Farina di Cocco

Generalità sulla Farina di Cocco

La farina di cocco è la polvere (più o meno fine, ma comunque generalmente molto grossolana rispetto agli sfarinati di cereali) ricavata dalla macinatura della polpa essiccata di noce di cocco.
Farina di CoccoPer noce di cocco si intende il frutto della palma tropicale appartenente al Genere Cocos, Specie nucifera; la nomenclatura binomiale di questa pianta è Cocos nucifera. L'albero è verosimilmente originario delle terre indonesiane e produce delle drupe di grosse dimensioni, dette comunemente "noci di cocco". Questi frutti, che raggiungono il peso di 1 kg, sono composti da un esocarpo liscio, sottile e color bruno, che avvolge un mesocarpo fibroso a sua volta contenente l'endocarpo legnoso e durissimo. All'interno di questa protezione si trova il tessuto del seme (endosperma), ovvero l'unica porzione edibile del frutto (assieme all'acqua libera che contiene); tale polpa, avente una consistenza croccante e fibrosa, di colore bianco e aroma caratteristico, è il substrato dal quale si ricava la farina di cocco.

Caratteristiche Nutrizionali della Farina di Cocco

Composizione per: 100g di Cocco, Essiccato - Valori di riferimento delle Tabelle di Composizione degli Alimenti INRAN
Farina di Cocco Valori nutrizionali

Valori nutrizionali (per 100 g di parte edibile)

Parte edibile 100%
Acqua 2.3g
Proteine 5.6g
  Amminoacidi prevalenti -
  Amminoacido limitante -
Lipidi TOT 62.0g
  Acidi grassi saturi 54.8g
  Acidi grassi monoinsaturi 4.22g
  Acidi grassi polinsaturi 1.08g
  Colesterolo 0.0mg
Carboidrati TOT 6.4g
  Amido 0.0g
  Zuccheri solubili 6.4g
Alcol etilico 0.0g
Fibra alimentare 13.7g
  Fibra solubile - g
  Fibra insolubile - g
Energia 604.0kcal
Sodio 28.0mg
Potassio 660.0mg
Ferro 3.6mg
Calcio 23.0mg
Fosforo 160.0mg
Tiamina 0.03mg
Riboflavina 0.05mg
Niacina 0.9mg
Vitamina A 0.0µg
Vitamina C 0.0mg
Vitamina E - mg

La farina di cocco è un alimento ricco di lipidi e povero d'acqua. L'apporto energetico è molto elevato, intermedio tra un olio da condimento e una farina raffinata di cereali.
Il rapporto tra gli acidi grassi è a favore dei saturi, aspetto negativo per il metabolismo del colesterolo. D'altra parte, gli acidi grassi del cocco si avvalgono di una peculiarità molto rara; una buona fetta dei polimeri è a catena media, caratteristica che (in seguito alla digestione dei trigliceridi) li rende rapidamente assorbibili e immessi direttamente nel circolo sanguigno (contrariamente alle lunghe catene che entrano a far parte dei chilomicroni riversati nel torrente linfatico). Un altro alimento che vanta proprietà simili è il latte materno umano.
Le proteine e i carboidrati sono presenti in quantità poco rilevanti, mentre la fibra è decisamente abbondante.
Dal punto di vista vitaminico, la farina di cocco non mostra concentrazioni degne di nota; al contrario, per quel che concerne i sali minerali, si evincono buone quantità di potassio e ferro.

Aspetti Culinari della Farina di Cocco

La farina di cocco è disponibile in commercio in due forme diverse: il cocco rapè (grattugiato), utilizzato soprattutto per decorazioni e coperture, e lo sfarinato fine, invece più idoneo alla formulazione degli impasti.
La farina di cocco è una materia prima molto utilizzata in gastronomia. Si tratta di un ingrediente che si presta soprattutto alla composizione di dolci, sia dessert al cucchiaio, sia pasticceria secca. Alcuni esempi sono: Dolcetti di Cocco e Liquirizia, Torta al Cocco Senza Burro, e Cheesecake alla Ricotta con Cocco e Ciliegie.
Non mancano anche preparazioni alternative come il latte di cocco (del quale potete consultare la video ricetta cliccando qui) e liquori al cocco.