Organizzazione del corpo

Assi anatomici: possono essere paragonati a degli spiedini che attraversano il corpo. Queste linee immaginarie vengono utilizzate per tracciare l'asse sul quale si svolgono i movimenti di rotazione. Un po' come succede per i cardini di una porta.

La porta si muove in un piano attorno ad un asse. Il piano (la porta) è determinato dall'orientamento del perno nel cardine (asse).


Assi principali:
longitudinale (verticale). E' perpendicolare alla base di appoggio, quando il corpo è in posizione eretta.

Trasversale (orizzontale): è diretto da sinistra a destra ed è perpendicolare all'asse longitudinale.

Sagittale (antero-posteriore): è diretto dalla superficie posteriore alla superficie anteriore del corpo. Questo asse è perpendicolare agli altri due assi.

assi del corpo

PIANI ANATOMICI:

I piani anatomici sono delle linee immaginarie disegnate attraverso il corpo. Queste linee permettono di descrivere oggettivamente i movimenti e le posizioni del corpo.

I piani anatomici sono quattro anche se spesso ne vengono considerati solamente tre.

Piano mediano: è un piano verticale immaginario che passa attraverso il centro del corpo (attraverso gli assi longitudinale e sagittale), dividendolo in due metà (di destra e di sinistra) uguali o antimeri. Il piano sagittale a un piano verticale immaginario parallelo al piano mediano che non passa necessariamente per il centro. Spesso questi due piani vengono considerati come un unico piano chiamato sagittale mediano.

Piano frontale o coronale : è un piano verticale parallelo alla fronte e perpendicolare al piano mediano (passa per gli assi trasversale e longitudinale). Divide il corpo in parte anteriore e parte posteriore.

Piano orizzontale o trasversale : è un piano che divide il corpo in due metà superiore e inferiore. In posizione eretta è orizzontale. E' situato perpendicolarmente al piano mediano e al piano frontale e passa per gli assi trasversale e sagittale.

piani del corpo

POSIZIONE ANATOMICA:

posizione anatomica

La posizione anatomica è una posizione utilizzata come punto di riferimento per stabilire le relazioni tra le diverse parti del corpo.

I termini anatomici come anteriore e posteriore, mediale e laterale, abduzione e adduzione sono sempre riferiti alla posizione anatomica.


Una persona che si trova nella posizione anatomica:

è in piedi, in posizione eretta

con la testa eretta, sguardo e palmi delle mani rivolti in avanti, braccia lungo i fianchi e dita delle mani estese, piedi in avanti e perpendicolari al corpo.


DIREZIONI DI MOVIMENTO

FLESSIONE: movimento per cui un segmento tende a formare con un altro un angolo sempre più acuto FLESSIONE:
ESTENSIONE: movimento per cui un segmento tende a disporsi sullo stesso piano dell'altro ESTENSIONE:
ABDUZIONE: allontanamento dal piano mediale del corpo ABDUZIONE:
ADDUZIONE: avvicinamento al piano mediale del corpo ADDUZIONE:
ROTAZIONE: movimento compiuto da un segmento intorno al proprio asse principale

ROTAZIONE:

CIRCONDUZIONE: movimento per cui un segmento descrive un cono ad apice corrispondente al capo articolare

CIRCONDUZIONE:


Indice anatomico




Arto superioreArto inferioreTroncoAddomeArticoli