Tecnica del calcio circolare nel combattimento reale

Il combattimento reale (come del resto quello sportivo) è situazionale, ossia le scelte tecnico tattiche da farsi in questo contesto devono essere differenti a seconda della situazione che vi si può presentare; e queste situazioni possono essere infinite. L'abilità di un buon combattente risiede nella capacità di fare la cosa giusta al momento giusto (cioè nella capacità di saper adeguare le proprie mosse a quelle dell'avversario o degli avversari). Ma per poter fare la cosa giusta, è necessario, prima ancora di distinguerla da quella sbagliata, conoscerla dal punto di vista prettamente tecnico. Poiché, come si è detto in principio, le situazioni possono essere infinite, è necessario possedere un bagaglio tecnico adeguato a far fronte a tutte le situazioni che si possono presentare.

 Diverse possono essere le situazioni tattiche che si possono presentare e che possono richiedere una particolare destrezza nel calciare. Normalmente, la tattica del combattimento prevede che si debba cercare di colpire l'avversario ove questi sia scoperto, ossia ove siano lontani i segmenti del suo corpo che possono essere usati per difendersi. Tutto ciò, ovviamente, a patto che il distretto corporeo in questione sia sufficientemente fragile da poter essere invalidato ad un punto tale da impedire qualsiasi altra azione offensiva dell'avversario (creandogli un handicap fisico sufficientemente importante). Questo, a sua volta, sottintende che è necessario apprendere delle tecniche di calcio che siano in grado di raggiungere eventuali bersagli offerti dall'avversario nella situazione del combattimento, seguendo differenti traiettorie. Il calcio circolare è una di queste tecniche.

 Affinché un colpo sia efficace, a prescindere dall'arto con cui viene sferrato e dal segmento corporeo che impatta contro il bersaglio, è necessario che abbia due caratteristiche: che sia sufficientemente rapido da eludere la difesa dell'avversario e che sia sufficientemente potente da riuscire a distruggere il bersaglio. E' quindi necessario studiare una tecnica di calcio circolare che abbia queste due caratteristiche.

» La posizione di partenza del calcio circolare


» La tecnica del calcio circolare


» L'allenamento del calcio circolare


» L'allenamento del calcio circolare (seconda parte)


A cura di:


Marco battaglia calcio circolare Marco battaglia

Laureando in scienze motorie

Cintura Nera 2° Dan di Karate tradizionale (principalmente stile Shotokan Ryu).

marco battaglia



TEORIA E TECNICA DEL CALCIO CIRCOLARE


Ultima modifica dell'articolo: 20/02/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ