Shock training

A cura del Dott. Antonio Parolisi

Un surplus  allenante per "muscoli pigri"

 

Allenare un muscolo troppo spesso può affaticarlo. Questo dato è diffuso ampiamente in letteratura e ci sono tanti studi in merito che confermano questa tesi.
La mia è una domanda un pochino provocatoria: e se invece potessimo allenarlo tutti i giorni quel muscolo, per poi concedergli un periodo di riposo e  poi riallenarlo?
Shock trainingL'osservazione fatta in merito non è campata per aria, ma frutto della valutazione di un gruppo di muratori che chiedevano un programma fitness per mettere su un po' di muscoli. Avete mai osservato dei muratori che lavorano 9-10 ore al giorno?
Quel lavoro continuo e ripetitivo è pari solo ad un allenamento di body building portato all'incapacità positiva ad ogni serie per un paio d'ore consecutive. Il fatto, però, è che il muratore lavora 10 ore al giorno senza fermarsi per spuntini rigeneranti, barrette proteico - energetiche o bevande reidratanti. Mangia un kg di pane con formaggio e prosciutto, bevendo birra rigorosamente ghiacciata a mezzogiorno in punto! Fa una pausa di 30-45 minuti circa e si ricomincia a travagliare!!!
Il confronto nutrizionale con il body builder è davvero lontano, almeno da un punto di vista nutrizionale, ma i volumi muscolari e la forza di un muratore non credo siano seconde a quelle di atleti anche ben allenati. Di sicuro manca la tecnica per uno squat perfetto, ma nel contempo il body builder non conosce la tecnica per salire 4-5 piani con delle sacchette di 50 kg di cemento sulle spalle per circa, 10-15 volte in una mezza giornata (altro che affondi in progressione...).
Queste macchine umane, anche se si sentono stanche e a loro detta "a pezzi" quando arrivano la sera a casa, non hanno una struttura esile ma possiedono corpi massicci e robusti, nonostante i loro muscoli siano costantemente sotto stress a causa del prolungato ed estenuante lavoro fisico.

Si pensi che ad un soggetto che pratica questo od altri lavori pesanti, per la realizzazione di un programma alimentare, si stima 7-8 volte il metabolismo di base all'ora per sostenere un carico del genere. In termini numerici se abbiamo un muratore con 75 kg di massa magra il suo fabbisogno energetico orario sarà di circa 600 kcal.

In teoria per coprire un fabbisogno calorico giornaliero si stima (sempre con riferimento ai 75kg di FFM) un totale di circa 6000-7000 kcal al giorno, ovviamente suddivise nelle quantità opportune di Carboidrati, Proteine e Grassi ed un apporto idrico adeguato.
Nonostante ci siano dei muratori con una quantità di grasso superiore alla norma, la stragrande maggioranza di essi rispecchia il tipico fisico strutturalmente possente.
Non dimentichiamo che anche il settore di costruzione edile è diventato "hi-teck", quindi ci sono persone che non fanno più il lavoro di una volta "a mano", ma ovviamente mi riferisco a quelle imprese che hanno ancora "concezione di vecchio stampo".
Non guardate il discorso posturale perché ci sono operai davvero rovinati, ma d'altronde queste persone dopo le loro 10 ore di lavoro non si mettono a fare le posture Mezieres o Souchard per riequilibrare il sistema muscolare, quindi creano delle alterazioni posturali importanti; ma questa è un'altra storia.
Questa breve trattazione era per intendere che il discorso sovrallenamento in questo caso non torna...
Allenare un muscolo troppo spesso può sovraffaticarlo, perché le strutture non hanno il tempo necessario per recuperare, in special modo dopo sforzi brevi e intensi che richiedono il sollevamento di grandi carichi, con un maggiore reclutamento di fibre a contrazione rapida, che necessitano di maggiore recupero.
Con riferimento agli studi fatti da Poliquin Ph.D, noto Trainer americano di rilievo internazionale, si è visto che allenare un muscolo troppo spesso da segno si sovrallenamento solo dopo circa 11 giorni di allenamento continuo di quel muscolo.
In pratica se lo si allena costantemente per circa 5-6 giorni consecutivi e poi lo si fa riposare per un periodo relativamente lungo, si potrebbe ottimizzare il potenziale di crescita per quel muscolo. In molti hanno utilizzato questo sistema per quei distretti che sono restii alla crescita ed hanno notato dei miglioramenti in termini di volume.
Questa metodologia non rispecchia in nessun modo la soggettività delle persone, nel senso che in questo caso tutti usano lo stesso approccio indifferentemente dalle capacità individuali; tutto ciò cozza, almeno in parte, con il concetto principe del Personal Fitness Training, la soggettività.
Considerato che nell'ambiente Body-Building si cerca sempre di creare dei presupposti e stimoli nuovi per la crescita muscolare, si potrebbe provare ad utilizzare questo sistema per stimolare quei muscoli che non ne vogliono sapere di crescere, anche con test sulle fibre, biopsia e altri criteri scientifici per la programmazione muscolare.


CONTINUA: esempi pratici ed osservazioni »

 



ARTICOLI CORRELATI

Muscoli del corpo umanoIpertrofia muscolareMUSCOLO QUADRICIPITEIl muscolo scheletricoMuscolo cardiaco (miocardio)Miochine: il ruolo endocrino del muscolo scheletricoNumero di ripetizioni ottimale per allenare i muscoli addominaliUnità motorieRelazioni Fisiche e Contrazione MuscolareApparato LocomotoreAtrofia Muscolare Spinale - SMADistrofia muscolare di DuchenneFisiologia Muscolare: Breve DescrizioneMuscoli del BraccioMuscoli della CosciaMuscoli della GambaMiositeAllenare o allungare i Muscoli Tonico Posturali e quelli Fasici?ANATOMIA ADDOMEAnatomia del muscolo scheletrico e delle fibre muscolariAnca e femore: veduta posteriore, origini e inserzioni muscolariClassificazione dei muscoliDiaframma: il muscolo della serenitàForza e muscoliInnervazione dei muscoli e reticolo sarcoplasmaticoIpertrofia dei muscoli accessori della respirazione: Cause e SintomiIpertrofia muscolare: un approccio globaleIpostenia - Cause e SintomiMeccanica muscolare e lesioni muscolariMeccanica muscolare e Lesioni Muscolari - Seconda ParteMiofibrille e sarcomeriMuscoli del cammino e della corsaMuscoli del corpo umano - Anatomia -Muscoli della respirazioneMuscoli innervati dai nervi che originano dai metameri lombari e dorsaliMUSCOLI ISCHIOCRURALIMuscoli motori del bustoMuscoli motori dell'ancaMuscoli motori dell'avambraccioMuscoli motori della gambaMuscoli motori della spalla e del braccioMuscoli pennatiMuscoli posteriori dell'ancaMuscoli Tonico Posturali e FasiciMUSCOLO ABDUTTORE LUNGO DEL POLLICEMUSCOLO ADDUTTORE BREVEMUSCOLO ADDUTTORE LUNGOMUSCOLO ANCONEOMUSCOLO BICIPITE BRACHIALEMUSCOLO BICIPITE FEMORALEmuscoli su Wikipedia italianoMuscolo su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015