Acqua Micellare

Generalità

L'acqua micellare è una soluzione detergente a base acquosa, che permette di rimuovere i residui di trucco e le impurità da viso e contorno occhi, rispettandone la fisiologia.
Acqua MicellareIl prodotto si basa sulla tecnologia delle micelle, cioè molecole di tensioattivi che si riuniscono a formare delle piccole sfere. Questi agglomerati sono in grado di inglobare ed eliminare le impurità e le tracce di smog, sebo e make-up.

Oltre agli elementi base costituiti da acqua e micelle, l'acqua micellare può essere arricchita con sostanze funzionali idratanti e lenitive, ma anche da estratti naturali di piante e minerali.
A differenza di altri detergenti per il viso, questo prodotto pulisce in profondità senza intaccare la barriera idro-lipidica dell'epidermide, che normalmente difende la pelle dalle aggressioni esterne. L'acqua micellare consente di struccare la pelle con un semplice e veloce gesto: basta inumidire un dischetto di cotone e passarlo delicatamente sul viso, senza strofinare. Di solito, poi, non si deve risciacquare.
Grazie alla loro elevata tollerabilità, le acque micellari sono la scelta migliore in caso di pelle sensibile, in quanto consentono di detergere senza provocare irritazioni e con un buon rapporto qualità-prezzo.

Come agisce?

L'acqua micellare si basa sulla tecnologia di specifici ingredienti, in grado di riunirsi in agglomerati sferici: le micelle. Quando entrano in contatto con la pelle, queste molecole si aprono ed inglobano le impurità superficiali, residui di make-up (anche waterproof), sporco, sebo, sudore e cellule in desquamazione, senza alterare l'equilibrio idrolipidico dell'epidermide.
Le micelle hanno la capacità di orientarsi e di interagire sia con sostanze idrosolubili, che liposolubili; per questo motivo, queste molecole riescono ad “attrarre” lo sporco, asportandolo.
La conformazione sferica delle micelle permette, inoltre, di non modificare la struttura della pelle (non eliminano o solubilizzano i lipidi strutturali), garantendo un'azione delicata e assicurando un effetto emolliente.
L'acqua micellare lascia la pelle fresca, pulita e pronta a ricevere i trattamenti di bellezza preferiti. Con un solo gesto, quindi, questa soluzione svolge l'azione di tre cosmetici: è possibile struccare viso, occhi e labbra e, al contempo, tonificare e idratare la pelle, senza appesantirla o inaridirla.


Curiosità: quando è nata l'acqua micellare?

L'acqua micellare è un cosmetico formulato verso la fine degli anni ‘80, quale prodotto professionale per velocizzare il cambio del trucco di modelle. All'inizio, infatti, questa soluzione detergente veniva utilizzata nei backstage delle sfilate di moda.
Quando ha fatto il suo ingresso nella grande distribuzione, l'acqua micellare aveva un prezzo di vendita piuttosto elevato. Nel corso degli anni, le aziende dedicate alla cosmetica, intuendo le potenzialità di tale prodotto, hanno proposto diverse formulazioni adatte all'utilizzo quotidiano e con un costo più abbordabile.

A cosa serve?

La funzione principale dell'acqua micellare consiste nel detergere la pelle in profondità. Le micelle contenute nel prodotto catturano le impurità e i residui di trucco, lasciando la pelle pulita ed idratata.
Con un solo gesto, l'acqua micellare svolge tre azioni nello stesso tempo:

  • Pulisce e purifica in modo delicato la pelle, in quanto solitamente è priva di sapone, alcool, agenti coloranti e parabeni; elimina anche il trucco resistente all'acqua (waterproof).
  • Aiuta a regolarizzare la produzione del sebo in eccesso.
  • Protegge il film idrolipidico e favorisce l'idratazione.

Altro aspetto da non sottovalutare è la praticità: un unico prodotto da usare con un batuffolo di cotone, che non necessita di risciacquo. Per questi motivi, l'acqua micellare è un'ottima alternativa alla classica lozione struccante o alla combinazione di latte detergente e tonico.


Non solo per struccare
La pulizia quotidiana del viso è un gesto di bellezza fondamentale, necessario per rimuovere il make-up e tutte le impurità accumulate nel corso della giornata. In particolare, l'operazione del démaquillage serale consente di rimuovere ogni residuo di trucco, lasciando la pelle morbida, fresca e pronta ad assorbire più facilmente i trattamenti successivi.
Se questa routine non è eseguita correttamente, i pori della pelle possono ostruirsi e la carnagione può apparire meno luminosa. I detergenti viso devono eliminare perfettamente il make-up e pulire la pelle, rispettandola e, nello stesso tempo, apportare le sostanze funzionali in essi contenute.

Come si usa

L'uso dell'acqua micellare è molto pratico: basta inumidire un dischetto di cotone con una piccola quantità di soluzione, quindi si tampona sulla pelle di tutto il viso, come per una normale operazione di rimozione del make-up.
Il prodotto è capace di struccare con un gesto veloce, senza dover sfregare o irritare l'area. Per garantire un effetto migliore sulla zona perioculare è consigliabile lasciare i dischetti imbevuti di acqua micellare sopra le palpebre per qualche secondo, in modo da riuscire ad eliminare ogni residuo di trucco.
Di solito, sulle modalità d'uso in etichetta viene riportato che l'acqua micellare non necessita di risciacquo. In realtà, anche se questo prodotto funge da tonico, potrebbe lasciare una lieve patina sulla pelle. Se tale effetto risulta sgradito, dopo la pulizia, è possibile passare un dischetto imbevuto di acqua termale sul viso. Meglio evitare, invece, l'acqua del rubinetto, poiché il calcare in essa contenuto potrebbe appesantire nuovamente la pelle.

Come scegliere l'acqua micellare

In commercio, sono disponibili diverse tipologie di acqua micellare, in cui, alla formula di base (ossia alla parte detergente) sono addizionati gli ingredienti specifici per ogni tipologia di pelle: normale o secca, soggetta ad arrossamenti, mista o grassa.

  • In caso di pelle normale o secca, l'acqua micellare può apportare una dose extra di vitamine e sostanze idratanti, come l'acido ialuronico. Durante la detersione, questi ingredienti possono contribuire a ricompattare lo strato esterno della cute, in modo da ridare morbidezza e luminosità al viso.
  • Quando ci sono impurità e imperfezioni visibili, tipiche di una pelle mista, grassa ed a tendenza acneica, invece, è possibile scegliere un detergente con principi attivi mirati, come il solfato di rame ed il gluconato di zinco, dall'azione purificante e regolatrice sulla produzione di sebo.
  • La soluzione micellare più adatta alle pelli sensibili o reattive ha un pH fisiologico e svolge un'azione addolcente, resa possibile da ingredienti come l'acqua termale. Inoltre, il prodotto non dovrebbe contenere sapone, alcol, coloranti e parabeni. L'acqua micellare ideale per le pelli sensibili non dovrebbe contenere sostanze che possono predisporre a reazioni irritative ed allergiche.
  • Se il viso è soggetto a couperose o arrossamenti, l'acqua micellare indicata contiene ingredienti e sostanze naturali utili a ricostruire la barriera lipidica di protezione, come la glicerina e l'allantoina. I principi attivi lenitivi riducono, invece, la sensazione di “pelle che tira”, spesso associata alla pulizia e alla rimozione del trucco. Alcune soluzioni funzionano anche come una sorta di “impacco” che lenisce, ripara e decongestiona la pelle irritata e stressata.

Quando usarla

L'acqua micellare sostituisce il latte detergente il tonico, sia nelle funzioni, che nel risultato. 
La pulizia del viso con tale cosmetico andrebbe effettuata due volte al giorno. L'acqua micellare consente di rimuovere le impurità e ogni residuo di trucco e prepara la pelle alla normale routine della sera; al mattino, invece, la soluzione elimina le cellule morte e il sebo che si è depositato sulla pelle durante la notte.
Nell'igiene quotidiana, l'acqua micellare è utile per mantenere la pelle pulita e idratata anche nei casi in cui si faccia uno scarso ricorso al make-up, in quanto prepara il viso ad assorbire più facilmente i trattamenti di bellezza successivi.



Ultima modifica dell'articolo: 30/07/2016