Fette Biscottate

Generalità sulle fette biscottate

Le fette biscottate sono un derivato dei cereali (frumento). Vengono tradizionalmente impiegate nell'alimentazione del primo mattino (colazione) o negli spuntini tra i pasti principali (metà mattina e/o metà pomeriggio). Fette Biscottate

A differenza del pane comune, le fette biscottate vantano una consistenza del tutto croccante, una maggiore concentrazione di maltodestrine e saccarosio, una minore umidità ed un sapore decisamente più dolce. E' tipica l'associazione delle fette biscottate ad alimenti dolci spalmabili, come marmellate e confetture, gelatine, miele, latte condensato, creme alla nocciola-cacao ecc; inoltre, si prestano notevolmente all'inzuppo nel latte, nei succhi di frutta e nelle spremute. Ovviamente, nulla impedisce di associare le fette biscottate ad altri ingredienti salati; sono abbastanza frequenti gli accostamenti con derivati del latte spalmabili tipo crescenza, squacquerone, stracchino, philadelphia, certosa ecc., ma anche tra fette biscottate e carni conservate come prosciutto crudo, prosciutto cotto, salame, mortadella, pancetta, coppa ecc. Nelle diete più restrittive, le fette biscottate sono frequentemente utilizzate da sole come fossero biscotti o pezzi di pane.

Ingredienti e preparazione delle fette biscottate

Le fette biscottate potrebbero essere paragonate ad un pane dolciastro MOLTO tostato; dopo l'impasto, la lievitazione e la prima cottura, esse subiscono l'ungitura ed un ulteriore trattamento termico. Questi ultimi passaggi conferiscono alle fette biscottate maggior friabilità, minori concentrazioni d'acqua, maggior apporto di lipidi, maggiore densità energetica e maggiore digeribilità rispetto al pane tradizionale.
Gli ingredienti delle fette biscottate COMMERCIALI sono: farina di grano tenero (tipo 00 o integrale), olio di palma, lievito di birra, zucchero, estratto di malto d'orzo, farina di frumento "maltata" e sale; ovviamente, ogni azienda possiede una ricetta differente ma, in linea di massima, gli ingredienti non si discostano molto da quelli menzionati (eccezion fatta per i prodotti dietetici). Il procedimento è totalmente automatizzato e prevede un packaging che garantisce il mantenimento delle caratteristiche organolettiche e gustative delle fette biscottate per un periodo piuttosto lungo.
Le fette biscottate sono alimenti facilmente riproducibili anche a livello casalingo; gli ingredienti delle fette biscottate CASALINGHE sono: farina di grano tenero, burro, lievito di birra, zucchero, uova, latte, acqua e sale (latte e uova possono essere sostituiti da altra acqua ma il risultato non è sovrapponibile). La preparazione si svolge nel seguente modo: setacciare le farine; sciogliere il lievito in poca acqua e unirlo alle farine; unire il resto dell'acqua, il latte, lo zucchero e le uova, e impastare; successivamente, unire il sale e il burro ammorbidito continuando ad impastare; far lievitare fino a raggiungere il doppio del volume iniziale; rompere la lievitazione appiattendo l'impasto e arrotolandolo su se stesso; riporlo in uno stampo da pane in cassetta foderato con carta da forno e far lievitare nuovamente; spennellare con uova o latte; infornare e cuocere a 180°C per 40'; sformarlo e lasciarlo raffreddare; tagliare delle fette di circa un centimetro e riporle in una placca da forno; cuocere in forno ventilato a 130° per 45'; lasciar raffreddare e consumare.




Caratteristiche nutrizionali delle fette biscottate

Riferimento alla ricetta industriale
Le fette biscottate sono alimenti ad alta densità energetica, ovvero assai ricchi di calorie; questa caratteristica è determinata dall'elevata concentrazione di carboidrati, dalla bassissima umidità e dalla presenza di grassi necessari all'impasto e alla doratura. Le fette biscottate contengono una quantità modesta di proteine a medio valore biologico e una concentrazione variabile di fibra alimentare (in base al tipo di farina impiegata).
I polimeri amidacei e le proteine della farina, subendo una doppia cottura, vanno incontro ad idrolisi termica favorendo la riduzione dei tempi digestivi delle fette biscottate rispetto al pane comune; inoltre, questa caratteristica determina un'impennata dell'indice glicemico ed una minor idoneità al regime alimentare di chi soffre di iperglicemia (complice anche l'aggiunta di saccarosio).
Le fette biscottate contengono buone quantità di ferro (anche se poco biodisponibile) e di vitamine idrosolubili del gruppo B (tiamina, riboflavina e niacina). Rispetto a preparazioni senza sale, le fette biscottate contengono certamente più sodio.


Composizione nutrizionale per 100 grammi di parte edibile Fette biscottate, normali:
Fette biscottate Valori Nutrizionali
Parte edibile 100,0%
Acqua 4,0g
Proteine 11,3g
Lipidi TOT 6,0g
Acidi grassi saturi - g
Acidi grassi monoinsaturi - g
Acidi grassi polinsaturi - g
Colesterolo - mg
Carboidrati TOT 82,3g
Amido 72,8g
Zuccheri solubili 2,2g
Fibra alimentare 3,5g
Energia 408,0kcal
Sodio - mg
Potassio - mg
Ferro 3,8mg
Calcio 55,0mg
Fosforo 124,0mg
Tiamina 0,50mg
Riboflavina 0,30mg
Niacina 2,60mg
Vitamina A 0,0µg
Vitamina C 0,0mg
Vitamina E - mg
Composizione nutrizionale per 100 grammi di parte edibile Fette biscottate, integrali:
Fette biscottate Integrali Valori Nutrizionali
Parte edibile 100,0%
Acqua 4,0g
Proteine 14,2g
Lipidi TOT 10,0g
Acidi grassi saturi - g
Acidi grassi monoinsaturi - g
Acidi grassi polinsaturi - g
Colesterolo - mg
Carboidrati TOT 62,0g
Amido - g
Zuccheri solubili - g
Fibra alimentare 5,4g
Energia 379,0kcal
Sodio - mg
Potassio - mg
Ferro - mg
Calcio - mg
Fosforo - mg
Tiamina - mg
Riboflavina - mg
Niacina - mg
Vitamina A 0,0µg
Vitamina C 0,0mg
Vitamina E - mg


Ultima modifica dell'articolo: 10/10/2016