Test per il ciclismo

Tests:

Sprint: si pedala al massimo per 10 o 30 secondi contro una resistenza pari ad una determinata percentuale del peso corporeo e si valuta il picco massimo di potenza meccanica erogata e altri indici ricavati. Utilità: dà una indicazione della capacità di sprint veloce e di resistenza allo sprint.

Potenza: si effettuano delle brevi accelerazioni contro resistenze diverse, costruendo in questo modo la curva potenza/frequenza di pedalata. Utilità: si determina a quale frequenza di pedalata il ciclista riesce a sviluppare la potenza massima, è applicabile dunque a specialità di potenza e velocità.

Postura: viene determinata la posizione ottimale del ciclista sulla bicicletta in base alle misure antropometriche e alla video analisi della pedalata. Utilità: si ottimizza la posizione del ciclista sulla bicicletta al fine di migliorare l'applicazione della forza sui pedali e di prevenire l'insorgenza di infortuni.

Spinta: grazie all'ergometro SRM viene analizzata la risultante della spinta sui pedali, riuscendo ad individuare eventuali sbilanciamenti nella forza espressa da ciascuna gamba. Utilità: permette di verificare se gli arti inferiori applicano le spinte sui pedali in modo simmetrico, quindi se ci sono differenze rilevanti nel lavoro effettuato da ciascuna gamba.

Tacchette: controllo della posizione delle tacchette sotto le scarpe del ciclista. Utilità: garantisce un'applicazione efficiente della forza sui pedali e contribuisce ad evitare sovraccarichi osteo-articolari.

TESTS DI VALUTAZIONE FUNZIONALE NEL CICLISMO

Il primo test utilizzato consiste nella somministrazione di carichi di lavoro progressivamente crescenti al ciclo-ergometro a freno aerodinamico (utilizzando la propria bicicletta); ciascun carico sarà della durata di 5 minuti, con una pausa tra i carichi di 1 minuto, durante la quale viene effettuato un prelievo di sangue capillare per la determinazione del valore del lattato ematico. I valori di potenza meccanica, di frequenza cardiaca e di lattato corrispondenti a ciascun carico verranno posti in un unico grafico ai fini della identificazione delle curve di potenza e di frequenza cardiaca, identificando inoltre i corrispondenti valori alle concentrazioni di lattato ematico di 2, 3 e 4 millimoli.
Il secondo test utilizzato consiste nell' l'esecuzione, al ciclo-ergometro a freno aerodinamico, di 3 prove massimali di 6/7 secondi a differenti percentuali di forza, variando il rapporto e le rpm Rilevando il numero di giri della ruota frenata è possibile calcolare la potenza meccanica sviluppata dall'atleta in ciascuno sprint. Evidentemente la potenza varierà da un valore basso (a bassa frequenza di pedalata), ad una valore massimo (a media frequenza di pedalata), di nuovo ad un valore basso (ad alta frequenza di pedalata).

La curva disegnata mettendo in correlazione i valori medi della potenza registrata ad ogni sprint e della corrispondente rpm è, tipicamente, una parabola con concavità rivolta verso il basso. Il vertice della parabola è identificato da un valore di potenza (la massima sviluppabile dall'atleta) e di rpm (quella corrispondente alla massima potenza). Normalmente i soggetti più dotati di fibre veloci riescono a dare i maggiori valori di potenza e, per questo motivo, ha senso una sua valutazione in una fase di selezione.

TEST SULLO STATO DI FORMA

Un metodo più semplice, preciso e redditizio per rilevare lo stato di forma, consiste nel fare una prova di quanta distanza si riesce a percorrere in una determinata zona di frequenza cardiaca, in un certo tempo. Tutte le volte che si riusciamo a coprire una distanza maggiore rispetto alla prova precedente, significa che la nostra forma è migliorata.
Questo test, apparentemente semplice e approssimativo, in realtà fornisce dati oggettivi e precisi, in quanto se si sono fatti dei progressi nel livello di forma, vuol dire che a parità di frequenza cardiaca si riesce a sviluppare più potenza, quindi si percorre una maggiore distanza nell'unità di tempo. La precisione di questo test è maggiore quando la zona di frequenza cardiaca scelta per la prova è intensa, cioè quanto la frequenza cardiaca è prossima a quella massima.

La maggiore precisione si ha se il test viene fatto su di una prova di potenza pura, cioè nel percorrere alla massima intensità possibile un certo periodo di tempo (in genere non molto lungo: da 10 a 20 minuti).


« ciclismo»


ARTICOLI CORRELATI

Vedi anche: il Test Conconi

Test dei 30 secondi di Wingate


A cura di: Lorenzo Boscariol


Ultima modifica dell'articolo: 22/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?