Metodo Kousmine

Descrizione del Metodo Kousmine

Il metodo Kousmine è un sistema dietetico fondato sull'esperienza che la Dott.ssa Catherine Kousmine ha maturato in tema di approfondimenti ed applicazioni nutrizionali.
Kousmine DietaLa ricercatrice sovietica - nata nel 1904 a Hvalynsky, e qualificata in medicina presso l'università di Losanna (Svizzera) - ha dedicato la sua vita (conclusa nel 1992) a trovare il modo di combattere il cancro, le malattie degenerative e quelle autoimmuni, mediante l'alimentazione; fin da subito, nelle sue sperimentazioni con i topi (e successivamente anche sull'uomo), la Dott.ssa Kousmine percepì che il cancro aumenta la propria distruttività grazie ad un modello di nutrizione così detto "devitalizzato", mentre subisce negativamente l'influsso benefico (si perdoni il gioco di parole) degli alimenti buoni, definiti "vivi".
Nasce così il metodo Kousmine, un regime nutrizionale basato su cibi ricchi di molecole funzionali ed attive (soprattutto vitamine), considerato utile come prevenzione e (secondo la Dott.ssa) come vera e propria arma terapeutica; ovviamente, Kousmine ammette che il trattamento alimentare sortisce effetti molto differenti in base allo stadio delle varie malattie; il divario tra disturbi funzionali in fase iniziale e quelli gravi degenerativi non è semplice da colmare. Tuttavia, il metodo Kousmine è stato (e viene tutt'ora) applicato ottenendo notevoli miglioramenti dello stato di salute, anche di soggetti caratterizzati da quadri clinici avanzati, mediante l'ausilio di alimenti scelti e il rinforzo con: integratori alimentari, igiene intestinale, mantenimento dell'equilibrio acido-base ed immuno-modulazione.
Per la sua tendenza ad analizzare in maniera alternativa la patologia e ad applicare in modo altrettanto alternativo la medicina, la Dott.ssa Kousmine e il suo metodo sono stati oggetto di forti contrasti da parte della comunità scientifica mondiale (soprattutto oncologi e neurologi), che non ha mai accettato di validarne il metodo; ciò nonostante, col trascorrere degli anni e con l'incremento della conoscenza sperimentale, diversi medici hanno intrapreso il sistema Kousmine riunendosi nell'Association Médicale Kousmine Internationale.

Metodo Kousmine: la pratica

Il metodo Kousmine si prefigge l'obbiettivo di contrastare patologie tumorali, degenerative e autoimmuni (sclerosi multipla, colite ulcerosa, morbo di Crohn, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, lupus eritematoso ecc.) mediante l'alimentazione. L'obbiettivo pratico del metodo Kousmine è quello di:

  • Eliminare l'acidosi dell'organismo che, secondo la Dott.ssa Kousmine, è la fonte principale di squilibrio organico
  • Diminuire le tossine che aggravano l'affaticamento del sistema immunitario mediante l'igiene intestinale
  • Fornire all'organismo (mediante l'apporto equilibrato di lipidi), le sostanze necessarie alla costruzione delle sostanze disinfiammanti naturali e delle membrane cellulari
  • Garantire (mediante una corretta alimentazione) la materia prima ottimale al ricambio tessutale
  • Integrare le vitamine che sono carenti a causa di un assorbimento insufficiente, provocato da disordini intestinali, cure antibiotiche, chemioterapie ecc., aggiungendo i microelementi di cui l'organismo ha bisogno
  • Eliminare i fattori di rischio come fumo, abuso alcolico, esposizione ai pesticidi, a sostanze tossiche e ad onde elttromagnetiche
  • Diminuire lo stress da fatica eccessiva, ritmi di vita frenetici ed esposizione a gravi situazioni emotive.

In sintesi, il metodo Kousmine si basa su 4 pilastri più 1:

  1. Sana alimentazione: fornisce nutrienti essenziali e necessari, minimizza il flusso di sostanze tossiche, alleggerisce dal carico di lavoro il sistema immunitario
  2. Igiene intestinale: restituisce al colon l'integrità funzionale, riduce i fenomeni putrefattivi e modera le tossine assorbite
  3. Complementarità degli alimenti: introduce le sostanze che dovrebbero essere prodotte da un organismo sano e fornisce tutti i nutrienti che scarseggiano nei cibi impoveriti dai processi lavorativi/conservativi dell'industria alimentare
  4. Lotta contro l'acidificazione dell'organismo: ripristina la flora batterica intestinale, favorisce gli scambi intracellulari e diminuisce la produzione di radicali liberi
  5. Facoltativa: produce una immuno-modulazione del sistema immunitario

Dal punto di vista delle scelte alimentari, il metodo Kousmine impone di: consumare al massimo un bicchiere di vino rosso al giorno, diminuire al massimo i grassi animali e quelli idrogenati, eliminare gli oli spremuti a caldo, prediligere olio extravergine d'oliva fortificato in polinsaturi, eliminare lo zucchero aggiunto, eliminare tutti i cibi light, prediligere (eventualmente) lo zucchero integrale o il miele, prediligere (come bevanda) i succhi di frutta naturali, eliminare TUTTA la pasticceria industriale (concesso il cioccolato fondente puro), ridurre il consumo di carne, prediligere il pesce e la carne bianca, ridurre il consumo di latte, prediligere i latti vegetali, ridurre il latticini e i formaggi stagionati, prediligere le leguminose associate ai cereali come fonte proteica, prediligere i cereali integrali, ridurre il caffè, concessi tofu e tempeh, bere almeno un 1,5 litri di acqua al dì, diminuire il consumo di sale, evitare tutti gli alimenti conservati, quindi "morti": farine, fiocchi di cereali, precotti ecc.
Ovviamente, non è possibile riassumere il metodo Kousmine in poche righe ma, quelle sopra riportate, sono di certo le indicazioni alimentari di massima per comprendere l'intento della Dott.ssa e dell'Association Médicale Kousmine Internationale.


Bibliografia:

  • La dieta del metodo Kousmine – S. Chiesa – Tecniche nuove
  • http://www.kousmine.net/