Orgasmo, Eiaculazione e Testosterone

Introduzione

L'orgasmo e l'eiaculazione dell'uomo possono incidere, positivamente o negativamente, sui livelli ormonali nel sangue.
A riguardo, sono stati svolti diversi studi, ma attualmente i dati sembrano insufficienti o parzialmente incompleti.
sesso testosteroneL'interesse dei ricercatori si è focalizzato soprattutto sui seguenti elementi:

In merito alla sua importanza nel recupero muscolare e nella compensazione dello stimolo allenante, in ambito “sportivo” assume un ruolo predominante il livello di testosterone nel sangue.

Cos'è il Testosterone?

Il testosterone è un ormone di origine steroidea ricavato dall'elaborazione del colesterolo.
Si tratta di un increto tipicamente maschile, che viene prodotto in quantità modeste anche nell'organismo femminile.
Il testosterone viene sintetizzato principalmente nei testicoli dell'uomo; il suo metabolismo termina dopo la conversione o la decomposizione nel fegato e la conseguente espulsione dei reni.
La sua produzione è maggiore nei giovani e inferiore negli anziani.
Il testosterone è direttamente coinvolto in diverse funzioni metaboliche e sessuali:

Altri Fattori Analizzati

  • Prolattina: o PRL, è un ormone tipicamente femminile (ma secreto in piccole quantità anche nell'uomo) prodotto dall'ipofisi, che svolge la funzione di stimolare la mammella. Presente anche nel maschio; se presente in eccesso per lungo tempo segnala una condizione di stress psico fisico molto rilevante (ad esempio il sovrallenamento dello sportivo).
  • Adrenalina e noradrenalina: sono neuro ormoni o neurotrasmettitori facenti parte delle catecolamine; vengono secrete prevalentemente dalle ghiandole surrenali in situazioni di stress (ipoglicemia, esercizio sportivo, paura ecc).
  • Dopamina: si tratta di un neurotrasmettitore o neuro ormone facente parte delle catecolamine e prodotto in varie parti del cervello; inibisce la produzione di prolattina ed è responsabile dell'innesco del vomito (emesi), oltre a incrementare sia la pressione del sangue che la frequenza cardiaca.
  • Vasopressina: o ADH, è un ormone e un neurotrasmettitore prodotto soprattutto dall'ipotalamo con funzione anti-diuretica.
  • Follicolo-stimolante: o FSH, è un ormone prodotto dalle gonadi fondamentale per la spermatogenesi.
  • Luteinizzante: o LH, è l'ormone prodotto dall'ipofisi che stimola la produzione di testosterone.
  • Serotonina: è un neurotrasmettitore prodotto soprattutto dal cervello e responsabile della regolazione del tono dell'umore.
  • Ossido nitrico: o NO, viene prodotto a partire dall'arginina ad opera di alcune cellule immunitarie; è prevalentemente responsabile della reazione di vasodilatazione.
  • Pressione sanguigna e frequenza cardiaca.

Orgasmo o Eiaculazione?

Spesso le due parole “orgasmo” ed “eiaculazione” vengono utilizzate come sinonimi o viene dato per scontato che siano obbligatoriamente legate l'una all'altra. Non sempre è così.

  • Per eiaculazione si intende l'emissione del liquido seminale al di fuori dell'uretra.
  • Per orgasmo si intende il momento di massima eccitazione sessuale.

In alcuni casi (certi dei quali patologici) questi due fenomeni non coincidono e possono manifestarsi indipendentemente l'uno dall'altro. Alcuni esempi sono: anorgasmia, eiaculazione retrograda e ritenzione volontaria della muscolatura coinvolta.

Sesso e Astinenza: Impatto sugli Ormoni

Le rilevazioni ormonali effettuate su persone in astinenza da 3 settimane hanno portato alla luce un lieve aumento dei livelli di testosterone rispetto ai soggetti sottoposti regolarmente a orgasmo ed eiaculazione.
Tuttavia, anche se i livelli più elevati di testosterone si verificano con l'astinenza, l'orgasmo e l'eiaculazione non sembrano incidere in maniera rilevante sui livelli sanguigni.
Non si sono evidenziati incrementi rilevanti di ormone luteinizzante; la differenza tra astinenza e non astinenza sembra essere al massimo di 0,5ng/ml (nanogrammi su millilitro).
L'eiaculazione determina un'impennata significativa dei livelli di prolattina (circa 10-15ng/ml), da subito dopo e fino a 10-20 minuti più tardi, dopo di che inizia a calare. Questo picco dipende fondamentalmente dall'eiaculazione, poiché non avviene in caso di eccitazione non-orgasmica. E' possibile che questa reazione abbia lo scopo di sopprimere ulteriori desideri sessuali.
Osservando alcuni parametri cardiovascolari e la produzione di catecolamine si è riscontrato un aumentato della frequenza cardiaca, della secrezione di adrenalina e di noradrenalina in seguito all'orgasmo, sia per il sesso che per la masturbazione. Si osserva un lieve aumento anche durante l'eccitazione.
Altri indicatori come la concentrazione di vasopressina e di ormone follicolo-stimolante rimangono invariati.
I vari marcatori biochimici non si distinguono in maniera significativa quando rilevati in seguito a un orgasmo prodotto con o senza astinenza. Si sono verificati alcuni lievi aumenti della frequenza cardiaca e dei livelli di catecolamine (soprattutto adrenalina) in caso di astinenza, ma possono essere dovuti semplicemente a una maggior eccitazione.
Il testosterone sembra avere una correlazione minima con l'orgasmo, ma d'altro canto, come la dopamina, è da considerare come un regolatore positivo del desiderio sessuale e della libido.

Altri composti che aumentano i livelli di dopamina o si comportano come la stessa possono aumentare la frequenza delle erezioni e l'eccitazione sessuale soggettiva. La prolattina agisce in maniera opposta ed è un regolatore negativo dell'appetito sessuale.
I processi di erezione ed eiaculazione effettiva sono mediati dalla serotonina e dall'ossido nitrico, così come le varie contrazioni muscolari della regione pelvica e peniena. I farmaci e gli integratori alimentari che interferiscono con la ricaptazione della serotonina (SSRI) possono ridurre la sensibilità all'orgasmo e possono rendersi utili nel trattamento dell'eiaculazione precoce.

Concludendo

In sintesi, gli studi effettuati sull'impatto ormonale dell'orgasmo e dell'eiaculazione hanno evidenziato soprattutto:

  • Aumento temporaneo della prolattina.
  • Diminuzione temporanea della dopamina.
  • Nessun impatto significativo sul testosterone.

Il diverso impatto sulla prolattina e sulla dopamina è giustificabile dal fatto che queste due molecole esercitano un effetto antagonista l'una verso l'altra (ovvero, quando aumenta la prima scende la seconda e viceversa).
I livelli rientrano rapidamente nella norma, ma è possibile affermare che l'incremento della prolattina sia responsabile del tipico effetto di euforia “post-orgasmo”.


Bibliografia

  • Krüger TH, Hartmann U, Schedlowski M Prolactinergic and dopaminergic mechanisms underlying sexual arousal and orgasm in humans. World J Urol. (2005)
  • Passie T, et al Ecstasy (MDMA) mimics the post-orgasmic state: impairment of sexual drive and function during acute MDMA-effects may be due to increased prolactin secretion. Med Hypotheses. (2005)
  • Exton MS, et al Endocrine response to masturbation-induced orgasm in healthy men following a 3-week sexual abstinence. World J Urol. (2001)
  • Jiang M, et al A research on the relationship between ejaculation and serum testosterone level in men. J Zhejiang Univ Sci. (2003)
  • Krüger T, et al Neuroendocrine and cardiovascular response to sexual arousal and orgasm in men. Psychoneuroendocrinology. (1998)
  • Krüger TH, et al Specificity of the neuroendocrine response to orgasm during sexual arousal in men. J Endocrinol. (2003)
  • Krüger TH, et al Effects of acute prolactin manipulation on sexual drive and function in males. J Endocrinol. (2003)
  • Krüger TH, et al Orgasm-induced prolactin secretion: feedback control of sexual drive. Neurosci Biobehav Rev. (2002)
  • Stahl SM The psychopharmacology of sex, Part 1: Neurotransmitters and the 3 phases of the human sexual response. J Clin Psychiatry. (2001)
  • Motofei IG, Rowland DL Neurophysiology of the ejaculatory process: developing perspectives. BJU Int. (2005)
  • Pharmacotherapy for Premature Ejaculation
  • Assessment of erectogenic properties of apomorphine and yohimbine in man McMahon CG Treatment of premature ejaculation with sertraline hydrochloride: a single-blind placebo controlled crossover study. J Urol. (1998)
  • McMahon CG, Samali R Pharmacological treatment of premature ejaculation. Curr Opin Urol. (1999).


ARTICOLI CORRELATI

Eiaculazione precocePolluzioni NotturneEiaculazione retrogradaEiaculazione dolorosaEiaculazione ritardata: Diagnosi e TerapieEiaculazioneEiaculazione FemminileEiaculazione ritardataAneiaculazione - Cause e SintomiEiaculazione astenica - Cause e SintomiEiaculazione dolorosa: Cause e SintomiEiaculazione retrograda - Cause e SintomiEiaculazione ritardataPriligy - Foglietto IllustrativoEiaculazione ritardata in breveEiaculazione su Wikipedia italianoEjaculation su Wikipedia ingleseTestosteroneAlopecia androgeneticaAromatasiTestosterone e dopingVaricocele, Deficit di Testsosterone, SessualitàTestosterone e steroidi anabolizzantiProduzione di Testosterone nei Testicoli - Cellule di LeydigIntrinsa - testosteroneNebid - Foglietto Illustrativo5-alfa reduttasi e diidrotestosteroneAlcol e testosteroneAndriol - Foglietto IllustrativoANDRIOL ® - Testosterone undecanoatoAndriol ® Testosterone undecanoatoANDRODERM ® - TestosteroneAndrogelANDROGEL ® - TestosteroneAndrostenedioneCalcolo e conversione Testosterone totale / liberoMetiltestosteroneNEBID ® è un farmaco a base di testosterone undecanoatoPrevenzione calo LH e testosterone dopo un ciclo di steroidi anabolizzantiSTRIANT ® - TestosteroneSustanon - Foglietto IllustrativoSUSTANON ® - Testosterone propionatoSustanon ® TestosteroneTESTO-ENANT ® - Testosterone enantatoTestogel - Foglietto IllustrativoTESTOGEL ® - TestosteroneTestosterone Alto e Rischio di Cancro alla ProstataTestosterone cipionatoTestosterone e problemi di saluteTestosterone ed allenamentoTestosterone enantatoTestovironTestosterone su Wikipedia italianoTestosterone su Wikipedia inglese