Aqqwalking treade mill: signori, il futuro è iniziato!

A cura della Dottoressa Doriana De Pasquale

 

Qualche tempo fa mi aggiravo per i locali delle piscine del Foro Italico e, come se non vi avessi mai fatto caso, ammiravo gli ampi locali dei corridoi, degli spogliatoi, insomma un tragitto lunghissimo per arrivare a destinazione.
Fu allora che, come in una foto dell'inizio del '900, tutto mi è apparso in bianco e nero ed ho quasi incappato in un tizio di oltre sessanta o settanta anni fa!
Certo che erano abbastanza strani a quell'epoca .... non solo nell'abbigliamento, anche nel salutare, nel parlare, insomma ..... altri tempi! Vederli nuotare poi .... uno spasso! Eppure c'è poco da ridere, ho subito pensato, chissà come rideranno di noi tra qualche decennio i pronipoti dei nostri figli. E se a quel tipo che ho incrociato chiedessi di provare il nuovo tappeto acquatico, come reagirebbe? Dimenticavo, ai suoi tempi non esisteva la ginnastica in acqua, e l'atteggiamento del corpo in verticale in immersione non era proprio utilizzato. Come glieli spiego, allora, tutti i passaggi evolutivi succedutisi così rapidamente fino ai giorni nostri, dall'attrezzatura al concetto di benessere, dall'idea di efficienza psico-fisica al fitness, dal wellness al mondo di Aquilibrium? Forse sarebbe sufficiente chiedergli di camminare, poi piano piano di iniziare a correre, sentendo la pressione dell'acqua su ogni centimetro quadrato del suo corpo e facendogli socchiudere gli occhi per sentire meglio il pulsare del suo cuore sotto sforzo gli direi: "E' bello vero? Benvenuto nel nostro futuro!"
Proprio così, Aqqwalking trade mill è l'ultimissima creazione del fitness acquatico, in cui la cultura dell'acqua si fonde con la tecnologia delle attrezzature, le sensazioni di libertà e leggerezza del movimento in immersione trovano concretezza in un training finalizzato, le applicazioni più intense sfociano in prestazioni di alto livello.
Attraverso l'utilizzo di questo nuovissimo grande attrezzo per il training acquatico, si strutturano modalità ancorate ai princìpi di base della postura corretta e del movimento ma nello stesso tempo modalità legate alla performance ed al condizionamento cardiovascolare, che altro non sono che indici del grado di allenamento e di miglioramento delle capacità condizionali e metaboliche.
L'approccio ed in seguito una conoscenza più profonda di questo attrezzo si basano su due schemi motori di base: "camminare" e "correre", proprio come dicemmo di fare al nostro "atleta dei primi del '900".

 

Ma sappiamo correre e sappiamo camminare?


Siamo andati, forse, sempre oltre: le sensazioni, il sentire, il sentirsi, il lasciarsi andare, il respiro profondo, l'allenamento intenso .... eppure la sola deambulazione può definire la personalità di un individuo fino alle sue più nascoste verità. Il punto, però, è camminare e correre correttamente, in postura, per assicurare un assetto muscolo-scheletrico favorevole e bilanciato, perché se certo non possiamo agire sulla personalità individuale possiamo fare crescere autostima e voglia di volersi bene.

 

Ma quali sono i vantaggi del camminare e del correre in acqua?

  1.  La spinta idrostatica allevia la pressione sulle articolazioni e riduce il carico sulla zona lombare
  2. La ciclicità nel gesto di esecuzione che dà come risultante un massaggio da parte del fluido
  3. Un allenamento metabolico che coinvolge il sistema nervoso attraverso un interessamento della coordinazione arti superiori/inferiori
  4. L'incremento delle capacità condizionali e coordinative
  5. La resistenza costante, ma proporzionale alla velocità di movimento ed agli atteggiamenti del corpo
  6. Il coinvolgimento del training di gruppo o la specificità di un training individualizzato
  7. L'intensità dell'allenamento, la velocità esecutiva, l'utilizzo di attrezzi: variabili qualitative sempre presenti e mutanti.

Come si utilizza?

□ Attraverso la pressione dei piedi e la spinta degli arti inferiori si aziona      meccanicamente il tapis roulant, che naturalmente non è motorizzato
□  E' facoltativo l'utilizzo di calze
□  Vi è un coinvolgimento degli appoggi e delle prese degli arti superiori
□  Le impugnature variano sulla sbarra e cambiano gli atteggiamenti del corpo ed i tipi di andature

Che tipo di allenamento si può ottenere?

□  Metabolico: attività aerobica, in soglia, miglioramento della potenza aerobica, stimolazione del sistema lattacido
□ Condizionamento muscolare: a carico principalmente degli arti inferiori, (eventualmente utilizzando ulteriori attrezzi), a carico degli arti superiori, sfruttando la resistenza dell'acqua o di ulteriori attrezzi, a carico della muscolatura addominale in isometria ed in isotonia
□   Coordinazione neuro-muscolare e motoria

Chi è in grado di praticare un'attività sull'Aqqwalking?


Naturalmente tutti gli amanti dell'attività acquatica, tutti gli amanti del benessere e del sentirsi in forma, gli atleti che vogliono mantenere o migliorare la preparazione senza sovraccaricare le articolazioni, chi deve praticare un recupero funzionale, chi deve sostenere un'attività blanda ma condizionante, chi ama correre in tutte le stagioni e chi non ama correre ma adora sentirsi immerso.

 

Aqqwalking e modalità di utilizzo

□  Lezione di gruppo in cui ogni utente utilizza il proprio attrezzo
□  Lezione a circuito, in cui ogni allievo passa da una stazione all'altra utilizzando anche altri grandi attrezzi (aqquactive bike o aqquafit bike), o piccoli attrezzi (manubri, tondoludo, guantini...)
□   Lezione individuale in cui l'allievo segue una sorta di scheda di allenamento personalizzato quindi su misura, dopo una opportuna valutazione funzionale.

Concludendo


Con Aqqwalking rafforziamo il concetto che la piscina e le attività natatorie si stanno ampliando e modificando sempre di più; che gli spazi acqua non sono solo ad uso e consumo di chi nuota; che muoversi in immersione ma in verticale richiede e richiederà sempre di più programmi innovativi ed attrezzatura d'avanguardia; se è vero che l'acqua è l'essenza di ogni forma di allenamento in piscina, è pur vero che per migliorare il concetto di fitness e benessere ci vogliono materiali che sappiano sfruttare ed impiegare al massimo quest'acqua, perché tutto scorre ... e tutto cambia e corre verso il futuro!



Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015