Allenamento e Dieta per lo Sviluppo della Forza Muscolare

A cura di Ivan Mercolini


Un caro saluto a tutti.
In questa lezione cercherò di fare chiarezza su quelli che sono i criteri da attuare in un programma di allenamento e alimentazione al fine di sviluppare la forza muscolare. Naturalmente, l'argomento è in particolare dedicato ai ragazzi, ma per brevi periodi può essere di interesse anche per le ragazze, in particolare se di morfotipo ectomorfo, con lassità e mancanza di tessuto magro e quindi di forme. Scriverò anche una scheda di esempio per donne che hanno bisogno di prendere corpo.

Ivan Mercolini

Ivan Mercolini
- autore dell'articolo -

L'idea di questa lezione mi è nata dopo aver visto tramite le riviste, gli allievi/e e la community, QUANTA confusione vi sia sul tema. Dirò, in linea generale vi è tanta confusione anche sui protocolli per la massa e per la definizione, però su quei temi ho già scritto abbastanza per poterVi "far uscire dalla nebbia".
Inoltre, inerentemente il tema in oggetto, ho sentito delle "castronate" talmente risibili da rendere le riviste da edicola dei trattati universitari di fisiologia.
A cosa si deve questa confusione? Perché ci sono programmi di allenamento e dieta così diversi se l'obiettivo è uno?
Vi sono un paio di risposte in merito.
Partiamo dai protocolli seri, scientifici, esatti, accademici. Nonostante siano seri e sostenuti da metodo sperimentale, questi si diversificano tra loro. Confrontandoli con obiettività, però, si scopre che le differenze sono puramente formali, o insignificanti e trascurabili. Infatti, il soggetto della sperimentazione è l'uomo, la cui fisiologia è una e una soltanto, per quanto vi sia un margine di biodiversità. Intendo dire che le unità contrattili sono ponti actina/miosina per tutti, che la unità motoria funziona allo stesso modo per tutti, anche se produzione endocrina, numero di fibre muscolari, rapporti muscolo/tendini e inserzioni ossee sono suscettibili di variazioni da soggetto a soggetto.
Ecco la ragione per cui la sperimentazione scientifica sull'uomo, quando esatta, ha dei risultati che possono essere un po' diversi nella forma, ma non nel contenuto. A causa della biodiversità e della complessità della figura uomo, è praticamente impossibile tirar fuori leggi precise al millesimo sulla materia; pur tuttavia, gli studi sono concordi nelle direttive generali, nella sostanza. Vedremo presto quali sono queste regole certe della scienza.
Parliamo ora invece dei numerosi e fantasiosi protocolli che girano in palestra di bocca in bocca, sulle riviste, sui libri commerciali, ecc., che ben poco hanno di scientifico, e quel poco è manipolato per raggiungere gli obiettivi degli autori: VENDERE, a discapito della chiarezza e dei risultati dei poveri abbindolati.
Lasciando perdere i casi, peraltro non pochi, dove è proprio l'ignoranza a farla da padrona, i numerosi articoli sempre più disparati e i libri che escono sull'argomento hanno lo scopo non di informare e farvi raggiungere risultati, ma di VENDERE e fare soldi alle Vs. spalle o quanto meno ottenere fama proponendo mirabolanti NOVITA' con eccezionali risultati. Di quale novità si possa trattare, poi, è già risibile di per sè, dato che le regole sono ormai note da oltre trent'anni. Perciò affinché vi si possa applicare una novità bisognerebbe che l'uomo cambiasse la sua natura biologica, il che è impossibile.
Se è vero che non c'è nessuna novità che possa riguardare lo sviluppo della forza in termini di allenamento e dieta, allora come fanno a riscuotere tanto successo le continue ciarle sul tema? Semplice, solleticano la Vs. pigrizia. La vostra facilità a metter mano al portafogli pur di non faticare. Recepite facilmente ogni proposta purchè prometta grandi risultati con poca fatica.
Facilmente acquistate creatina, proteine, aminoacidi, ancor ben prima di imparare ad allenarvi, perché sono buoni di sapore, si mangiano e si prendono piacevolmente. Ignorando che, se non vi è il supporto di un allenamento corretto ed esaustivo, vi andranno a ingrassare, dare ritenzione idrica, e produrre eccessiva ammoniaca tossica. Cioè, vi daranno un risultato ben diverso dallo sperato.
Facilmente recepite programmi di allenamento che vi dicono che non dovete arrivare a cedimento, che dovete allenarVi al 60%, 80%, e magari - perché no? - già che ci siete farvi una birra e due chiacchiere con la ragazza carina che, come voi, fa finta di allenarsi sullo stepper. Eh, già, ridete, ridete.... Quamquam ridentem dicere verum quid vetat?
Allenamento ForzaDire di allenarsi alla forza al 60% o all'80% è dire praticamente un ossimoro. Infatti cosa vuol dire allenarsi alla forza? Significa stimolare il corpo a diventare sempre più forti. e come potete stimolare il vostro corpo se non lo sovraccaricate, se gli fate fare ciò che riesce a fare benissimo senza mettere in crisi le sue strutture? Ricordate ciò che ho detto prima: il corpo risponde alla legge dell'efficienza, della massima economica. Perciò perché dovrebbe strutturarsi per essere più forte se gli fate fare un lavoro per il quale gli basta già la forza di cui dispone?
Basta questo per capire che tutti i prolissi nuovi programmi di allenamento puzzano. Puzzano perché non vi è alcuna novità da trovare, dato che le regole sono chiare alla fisiologia da oltre trent'anni. Puzzano perché il funzionamento di questi meccanismi è semplice, quindi non vi è ragione per essere prolissi, se non di riempire pagine di libri e stupire per crearsi fama e seguito e lanciare l'ennesima moda.
Ah, già, dimenticavo di dirvi che questi protocolli sono anche complessi, complicati, fantasiosi, cercano esercizi esotici e schede complesse.
Ma perché mai cercare la complessità quando il corpo risponde ad una semplice regola di adattamento ad uno stressor? Verrebbe logico pensare che basta applicare uno stressor alla capicità di sviluppare forza dell'organismo, per ottenere con adeguato riposo e nutrizione, il risultato sperato. Ma se è così, allora è semplice, e non servono chissà quali elaborati, se non a far guadagnare i soliti furbi, e a riempire la bocca di chi non si allena, ma chiacchiera.
In che consiste questa semplicità ben chiara alla scienza da oltre trent'anni???
Lo vediamo nel prossimo capitolo, ma prima solo un breve warning: le routines di forza chiamano in causa la manovra di Valsalva, mettendo a dura prova il sistema cardiocircolatorio. Assicuratevi di aver effettuato un test di ECG sottosforzo o comunque di avere un certificato medico di sana e robusta costituzione prima di cimentarvi in queste attività. NON effettuate routines di forza se siete ipertesi, asmatici, e se avete una qualunque patologia a carico del sistema cardiocircolatorio, salvo, naturalmente, diverso parere del vs. medico.
Proseguiamo...

Indice dei capitoli

1 2 3 4 5 6 »

ARTICOLI CORRELATI

Forza muscolareAllenamento della forzaAllenare la forza massimaleAllenamento per la forzaForza massimaleCalcolo della forza massimaleForza resistenteMetodi di Allenamento Ipertrofia e Forza: Veloce, Massima e ResistenteAllenamento della Forza in AcquaAllenamento della forza nei bambini e negli adolescentiAllenamento della forza nel calcioAllenamento della forza per le corse veloci dell'atletica leggeraAllenamento e Dieta per lo Sviluppo della Forza Muscolare - ConclusioniAllenamento forza potenza nel cicilismoAllenamento per Forza Totale del CorpoCapacità motorieConcetto di ForzaDiametro Trasverso del MuscoloEsercizi per lo sviluppo della forza in acquaForza e muscoliForza e preparazione atletica nel golfForza, Ipertrofia Muscolare e Preparazione AtleticaForza, squat e leg extensionGli steroidi del natural body building: mesocicli di forzaIl leg press test forza arti inferioriImportanza della forza nel ciclismoL'importanza di allenare la forza nel BodybuildingLa forza nell'allenamento per l'atletica leggeraLeggi della Forza: capacità di controllo/coordinazione neuro-muscolareMetodi di allenamento della forzaPeriodizzazione dell’allenamento della forza nel basketPiramide stretta doppia per la forza massimaQuanto conta la forza nel bodybuilding?Rapporto tra Forza e Peso Corporeo nelle Arti MarzialiSchede di Allenamento per lo Sviluppo della Forza MuscolareSit Up Test: test per valutare la forza degli addominaliSviluppo della Forza - Alimentazione, Integrazione e DopingTabata (Workout per Migliorare Forza e Agilità)Test di sergeant valutazione della forza esplosiva elasticaAllenamento della forza nel calcio - 5a parteAllenamento della forza nel calcio - 6a parteAllenamento della forza nel calcio - 2a parteAllenamento della forza nel calcio - 3a parteAllenamento della forza nel calcio - 4a parteAllenamento della forza nel calcio - 7a parteForza su Wikipedia italianoForce su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 29/01/2016