Dieta per la Polmonite

Polmonite

La polmonite è una malattia infiammatoria dei polmoni, che colpisce gli alveoli polmonari (strutture anatomiche deputate agli scambi gassosi).
Di solito, la polmonite è provocata da infezioni virali o batteriche (soprattutto Streptococcus pneumoniae); meno comunemente dipende da altri microrganismi, alcuni farmaci od altre condizioni.
Dieta PolmoniteI segni e i sintomi della polmonite includono: tosse, dolore toracico, febbre e difficoltà respiratoria.
La cura della polmonite viene scelta in base all'agente eziologico riconosciuto con la diagnosi. In caso di infezione batterica, la terapia elitaria è di tipo antibiotico.

La mortalità della polmonite è stata quasi annullata con l'invenzione del vaccino specifico; tuttavia, quando insorge come complicanza secondaria o comorbilità, costituisce ancora una malattia in grado di provocare il decesso negli anziani.

Cause Alimentari di Polmonite

Esiste una polmonite di origine alimentare, ovvero la “polmonite ab ingestis”.
Contrariamente a quanto avviene per la maggior parte delle malattie infettive che includono la dieta tra i fattori di rischio, nella polmonite ab ingestis il cibo NON contiene una carica patogena maggiore del normale; al contrario, in certi casi, la polmonite ab ingestis NON prevede la contaminazione del tessuto polmonare.
In queste particolarissime forme di polmonite, anche dette “da aspirazione”, la dieta è responsabile dell'ingresso di materiale alimentare o gastrico nell'albero bronchiale (cibo o contenuto dello stomaco).
A seconda della composizione del materiale aspirato, possono svilupparsi:

  • Polmonite infettiva
  • Polmonite chimica o caustica
  • Polmonite chimica o caustica con sovrapposizione infettiva.

La dieta può provocare l'insorgenza di polmonite nei seguenti casi:

La terapia per la polmonite ab ingestis è prima di tutto dedicata ad evitare il passaggio del materiale alimentare o gastrico nell'albero polmonare.
Mentre il rigurgito in caso di sedazione o l'errore nel posizionamento del sondino sono complicazioni operatore-dipendenti, l'aspirazione alimentare causata dalla disfagia può essere evitata con:

Dieta per la Polmonite

In caso di polmonite comune, spesso si manifesta un dimagrimento causato dall'infezione, quindi dalla febbre, dalla disidratazione e dall'inappetenza.
Prima di tutto, è essenziale che la dieta per la polmonite risulti gradevole e facilmente digeribile, in modo che possa contrastare l'inappetenza del malato.
In presenza di febbre e sudorazione, soprattutto nel caso in cui l'introito alimentare risulti compromesso, la dieta per la polmonite deve fornire abbondanti quantità d'acqua (sia negli alimenti che nelle bevande).
Come per la dieta destinata ai malati di influenza o raffreddore, anche quella per la polmonite dovrebbe enfatizzare l'apporto di certi nutrienti: tra questi: vitamina C, vitamina Dzinco, isoflavoni, probiotici e i prebiotici. Vediamoli uno per volta.

« 1 2 3 4


Ultima modifica dell'articolo: 08/12/2016