Deltoide

deltoide


Il muscolo deltoide ricopre esternamente la parte laterale dell'articolazione della spalla. E' composto da tre parti: una parte clavicolare, una parte acromiale ed una parte spinale. La parte clavicolare (anteriore) origina dal terzo laterale del margine anteriore della clavicola; quella acromiale (mediale) origina dall'apice e dal margine laterale dell'acromion; quella spinale (posteriore) origina dal labbro inferiore della spina della scapola


Tutte e tre le parti si inseriscono in corrispondenza della tuberosità deltoidea dell'omero


Il muscolo deltoide è il più potente abduttore dell'omero fino a 90°, soprattutto con i fasci medi. Al di sopra dei 90° entrano in gioco le azioni dei muscoli trapezio e gran dentato. Interviene inoltre nell'antiversione della spalla (fasci anteriori e mediali) e nella retroversione (fasci posteriori).  Permette anche limitate intra ed extrarotazioni del braccio grazie all'azione dei fasci anteriori (intrarotazione) e dei fasci posteriori (extrarotazione + estensione)


E' innervato dal nervo ascellare (C4-C6)





ORIGINE
Parte clavicolare: terzo laterale del margine anteriore della clavicola;

Parte acromiale: dall'apice e dal margine laterale dell'acromion

Parte spinale: dal labbro inferiore della spina della scapola

anatomia deltoide
INSERZIONE
Metà della superficie laterale dell'omero (tuberosità deltoidea)
AZIONE
Abduce il braccio fino a 90°, le fibre anteriori flettono e ruotano medialmente, le fibre posteriori estendono e ruotano lateralmente
INNERVAZIONE
Nervo ascellare (C4-C6) (corde posteriori); per la parte clavicolare anche rami pettorali (C4-C4)

 
Arto superioreArto inferioreTroncoAddomeArticoli