitale Impossibilità di identificare, distinguere o nominare le proprie mani
Negligenza spaziale unilaterale Il soggetto non riesce  ad identificare una parte dello spazio che lo circonda
Agnosia: diagnosi Obiettivi:
  • Rievocare uno stimolo visivo e/o verbale al paziente, valutando successivamente la possibile corrispondenza tra i due stimoli
  • Diagnosi differenziale con patologie affini (es. anomia)
Strategie diagnostiche:
  • Bottom-up (o test dalla periferia al centro)
  • Test dell'ippografo di Riddoch ed Humphreys
  • Test delle figure con parti mancanti
  • Test verbali (top down, o dal centro alla periferia)
  • Test di descrizione della forma di un dato oggetto o immagine
  • Test di evocazione del gesto attraverso cui viene utilizzato un oggetto
  • Test di colorage di oggetti
Agnosia e trattamento riabilitativo Accorgimenti:
  • Ricordare al malato dove si trova in quel dato momento
  • Ricordare all'agnostico a quale scopo è utilizzato un dato oggetto o strumento;
  • Porre particolare attenzione ad alcune parti del corpo non riconosciute dal paziente
  • Sottoporre il paziente ad una serie di esercizi riabilitativi pratici, utili al riconoscimento dell'oggetto in esame
Agnosia: prognosi Il recupero completo del paziente agnostico è piuttosto improbabile: ciò nonostante, i sintomi possono essere alleggeriti tramite una riabilitazione mirata

« 1 2 3


Ultima modifica dell'articolo: 31/12/2015