Lecitina in Polvere

La lecitina in polvere è un integratore alimentare il cui impiego è utile a fini salutistici ma non sportivi o di cultura fisica.
L'integrazione con lecitina in polvere è stata concepita per ridurre l'assorbimento intestinale di colesterolo (intervento necessario a combattere i dismetabolismi lipidici a carico di questa molecola steroidea).

La lecitina in polvere è un integratore alimentare

Lecitina di SoiaLa lecitina in polvere soddisfa tutti i criteri fondamentali per essere definita un integratore alimentare; si tratta di un prodotto da banco che aumenta l'apporto nutrizionale di una o più molecole utili o essenziali (se associata a vitamine e minerali), se carenti nella dieta o semplicemente utili all'organismo. La lecitina in polvere non presenta effetti collaterali e, se assunta in condizioni di ipercolesterolemia, migliora lo stato di salute.

Cos'è la lecitina?

La lecitina è un fosfolipide, cioè una molecola che possiede affinità chimica sia per i lipidi che per l'acqua; grazie a questa caratteristica, la lecitina risulta un potente EMULSIONANTE che, all'interno del lume intestinale, lega il colesterolo e ne ostacola l'assorbimento.
Nel nostro organismo la lecitina svolge due funzioni molto importanti:

  • E' il principale componente di membrana cellulare
  • E' un substrato di sintesi per l'enzima epatico Lecitina Colesterolo Acil Trasferasi (LCAT)

NB. La LCAT determina l'esterificazione del colesterolo e pertanto ne favorisce la distribuzione ai tessuti; inoltre, facilita la sua captazione da parte delle HDL che attuano il "trasporto inverso del colesterolo" promuovendone l'eliminazione con la bile, quindi con le feci.

Perché - quando - come assumere lecitina in polvere

Come si evince dal paragrafo precedente, la lecitina in polvere è un integratore utile alla riduzione della colesterolemia; questa proprietà deriva sia dalla sua capacità di legare il colesterolo alimentare (e biliare!!!) nel lume intestinale, riducendone l'assorbimento, sia dall'aumentata sintesi della LCAT epatica, un enzima essenziale al "metabolismo inverso del colesterolo".
L'assunzione di lecitina in polvere è utile (quindi raccomandabile) se i livelli di colesterolo sanguigno si distaccano eccessivamente dalla norma; ricordiamo brevemente che per le persone sane i limiti di normalità sono grossomodo:

  • Colesterolo totale: 200-220mg/dl (auspicabili valori inferiori a tale soglia)
  • HDL: femminile 50mg/dl ; HDL maschile < 40mg/dl (auspicabili valori SUPERIORI a tale soglia)
  • LDL: 130mg/dl (auspicabili valori inferiori a tale soglia)

Si ricorda inoltre che, soprattutto in presenza di altri fattori di rischio per vasculopatie (aterosclerosi con infarto coronarico o ictus cerebrale), i suddetti limiti possono essere anche sensibilmente corretti. In particolare, sono fattori di rischio MODIFICABILI e aggravanti l'ipercolesterolemia: fumo di sigaretta, ipertensione, obesità, sedentarietà e Diabete Mellito.


Ovviamente, la lecitina in polvere non è l'unica fonte alimentare di questo fosfolipide; esso è contenuto naturalmente negli alimenti di origine vegetale (soia e leguminose, cereali integrali), ma anche in quelli di origine animale (tuorlo d'uovo [dal quale è stato estratto per la prima volta nel 1850] e carne); tuttavia, il suo apporto dietetico risulta più elevato ed efficace se vengono predilette le leguminose e i cereali rispetto alle fonti alimentari animali. Ciò è dovuto al fatto che, legando i grassi e il colesterolo, la lecitina contenuta negli alimenti di origine animale potrebbe essere già satura o comunque non sufficiente ad ostacolare sensibilmente l'assorbimento della maggior parte dello steroide in essi contenuto... inoltre, assumere lecitina per combattere il colesterolo mangiando alimenti che a loro volta ne sono ricchi... per logica, non sembra una strategia particolarmente brillante! D'altro canto, mangiando regolarmente leguminose e cereali integrali, oltre a favorire l'introito di fibra che a sua volta combatte l'assorbimento dei grassi, è possibile ottenere una fonte di lecitina ricca e più "pura" (senza colesterolo). E' pur vero che la lecitina ha la facoltà di legarsi a tutti i lipidi vegetali e ai fitosteroli, tuttavia, la loro concentrazione è assolutamente inferiore rispetto a quella degli alimenti di origine animale mentre le quantità di lecitina assolutamente maggiori.

In definitiva, se necessario o utile, come deve essere assunta la lecitina in polvere?

La lecitina in polvere deve essere assunta in concomitanza dei pasti principali, soprattutto quelli a buon tenore di colesterolo o acidi grassi saturi. La razione giornaliera ESOGENA consigliata oscilla tra i 5 ed i 15g/die, possibilmente ripartiti in 2 o 3 somministrazioni (pranzo-cena o colazione-pranzo-cena); la lecitina in polvere è anche idrosolubile, pertanto si consiglia di diluirne 1 cucchiaino pieno (5g) o 1 cucchiaio pieno (10g) ogni 100-150 ml di acqua.


Vedi anche: LECITINA IN CUCINA - Video Ricette a base di lecitina


Bibliografia:

  • Mode of action of lecithin in suppressing cholesterol absorption - Alfred J. Rampone and Cynthia M. Machida - Department of Physiology, School of Medicine, University of Oregon Health Sciences Center, Portland, OR 9720 1.


Ultima modifica dell'articolo: 03/03/2016