Pilates: un metodo, una disciplina per migliorare la forma fisica

In questi ultimi anni abbiamo imparato che la buona abitudine di praticare un'attività fisica regolare e costante, accompagnata da una corretta ed equilibrata alimentazione, è alla base di una vita sana e longeva. Ogni disciplina sportiva ha infatti la caratteristica di migliorare la condizione fisica generale, preservando il corpo e la mente da molte malattie, aiutandoci quotidianamente nella lotta contro l'invecchiamento precoce, l'obesità e tutte le sue complicanze. Attraverso delle scelte mirate e ponderate in relazione anche alle proprie possibilità psico-fisiche, si può perciò diversificare l'attività ottimizzando il risultato finale. Pilates e Forma FisicaE' quindi possibile lavorare nello specifico sulla salute cardiovascolare, sul dimagrimento, sulla tonificazione della massa muscolare, sulla flessibilità, la resistenza alla fatica e altro ancora. Particolarmente nominate in questi ultimi anni - grazie anche al successo ottenuto tra le star di tutto il mondo e comunque utili alla salute della postura, migliorando nel contempo la coordinazione motoria, la flessibilità, il tono e rilassando la mente dallo stress quotidiano - sono quelle attività “olistiche” riconosciute negli ambienti sportivi come discipline a basso impatto, cioè quelle espressioni del movimento fisico “moderato” che favoriscono un miglior controllo della mente e del corpo rispetto ad altre attività tipicamente più movimentate. Se praticate con regolarità offrono senza alcun dubbio molte soddisfazioni personali, infatti aiutando a costruire un corpo snello, flessibile e tonico, migliorano la postura, la respirazione, la coordinazione, insegnando a rilassare la mente. La tecnica Pilates ad esempio, comparsa da diversi decenni oramai, che si distingue per la tendenza a valorizzare molti degli aspetti sopra citati, aveva inizialmente lo scopo di rinforzare la muscolatura indebolita dall'inattività fisica e dal duro periodo di storia che stava attraversando l'umanità. Per lungo tempo risultò anche una pratica esclusivamente indirizzata ai ballerini professionisti, che la inserivano tra i loro allenamenti per fortificarsi ed equilibrarsi muscolarmente. Successivamente, grazie anche ai buoni principi del metodo, iniziò ad essere nominata e praticata anche fra gli atleti di molte altre discipline per aumentare il controllo e la flessibilità del proprio corpo, migliorandone la consapevolezza. La tecnica pilates oggi, rivista, rimodernata e praticata ovunque con discreto successo, è indirizzata a tutte quelle persone che intendono muoversi e acquisire autostima attraverso un nuovo controllo del corpo e della mente, o che vogliono semplicemente recuperare la propria forma fisica e avere al tempo stesso una buona linea. La pratica consapevole e costante di questa attività fisica, come l'applicazione di altre molto simili, aiuta perciò a ripristinare molteplici equilibri psico-fisici molto importanti per la nostra salute generale. Altrettanto evidente, tuttavia, è riconoscere che queste discipline non sono un esercizio fisico particolarmente idoneo a quelle persone che ricercano nel loro obiettivo principale unicamente la perdita di peso. Potrebbe essere percepibile, e spesso viene ribadito nell'ambito delle informazioni che vengono fornite in riferimento al Pilates, che nel tempo può esserci un miglioramento della linea contestualmente al lavoro del “core” e di tutti quei muscoli che stazionano nel pavimento pelvico, tenuto conto che attraverso la loro attivazione costante e continua si può percepire un appiattimento del ventre, rendendoci apparentemente più “snelli”; tuttavia, la perdita di peso dipende unicamente da una corretta alimentazione a regime dietetico controllato, accompagnato da un'attività fisica che enfatizzi il controllo dei sistemi energetici e delle loro molteplici funzioni. Perciò pensare di poter perdere peso per mezzo di un'attività fisica di questo tipo, nata sicuramente per altri scopi “il miglioramento di alcune risorse del nostro corpo”, è abbastanza improbabile. Meglio realizzare, per il benessere fisico e mentale, un prodotto finale che associ eventualmente il Pilates o un'attività simile dalle movenze eleganti e particolarmente belle da eseguire, ad un allenamento che valorizzi diversamente l'attività aerobica cardiovascolare moderata. Se pensiamo quindi che Il gesto atletico e lo sport in genere devono ricercare, valorizzare e creare sempre effetti positivi e durevoli nella vita quotidiana di ognuno di noi, e l'obiettivo che ci siamo proposti di raggiungere ha diversi scopi, senza alcun dubbio un approccio vario e globale nella nostra attività fisica quotidiana sarà sicuramente la strada più efficace per migliorare costantemente il nostro benessere e lo stato di salute generale.



Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015