Metodo hunting – pigging out (Metodo della caccia e del riposo)

A cura di Antonio Sellaroli

 

Spinto dalla scia delle numerose discussioni che stanno nascendo nella community del sito, colgo l'occasione per scrivere un articolo che dia una visione completa e tracci le linee guida di quello che è uno dei metodi di allenamento più osservati, il CICLO HUNTING - PIGGING OUT o ciclo H-PO del prof. Cianti, che sarà per noi - made in Italy - il CICLO DELLA CACCIA - RIPOSO.
H-PO: metodo hunting - pigging out (della caccia e del riposo)Il metodo H-PO, così come si presenta attualmente e sviluppato per gli sport di potenza e velocità, è un sistema integrato allenamento - alimentazione, basato sulla scissione in due blocchi - di più giorni ciascuno - rispettivamente della fase di allenamento (hunting) e della fase di riposo (pigging out), accompagnati da sistemi nutritivi diversi, funzionali nel primo caso allo stimolo del testosterone e nel secondo caso allo stimolo di GH ed insulina; tutto questo in base a documentate ricerche e sperimentazioni biologiche ed endocrinologiche. Il metodo hunting - pigging out, promette il prof. Cianti, darà al nostro corpo risultati e miglioramenti non di natura puramente estetica, ma anche salutistica.

Le basi del metodo H-PO: metodo hunting – pigging out (della caccia e del riposo)

Inizierò dal concetto nutrizionale conosciuto col nome di  DIETA EVOLUTIVA o EVODIET; questo particolare regime alimentare parte dal presupposto che l'animale "homo"  è stato per due milioni e mezzo di anni un cacciatore - raccoglitore specializzato nel divorare carogne. Non essendo dotato di zanne, né di artigli, era costretto a cibarsi delle carcasse lasciate dai grandi predatori, di uova, insetti e bacche; di conseguenza, la sua fisiologia si è sviluppata ed evoluta in base ad un'alimentazione scarsa di zuccheri, ma ricca di proteine animali, vitamine e fibre vegetali. Inoltre, l'alimentazione dell'animale "homo" era  "ciclica", poiché soggetta a periodi in cui riusciva a reperire cibo facilmente, seguiti da altri in cui la reperibilità di cibo era scarsa, proprio come avviene per gli animali. Successivamente, soltanto diecimila anni fa, quindi un soffio in termini evolutivi, la nascita dell'agricoltura ha drasticamente cambiato le abitudini alimentari umane. Grazie ai cereali ed ai loro derivati, l'uomo ha iniziato ad introdurre quantità di zuccheri eccessive rispetto al passato, oggi piuttosto dannose a causa di una disponibilità praticamente illimitata che il nostro organismo non è predisposto ad accettare. Metodo caccia e riposoL'agricoltura avrebbe quindi garantito la sopravvivenza di molti, a discapito - almeno sotto certi aspetti - della salute degli stessi.

Nei suoi scritti, Cianti riporta numerosi riferimenti su come l'archeologia  dimostri che l'insorgenza delle malattie metaboliche (carie, diabete, malattie cardiovascolari, obesità e tumori) coincida con la nascita dell'agricoltura; la facile reperibilità  di zuccheri, in particolare, esporrebbe il nostro corpo a tutta questa serie di problemi, dalla quale i nostri preistorici antenati sarebbero stati pressoché immuni.

Proprio per questo nostro passato evolutivo - contraddistinto da fasi dove l'uomo doveva procurarsi il cibo (caccia) per poi godere del bottino della predazione e recuperare dalle fatiche (riposo) - la dieta evolutiva  si andrà così strutturando:

 

Dieta

Caccia

Riposo

Lavoro

Impegnativo, esercizi di potenza e velocità

Riposo, esercizi cardiovascolari

Metabolismo
energetico

Anaerobio - alattacido
(ATP e creatinfosfato)

Aerobico
(processi ossidativi)

N° di pasti

1. uova intere
2. frutta
3. poca carne rossa, patate, olio d'oliva
4. frutta
5. pesce, verdure, olio d'oliva

1. Yogurt intero, frutta
2. carne rossa e verdura abbondanti, olio d'oliva
3. carne bianca e verdura abbondanti, olio d'oliva, vino

Kcal

Bilancio calorico leggermente negativo

Bilancio calorico nettamente positivo

Ormoni

Testosterone

GH, insulina, IGF-1

 

Regole:


A SAZIETÀ: carni, pesce, molluschi, crostacei, uova intere, verdure, frutta fermentata.
DÌ RADO: latte vaccino o di altri animali, yogurt, frutta, vino, olio d' oliva.
PREFERIBILMENTE MAI: cereali, legumi, latticini e formaggi, salumi, insaccati, birra, alcolici, snack, sale da cucina, condimenti eccessivi.

Allenamento secondo il metodo hunting - pigging out

Parliamo ora di come si compone il ciclo della caccia e del riposo durante l'allenamento.

Assodato che anche in questo caso troveremo l'alternanza di un "allenamento della caccia" e di un "allenamento del riposo", facciamo un parallelo con la storia della nostra evoluzione, con uno sguardo particolare a quelli che erano i tipi di sforzo fisico che hanno contraddistinto tale processo.

Il nostro antenato cacciatore - raccoglitore, ci illustra  ancora il prof. Cianti, seguiva dei ritmi naturali che ruotano intorno al meccanismo energia spesa - energia introdotta, quindi regolato dall'interrelazione tra:

  • Cibo, l'energia introdotta
  • Attività, l'energia spesa
  • Ormoni, che s'influenzano vicendevolmente

I  ritmi naturali prevedono:

  • Episodi di caccia, brevi intensi e rarefatti, con l'utilizzo del sistema energetico anaerobico - alattacido ed un ridotto utilizzo del glicogeno muscolare ed epatico; l'ormone determinante è il testosterone, che tra l'altro porta con sé percezione di entusiasmo e motivazione.
  • Periodi di recupero anche abbastanza lunghi, con l'utilizzo del sistema energetico aerobico ed un ridotto utilizzo di glicogeno muscolare ed epatico; gli ormoni determinanti  in questa fase, dove si godeva del bottino di caccia, erano il GH e l'IGF-1, che tra l'altro determinano percezione  di piacere.

Ritornando ai giorni nostri, scopriamo che  la caccia ed il riposo non scandiscono più la nostra vita, e che è quindi compito dell'esercizio fisico sostituire quegli episodi reinterpretando i ritmi naturali di un tempo ed il ciclo H-PO, caccia - riposo. Per quanto detto, l'allenamento H-PO rispetterà i seguenti principi:

 

Attività 

Caccia

Riposo

Metabolismo energetico

Anaerobico alattacido

Aerobico

Lavoro muscolare

Contrazioni da 10"-20" brevi, intense, rarefatte  con espressione di grande forza e potenza e lunghe pause.

Blando,recupero attivo, pause complete.

Sport

Body building, power lifting, sport di velocità  e potenza, lotta.

Passeggiate, ballo, giochi sportivi, nuoto, pedalate in bici.

Giorni

1 - 3

3-10

Percezione

Entusiasmo, motivazione

Piacevole, relax

 

Il metodo H-PO è sicuramente un approccio molto interessante, meritevole di una  costruttiva e critica valutazione giacché teoria e non scienza. Grazie a questo articolo, ora avete le basi per attuare la versione moderna della caccia e del riposo, a voi il responso!



Ultima modifica dell'articolo: 31/12/2015