Il personal trainer e l'estetica maschile

A cura di Ivan Mercolini


La progressione sarà la seguente:

Lavorare sull'allenamento. Prima con una scheda totalbody con esercizi multiarticolari sinergici, per apprendere il gesto, coordinare correttamente i vari muscoli e aumentare un poco di forza in virtù del migliorato controllo neuromuscolare. Poi, dopo 4-6 settimane, passare ad una scheda split routine dove inseriremo anche esercizi complementari e dove inizieremo anche ad aumentare i carichi.

Solo dopo almeno 4 mesi - in cui il soggetto si è ambientato, è condizionato, è "entrato" nell'allenamento e si è abituato ad esso - inizieremo anche a:

Lavorare sull'alimentazione. Valutate le anamnesi alimentari, saranno applicati tagli, aggiunte e accorgimenti per contribuire con l'allenamento a migliorare la composizione corporea. Anche in questo caso, non "violentate" il soggetto. Non proponete schede alimentari ex-novo, ma limitatevi ad effettuare variazioni sulle abitudini alimentari già seguite dal soggetto. Dovrete portarlo gradualmente, nei mesi, ad un regime da manuale, che potrà anche esser pesato al grammo a seconda dell'altezza degli obiettivi del soggetto.

Quindi, per favore... non stampate quelle schede alimentari standard e preconfezionate che magari pongono anche alimenti elaborati e di difficile reperibilità. Studiate come mangia il soggetto, calcolate da questa anamnesi il contenuto calorico e la qualità calorica in termini di micro e macro nutrienti, e applicate su questa base gli opportuni adattamenti... gradualmente!

Dopo un anno, un anno e mezzo, si può pensare anche a:

Integrazione. Utili ed efficaci sono diuretici da banco come il tarassaco officinalis (e altri) nelle 12-24 ore precedenti ad un book o ad un momento importante in cui è richiesto "quel tocco in più" al nostro aspetto. Per il fotomodello sono utili b-stimolanti contenenti blend di caffeina, guaranà , the verde, alcaloidi del cacao, pepe di cayenna, ecc... Per il modello fitness oltre ai beta stimolanti saranno utili proteine in polvere (in particolare caseina per ridurre il catabolismo e dare senso di sazietà ), glucogenici, ramificati. Sconsiglio, se il Vs. allievo è professionista, integratori che danno ritenzione idrica quali la creatina. RicordateVi che un modello deve essere al top tutto l'anno. Se gli viene proposto un contratto non può mica rispondere: "Ne parliamo fra due mesi quando vado in definizione...". Oscillerà tra allenamenti di volume e di definizione senza mai eccedere nel primo senso.

Dopo circa tre anni, per fotomodelli e modelli non sono necessari ulteriori step, ma i fitness model potrebbero agire anche in:

Farmaci. Dietro controllo medico, i fitness model potrebbero anche prevedere cicli farmacologici per il volume e la definizione. Va detto, da Model Trainer (e da Fitness Model che si prepara per il book misto 2010), che spesso non ce ne sarebbe bisogno. L'estetica maschile, come quella femminile, è bella finchè resta nei limiti della naturalezza. Con un allenamento duro ed una dieta pesata al grammo, se la genetica e le basi adolescenziali sono ovviamente favorevoli, si possono ottenere risultati da copertina senza ricorrere a prodotti discutibili. Riporto, però, per diritto di scienza, che a volte le case produttrici di attrezzature fitness richiedono modelli con forme un po' meno naturali.

I farmaci utilizzati con successo sono basse dosi di derivati del diidrosterone, oxandroloni, efedra, clenbuterolo (praticamente leggeri anabolizzanti che non danno ritenzione idrica - il modello fitness non si può permettere cicli di massa) - e alti termogenici lipolitici. Pochissimi ricorrono alla tiroxina o al T3. Per ragioni etiche non riporto qui esempi di dosi né nomi commerciali dato. che ne potrebbe venir fatto cattivo uso: siamo qui per il bellessere e non per il malessere, giusto?

Quindi sia chiaro che i punti succitati non debbono mai esser avviati contemporaneamente se abbiamo sotto la nostra cura un principiante. Ma bisogna agire su un punto per volta secondo la successione condizionamento-allenamento-dieta-integrazione-(farmaci?).

Passiamo ora a fare qualche esempio di scheda principiante. Ricordo, che gli esempi si riferiscono tutti a soggetti giovani e sani, con strutture mesomorfe (o tutt'al più ectomorfe/longilinee per i modelli), che non richiedano ulteriori particolari accorgimenti (quindi nessun dismorfismo, fratture, allergie, diabete, asma, ipertensione, ecc. ecc.).


« 1 2 3 4 5 »


Ultima modifica dell'articolo: 12/03/2016