Consigli di trucco femminile

A cura di Ivan Mercolini

Consigli di Make Up

Eccovi allora una serie di suggerimenti per utilizzare al meglio il trucco. Prima di tutto, il primo consiglio è chiaramente quello di curare la salute della Vs. epidermide. E questo avviene a partire da un'alimentazione alcalina (ricca di frutta e verdura fresca per dirla in maniera pedestre) e abbondante in antiossidanti, vitamine, minerali. Avviene con l'adozione e il mantenimento di un ritmo sonno veglia fisiologico, no a fumo e no ad alcool. Con il make up sperimenterete colori, toni e prodotti cosmetici che valorizzino i lineamenti. Siate curate quindi a partire innanzitutto dall'alimentazione e da uno stile di vita sano.... se questo vi sembra ovvio e scontato, allora lo sapete..... e se lo sapete, perché non lo fate?


1. Occhiolino sul fondotinta.
Per applicare il fondotinta assicuratevi che le vostre mani e l'applicatore siano perfettamente puliti.

Consigli Make up

 

Nella originale foto: Laura Zamfirescu

Il miglior modo per applicarlo è partire dal centro del volto e procedere prima picchiettando le gote e la fronte e poi sfumando verso l'esterno. Abbiate cura di non tirare la pelle, mi raccomando. Asportate il sebo e il prodotto eccedente, delicatamente, con un fazzoletto. Consiglio anche di stendere un leggero velo di fondotinta sulle palpebre e sulle labbra, in modo da preparare la base per l'applicazione del rossetto e dell'ombretto. L'applicazione può avvenire con i polpastrelli o la spugnetta umida. Una volta terminato il lavoro, bagnate appena le dita e stendetele lungo il collo per uniformare l'applicazione.


2. Occhiolino sul correttore.
Come già premesso, l'ideale sarebbe non averne bisogno, tramite una pelle di pesca che come già menzionato si ottiene attraverso uno stile di vita sano ed un'alimentazione equilibrata. Ma dato che le mie parole hanno più o meno il peso del farneticare di un imbecille, immagino che le Vs. abitudini siano tutt'altre e ben lungi dall'essere modificate per una lunga serie di risibili scuse, quindi mi astengo da ulteriori riflessioni e proseguo in maniera distaccata e fredda.
Dicevo, qualche "tips" per qs. cosmetico.... È facile intanto che nel contorno occhi tenda ad asciugarsi e screpolarsi. Il rimedio consiste nel passare prima della crema apposita per il contorno occhi, comune in ogni profumeria. Il correttore va usato in piccole, minime quantità, idealmente opacizzante. In linea generale, per evitare che il correttore evidenzi un problema estetico anzichè smussarlo, applicate prima un leggero strato di crema idratante, poi il correttore, lasciate asciugare e con una velina tamponate gli eccessi. Cos'altro suggerire? Ah sì, per rendere più resistente il fissaggio, passateci sopra un leggero velo di cipria fine. Se con il passare delle ore le zone con l'applicazione del correttore si seccano e squamano, rimediate picchiettando con un poco di crema idratante.


3. Occhiolino sulla cipria.
Un problema che può verificarsi con questo cosmetico è l'apporto di un eccesso di polvere. Quindi, fate così: soffiate delicatamente sul pennello dopo averlo passato sulla cipria.
Dopo la stesura aspettate che qs. cosmetico si amalgami bene alla pelle prima di giudicarne l'effetto (qualche minuto). Se il risultato si rivelasse innaturale, spruzzate sul viso un velo di acqua. Infine premete leggermente una spugnetta inumidita sul volto: Vi darà un aspetto fresco e naturale.


4. Occhiolino sull'ombretto.
Se dopo l'applicazione dell'ombretto notate un effetto eccessivamente intenso, smussate il colore con un poco di cipria. Sempre riguardo quest'ultima, applicatene un poco di più sotto gli occhi in modo che catturi le particelle cadute dopo l'applicazione dell'ombretto. Con un grosso pennello si rimuoverà sia l'eccesso di cipria che le particelle menzionate. E' bene che l'ombretto sia applicato con un pennellino umido in modo che asciughi uniformandosi alla pelle e in modo che si riduca la perdita di particelle già menzionate e per le quali abbiamo suggerito la soluzione di cui sopra. Ricordate che le tinte scure danno profondità mentre le chiare fanno risaltare l'occhio. Attenzione ai colori chiari, perché se è vero che intensificano lo sguardo, possono anche dare un effetto innaturale a chi vi guarda. Usate quindi una base chiara e poi aggiungeteci sopra un tono più deciso. Ricordate che è bene fare delle prove, non limitandosi a giudicare il colore sulla tavolozza: una volta applicato risulta sempre meno intenso.

La tinta dell'ombretto può richiamare il colore dell'iride, ma non è obbligatorio: può anche rifarsi al Vs. incarnato. Ma se è con l'iride che volete sposarlo, allora gli esperti di make up suggeriscono:

- per gli occhi azzurri il colore marrone o blu ed evitare i toni di celeste
- per gli occhi verdi è ottimo il beige e il marrone con sfumature dorate
- per gli occhi molto scuri va più o meno bene ogni colore, ma si ottiene l'effetto migliore con i marroni, l'antracite e il mogano
- per gli occhi grigi (come i miei N.d.A.) si usi l'antracite o il nero.

5. Occhiolino sul mascara.

Lo spazzolino va ruotato tra le ciglia per accentuarne la curvatura. Sulle ciglia superiori va applicato dal basso verso l'alto. Si limiti la quantità di prodotto sulle ciglia inferiori, per non rischiare orrendi sbaffi se si hanno occhi umidi o se li si sfrega. I mascara odierni sono arricchiti con proteine e cere rinforzanti, con formulazioni adatte ad ogni tipo di problema. La vs. profumeria o estetista di fiducia saprà certamente indirizzarVi verso il prodotto adatto al Vs. caso. Io intanto Vi suggerisco di non usare mascara con formule ristrutturanti se portate lenti a contatto (le fibre contenute potrebbero infilarsi tra la lente e l'occhio e dare irritazione). Consiglio mascara con composti polimerici a chi ha ciglia corte. Per le sportive suggerisco di richiedere in negozio mascara impermeabili. E si presuppone che voi siate tutte sportive, è vero?  Ci sarebbe molto da dire anche sugli applicatori, ma mi sono ripromesso di limitarmi a suggerimenti, altrimenti se mi lascio trascinare questo articolo non finirà più.... mi conosco! E ancora ho altri punti da toccare.


6. Occhiolino sul rossetto.
Dunque, vediamo... un suggerimento utile riguardo questo cosmetico può essere il seguente: è facile lasciare odiose tracce di rossetto sui bicchieri. Per evitarlo passate con discrezione la lingua sul bordo prima di bere. E ancora.... sì.... questo può essere carino, poco noto: se vi va del rossetto sui denti, stringete tra le labbra il dito medio, gonfiate le guance, quindi sfilatelo. Se avete una certa età (anche se immagino che le mie lettrici siano solo ragazze) abbiate l'accortezza di evitare colori iridescenti che accentuano le rughe. Se volete provare un nuovo colore e non sapete come Vi starà, provatelo sui polpastrelli (che hanno colore simile alle labbra) poi avvicinate il dito alle labbra per capirne l'effetto su di voi.

E' sempre bene che il rossetto si armonizzi con il Vs. incarnato, con il resto del trucco, oltre che naturalmente con lo smalto e l'abbigliamento. Chi ha una carnagione olivastra usi colori caldi dall'effetto rischiarante, quali marrone chiaro, viola, o rossi bruniti. Alle carnagioni chiare si adatta la pesca o il rosato (colori che qs. Model Trainer adora, dando un'immagine estremamente fresca e amabile), mentre alle pallide va bene qualunque colore, anche se io onestamente eviterei le sfumature intense per l'impatto drammatico che danno. Le carnagioni scure - oggi in maggioranza dato l'uso ormai diffusissimo di lampade tutto l'anno - trovano l'abbinamento migliore con i rossi scuri dai riflessi blu o con i colori tabacco con riflessi blu, porpora, o vinaccia.


Make Up « 1 2 3 4 5 6 »


Ultima modifica dell'articolo: 22/11/2016