Errori ed orrori in sala pesi (seconda parte)

A cura della Dr.ssa Francesca Fanolla


« prima parte


Squat

L'altro esercizio fondamentale che spesso si sbaglia è lo SQUAT, assieme alla LEG PRESS.
L'errore più frequente e pericoloso è quello di effettuare il piegamento sulle gambe spostando troppo in avanti il peso del corpo e il baricentro, superando con le ginocchia la punta dei piedi e sovraccaricando notevolmente l'articolazione del ginocchio.

C:\Documents and Settings\Administrator\Desktop\squat.gif


L'esecuzione corretta prevede che il bacino sia portato in dietro durante la fase di discesa, con la sensazione di sentire il peso esclusivamente sul retro piede (talloni), pur non sollevando MAI gli avampiedi .
Tutto questo facendo attenzione che le ginocchia non superino le punte dei piedi, contraendo gli addominali, stabilizzando così la colonna vertebrale e i GLUTEI, spesso dimenticati.
Dovrebbero essere, almeno a livello di sensazione,  proprio i glutei i principali muscoli "motori' dello squat, non i quadricipiti!
Quindi, meglio una posizione dei piedi più larga del bacino, con punte sempre leggermente divergenti (i piedi paralleli provocano nella discesa una linea di movimento "forzata' per le ginocchia) e una sensazione di spinta e contrazione accentuata a livello dei glutei, piuttosto che dei quadricipiti.
Assolutamente da EVITARE lo squat eseguito con il rialzo sotto i piedi. Se un cliente non riesce ad eseguire il test dello squat (massima accosciata senza sollevare i talloni da terra), vuol dire che NON è ANCORA IL MOMENTO di proporgli questo esercizio, non è ancora pronto, in quanto non possiede il giusto livello di mobilità tibio-tarsica ed elasticità dei polpacci fondamentale per la corretta esecuzione di questo esercizio.
Il rialzo sotto i piedi, in questo caso, non fa altro che accentuare lo sbilanciamento del corpo in avanti e la tensione a livello delle ginocchia.
Quindi, dimentichiamoci pure la comoda e sbrigativa "tavoletta' sotto i piedi, ma impegniamoci a far un periodo di stretching e allungamento per i polpacci, per poi passare tranquillamente allo squat.
Le stesse regole di postura, valgono anche per l'esercizio di LEG PRESS.


Dopo queste brevi delucidazioni, magari scontate ma utili per molti, vi ricordo che body building, macchine isotoniche e bilancieri, sono straordinariamente efficaci e stimolanti, ma molto pericolosi se utilizzati senza criterio e con superficialità.
Buon allenamento a tutti