Occhiaie

Vedi anche: Caffeina contro borse ed occhiaie


Le occhiaie sono un inestetismo piuttosto diffuso che sottrae allo sguardo fascino e bellezza. Questi segni bluastri e scuri che compaiono sotto l'occhio sono indice di una fragilità capillare congenita. Le occhiaie non sono quindi un semplice segno del tempo che passa ma un'imperfezione che colpisce anche i più giovani.

Oltre che all'ereditarietà individuale, la comparsa delle occhiaie è legata ad una lunga lista di fattori predisponenti. Per capire come uno stile di vita errato possa accentuare il problema è necessario chiarire alcuni concetti base.

Il sottile strato di pelle posto al di sotto della cavità orbitaria è ricco di sottilissimi vasi sanguigni. Quando questi microscopici capillari si rompono fuoriescono piccole gocce di sangue che tendono ad espandersi nei tessuti dove residuano per molto tempo. Tale ristagno dà origine al caratteristico alone scuro che distingue le occhiaie da altri inestetismi come le borse o le rughe.

Oltre che da un'innata fragilità, la rottura dei capillari può essere favorita anche da errate abitudini comportamentali.

Le occhiaie possono infatti accentuarsi a causa di:

stress termico (sbalzi di temperatura, esposizione diretta alla luce solare o lavaggi del viso con acqua bollente)

stress meccanico (sfregamento continuo degli occhi o eccessiva contrazione dei capillari del viso mediata dalle catecolamine, ormoni secreti in risposta a forti stress psicofisici)

Essendo generalmente molto sottile una pelle colpita da occhiaie è anche maggiormente soggetta alla formazione di rughe. Per questo motivo è molto importante utilizzare una buona crema idratante che nutre la pelle e la protegge dalla disidratazione.

Un riposo notturno insufficiente favorisce il ristagno di sangue intorno alle orbite facilitando le microemorragie responsabili delle occhiaie.

Attualmente esistono delle creme in grado di combattere efficacemente questo inestetismo. La vitamina K, per esempio, è uno dei princìpi attivi più efficaci nello schiarire le occhiaie.

Anche la dieta può aiutare a combattere il problema; la vitamina C, contenuta soprattutto negli agrumi, nei broccoli, nel kiwi, nel succo d'uva e nei frutti di bosco, è il protettore per eccellenza del microcircolo (rinforza le pareti dei capillari).

Se alle occhiaie si accompagna gonfiore (borse), per attenuare il problema si può provare a dormire con il busto leggermente sollevato; in questo modo si impedisce un eccessivo reflusso di sangue verso gli occhi. Un fazzoletto imbevuto di camomilla fredda e tamponato sulle palpebre al risveglio è un antico ma efficace rimedio per attenuare il gonfiore.