Donne e fitness: che allenamento consiglio

A cura di Roberto Eusebio


Al momento di stabilire il programma di allenamento personalizzato, il gentil sesso è spesso prevenuto riguardo all'uso di pesi, attrezzi e macchine isotoniche, poiché teme di fare "ingrossare" le parti del corpo secondo lui già  "grosse".

Donne e fitnessNegli ultimi tempi è in aumento il numero delle donne, giovani o adulte, che frequentano i centri fitness.
L'obiettivo è comune a tutte: ottenere una forma fisica che risalti la figura femminile, puntando soprattutto sulle zone "critiche"  del corpo: fianchi, addome, cosce e glutei in primis.

Vorrei a tal proposito chiarire che l'incremento della muscolatura è sicuramente il risultato di un buon allenamento con i pesi, che è solitamente praticato dagli uomini. La crescita muscolare è però da attribuire alla presenza di alcuni ormoni, come il testosterone, che ovviamente nelle donne non sono presenti in misura tale da condurre a vistosa ipertrofia, come accade nell'uomo. L'incredibile sviluppo muscolare nelle donne che gareggiano è infatti da attribuirsi all'uso di farmaci che aumentano tali livelli ormonali.
Se si hanno gambe, cosce, glutei e braccia voluminosi, ciò sarà dovuto solo alla presenza di grasso sottocutaneo.

Allenandosi con i pesi, oltre a fare un lavoro aerobico verrà sostituito il grasso superfluo con la muscolatura, che rimane sempre meno voluminosa del grasso, anche a parità di peso. Inoltre, una maggior presenza di muscolatura fa aumentare il dispendio energetico, che comporta un aumento del metabolismo basale: in sostanza verrà bruciato più grasso.!!

Quindi è importante ricordare che anche nel caso in cui riusciste a convertire tutta la quantità di grasso in muscoli - cosa molto improbabile perché ciò necessita di tecniche di allenamento avanzate e mirate, che di solito non vengono consigliate al gentil sesso - avrete una figura più snella e tonica, nonostante la bilancia indichi sempre lo stesso peso corporeo o addirittura qualche kg in più.

 

CHE ALLENAMENTO CONSIGLIO?

 

Di solito esercizi complessi, ovvero tutti quelli esercizi che richiamano l'utilizzo di una catena muscolare, sollecitando vivamente il metabolismo, continuando a bruciare molte calorie anche dopo l'attività fisica. Le donne che hanno più predisposizione a mettere facilmente massa muscolare devono eseguire non meno di 12/15 ripetizioni per serie.

Nel caso invece di donne ben allenate, per evitare vasocostrizione e acido lattico, che favorisce i fastidiosi inestetismi della pelle come la cellulite, consiglio di attivare il metabolismo anaerobico alattacido, con poche ripetizioni 4/5 carichi sostenuti, creando un buon trofismo col conseguente aumento del metabolismo, senza dare la possibilità al corpo di accentuare tali inestetismi.

Un giusto compromesso tra lavoro aerobico e con i pesi gioverà all'aspetto fisico e potrebbe aiutare anche a combattere gli odiatissimi inestetismi della cellulite.

Non va trascurata ovviamente una salutare alimentazione e un corretto stile di vita.

Sane abitudini e regole primarie nell'alimentazione e nel riposo ci aiuteranno ad arrivare agli obiettivi stabiliti e a mantenerli a lungo. Solo così, in modo naturale e senza imposizione forzate, date da altalenanti periodi di stress e da inutili "violenze" su se stessi, si otterranno dei reali e apprezzabili risultati.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITĂ€

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?