Frequenza cardiaca a riposo

Come misurare la frequenza cardiaca a riposo se non si dispone di un cardiofrequenzimetro


Il rilevamento dev'essere effettuato la mattina, appena alzati e dopo essere rimasti a sedere per qualche minuto.

Si contino i battiti per un minuto intero e si annoti il risultato in una tabella (si possono contare i battiti per 15 secondi e poi moltiplicarli per 4).

Questo procedimento va ripetuto per 3/5 giorni. Si calcoli la media matematica dei valori rilevati.


DOVE SI RILEVANO I BATTITI


polso radiale

 

 

polso carotideo

 

La frequenza cardiaca (numero di battiti in un determinato tempo) può essere misurata palpando l'arteria radiale (al polso)

Oppure l'arteria carotide (sul collo)


La pressione applicata dev'essere leggera soprattutto in corrispondenza delle carotide.

 

 

Interpretazione dei valori di frequenza cardiaca a riposo:

 

Bradicardia

< 60 battiti al minuto

Normale

60-100 battiti al minuto

Tachicardia

> 100 battiti al minuto