Platessa

Generalità sulla Platessa

NOMENCLATURA BINOMIALE

La platessa è un pesce piatto di mare appartenente al Genere Pleuronectes, Specie platessa; la nomenclatura binomiale della platessa è quindi Pleuronectes platessa.

DISTRIBUZIONE E HABITAT

La platessa è un pesce oceanico che colonizza prevalentemente la porzione centro-nord-orientale dell'Atlantico; Platessainoltre, pare molto diffusa nel mar Baltico e nel mar Bianco, mentre nel bacino del Mediterraneo è considerata alla stregua di un pesce-fantasma.
Come la maggior parte dei pesci piatti, anche la platessa vive in prossimità del fondale (meglio se sabbioso, fangoso o misto). Mentre i giovani pesci rimangono poco distanti dai frangenti (popolando anche lagune ed estuari), le grosse platesse prediligono batimetriche maggiori.

Nelle stagioni primaverile ed estiva è possibile prelevare questi pesci a pochi metri dalle spiagge.

descrizione

La platessa ha una forma parecchio simile alla nostra "passera" e vive sdraiata sul fianco sinistro. E' piatta, quadrangolare, con le pinne dorsale e anale simmetriche e lunghe da poco dietro la testa fino alla pinna caudale. Le pinne pettorali sono disposte una sul lato superiore e l'altra su un margine del lato inferiore. Gli occhi sono entrambi posizionati sul lato superiore, che è color sabbia puntinato di rosso; al contrario, il lato inferiore (generalmente equivocato come fosse il ventre) è bianco. Le branchie sono disposte una per parte.

RIPRODUZIONE E alimentazione

La platessa si riproduce tra l'autunno e la primavera, quando l'acqua è molto fredda. Si nutre di molluschi (bivalvi e gasteropodi), crostacei, vermi, anellidi, pesci e di tutto ciò che è in grado di cacciare sul fondo. A sua volta, viene predata da mammiferi marini, grossi crostacei, meduse e altri pesci di dimensioni maggiori.
La platessa è una creatura gregaria; forma gruppi numerosi che rimangono parzialmente infossati nella sabbia, mimetizzati grazie alla forma, al colore e al posizionamento occultato. La platessa è maggiormente attiva al calar del sole.

Pesca della Platessa - Ecosostenibile oppure no?

Fonte: Dutch Fish Marketing Board


La platessa viene catturata essenzialmente per mezzo dello strascico o del posizionamento di reti di fondale. Nonostante venga tutt'ora commercializzata con grande successo, la sua pesca è stata recentemente oggetto di forti limitazioni, tanto che se ne ipotizzò addirittura il blocco definitivo per la NON ECOSOSTENIBILITÀ. Nello specifico, il crollo della densità di popolazione del pesce mise in allerta gli ittiologi della Commissione Europea che, consultando anche il Consiglio della Pesca (Ministri dell'Unione Europea), stabilirono delle nuove TAC annue da rispettare (Total Allowable Catch - Totale Catture Ammesse). Inoltre, il medesimo Consiglio impose di adottare un piano pluriennale per la gestione della platessa e della sogliola nel Mare del Nord, in base al principio di Massima Raccolta Sostenibile. L'Olanda fu il primo paese a perseguirne l'obbiettivo e, grazie all'integrità dei paesi coinvolti, nel 2008 la pesca della platessa fu dichiarata nuovamente ECO-SOSTENIBILE. Ad oggi, vige anche l'accordo di "Pesca Responsabile" ed i Paesi Bassi continuano a sperimentare nuove tecniche di prelievo meno distruttive e/o inquinanti.


DIFFERENZE SOSTANZIALI PLATESSA "CONVENZIONALE" PLATESSA "SOSTENIBILE"
Giorni di pesca Anche 4-5 giorni Massimo 2 giorni
Attrezzatura di pesca

La rete sfrega il fondale marino mediante delle "catenelle" di acciaio

La rete non sfrega il fondale marino poiché collegata a dei cavi di gomma che non le permettono di toccare il fondo. Ha dunque un minore impatto ambientale

Strategia di pesca

La platessa se sente il pericolo esce allo scoperto. Dunque, lo sfregamento della rete che attraverso le catenelle solleva la sabbia spinge le platesse ad andare nella rete

La combinazione della rete con i cavi di gomma crea sul fondale una turbolenza che induce la platessa ad entrare nella rete. Inoltre viene indotto dalla barca un movimento trasversale che accentua ulteriormente la turbolenza dell'acqua provocando la vibrazione che fa uscire allo scoperto la platessa senza la necessità di toccare realmente con l'attrezzo di pesca il fondale

Velocità delle imbarcazioni Velocità sostenuta

Velocità moderata. Ciò comporla anche il consumo di una minore quantità di gasolio e di conseguenza un minore inquinamento del mare

Stagioni di pesca

Tutto l'anno salvo periodi di fermo pesca ufficiale particolari

Esclusivamente dal 1° di aprile al 1° dicembre

Fonte: eurofishmarket.it


Sempre in merito alla pesca e alla commercializzazione della platessa, ricordiamo che la biodiversità delle Specie che possono essere "confuse" con essa è a dir poco ampia. In base ad una ricerca effettuata su numerosissimi campioni (27), prelevati in varie zone d'Italia e per oltre 6 mesi, è emerso che ben 10 NON erano platessa! Le frodi in questione prevedevano 2 metodi: la sostituzione totale del pesce o la sostituzione parziale.
Ovviamente, l'indagine ha interessato il Mondo ed è iniziata nel lontano 2004, sviluppandosi fino al 2009. I metodi di analisi impiegati dagli enti di ricerca sono stati l'IEF (analisi delle proteine o meglio focalizzazione Isoelettrica) e la PCR (analisi del DNA o meglio reazione a catena della polimerasi).


Tutti i marchi di platessa non corrispondenti alla specie dichiarata in etichetta
NUMERO MARCHIO* SPECIE DICHIARATA
IN ETICHETTA
AZIENDA FORNITRICE
PAESE DI ORIGINE
ESITO DELLE ANALISI
1 Pleuronectes platessa
PLATESSA
Polonia Plaronectes quadrituberculatus
Platessa del Pacifico
2 Pleuronectes platessa
PLATESSA
Olanda Limanda aspera - Limanda
3 Pleuronectes platessa
PLATESSA (tra gli ingredienti Pleuronectes aspera
(sul retro In basso)
Olanda Limanda aspera - Limanda
4 Pleuronectes bilineatus
PLATESSA DI ALASKA
Cina Pleuronectes bilineatus
Passera dei Pacifico
5 Pleuronectes platessa
PLATESSA
Non pervenuto NON IDENTIFICATO COME
Pleuronectes platessa
6 Pleuronectes platessa
PLATESSA
Olanda Limanda limanda - Limanda
7 Pleuronectes platessa
PLATESSA
Non pervenuto Llmanda aspera - Limanda
a Pleuronectes Ptatessa
PLATESSA
Non pervenuto Limanda limanda - Limanda
9 Pleuronectes platessa
PLATESSA
Non pervenuto NON IDENTIFICATO COME Pleuronectes platessa
10 Pleuronectes platessa
PLATESSA
Polonia Pleuronectes quadrituberculatus Platessa del Pacifico

Caratteristiche Nutrizionali della Platessa

La platessa è un pesce dal gusto delicato, di consistenza tenera, colore bianco e aroma gradevole; è molto impiegato nell'alimentazione infantile poiché quasi sempre privo di lische. La sua diffusione sarebbe da imputare anche alla notevole economicità rispetto alla sogliola.
Non sono disponibili informazioni dettagliate sul profilo nutrizionale della platessa ma, considerando il regime alimentare e l'habitat, è ipotizzabile che possa risultare pressoché sovrapponibile a quello della sogliola. In tal caso, la platessa sarebbe poco calorica, con un'ottima porzione di proteine ad alto valore biologico e una quantità meno importante di lipidi; carboidrati e fibre dovrebbero essere assenti, ed il colesterolo poco significativo. L'apporto salino della platessa è poco rilevante (eccezion fatta per il notevole contenuto in potassio e iodio), mentre quello di vitamine dovrebbe mostrare ottime quantità di niacina e calciferolo.



ARTICOLI CORRELATI