Coda di Rospo (Rana Pescatrice)

Generalità sulla rana pescatrice o coda di rospo

La rana pescatrice (in inglese angler fish, in francese baudroie commune), altrimenti detta coda di rospo, è un pesce di mare appartenente alla famiglia Lophiidae, Genere Lophius, Specie piscatorius (nomenclatura binomiale Lophius piscatorius).
Rana pescatriceLa rana pescatrice o coda di rospo è un pesce abbastanza pregiato e ad ampio consumo, nonostante la stragrande maggioranza della popolazione ne ignori il vero aspetto. Si tratta di una creatura particolarmente sgradevole alla vista, provvista di una bocca enorme guarnita da numerosissimi denti aguzzi e con un corpo (parte edule) sottosviluppato. Infatti, la rana pescatrice o coda di rospo è un pesce caratterizzato da una grossissima porzione NON edibile o di scarto; in commercio è reperibile soprattutto in forma già decapitata ed eviscerata, spesso privata anche della pelle e delle pinne (la forma ricorda proprio la minuscola coda del rospo).

Morfologia della rana pescatrice o coda di rospo

La rana pescatrice o coda di rospo raggiunge dimensioni di medio - grande entità. Ha la testa piatta, larga e sul piano trasversale risulta di forma ovale; dallo stesso punto di vista, il corpo ha sezione triangolare, ma osservandolo sul piano tridimensionale pare conico. La bocca è il punto più largo di tutto il corpo e la mandibola si presenta notevolmente prognata (sporgente); i denti, robusti, aguzzi e retroversi, si dispongono in un'unica fila sulle mascelle e in due file sulla mandibola. Gli occhi sono collocati al centro dell'apice della testa e tutto il cranio è costellato da numerosissime spine. Le pinne dorsali della rana pescatrice o coda di rospo sono due, inoltre, la prima spina della prima pinna dorsale è molto sviluppata e mobile (detta illicio). La livrea dorsale della rana pescatrice o coda di rospo è bruna, caratterizzata da una notevolissima capacità di mimetismo; il torso è invece bianco.

La rana pescatrice o coda di rospo raggiunge dimensioni notevolissime; sono frequenti esemplari che oltrepassano il metro di lunghezza ed i 20kg di peso, mentre la taglia media commerciale è di circa 20-40cm.

Distribuzione, abitudini e pesca della rana pescatrice

La rana pescatrice o coda di rospo è un pesce che colonizza il bacino del Mar Mediterraneo, l'Oceano Atlantico, il Mar Nero e i mari freddi del Nord, dove vive su fondali sabbiosi e rocciosi senza disdegnare quelli fangosi; le batimetriche variano sensibilmente ma è comprovato che possa raggiungere profondità a dir poco abissali.
La rana pescatrice o coda di rospo non è gregaria; si nutre soprattutto di pesci e molluschi che insidia mediante una tecnica di "aspetto". Utilizzando l'illicio come "esca finta", la rana pescatrice o coda di rospo avvicina le sue prede e, solo ad una debita distanza, con uno scatto fulmineo le divora. Per ottimizzare la propria tecnica di caccia, la rana pescatrice sfrutta le pinne pettorali per ricavare un'ansa nella sabbia o nel fango, nei quali sprofonda quasi totalmente. Nascondendosi quasi del tutto e sfruttando il mimetismo della livrea dorsale, il pesce diviene quasi totalmente invisibile.
La rana pescatrice o coda di rospo ha un ciclo riproduttivo estremamente tardivo; gli esemplari di sesso maschile maturano sessualmente a circa sei anni mentre la femmina addirittura verso i quattordici. La riproduzione avviene nelle stagioni invernali e primaverili, durante le quali è possibile avvistarla a batimetriche inferiori (15-20m). Alla schiusa delle uova, le larve (minuscole e molto differenti rispetto all'individuo adulto), assumono un comportamento pelagico.

L'aspetto, la riproduzione ed il comportamento conferiscono alla rana pescatrice peculiarità di tipo ancestrale.

Composizione nutrizionale per 100g di Filetto di rana pescatrice o coda di rospo:
Coda di Rospo Valori nutrizionali

Valori nutrizionali (per 100 g di parte edibile)

Parte edibile 100.0%
Acqua 84.0g
Proteine 12.8g
  Amminoacidi prevalenti -
  Amminoacido limitante -
Lipidi TOT 1.0g
  Acidi grassi saturi 0.22g
  Acidi grassi monoinsaturi 0.16g
  Acidi grassi polinsaturi 0.40g
  Colesterolo 50.0mg
Carboidrati TOT 0.6g
  Amido 0.0g
  Zuccheri solubili 0.6g
Fibra alimentare 0.0g
  Solubile 0.0g
  Insolubile 0.0g
Energia 63.0kcal
Sodio 18.0mg
Potassio 400.0mg
Ferro 0.4mg
Calcio 28.0mg
Fosforo 165.0mg
Tiamina 0.12mg
Riboflavina 0.05mg
Niacina 0.90mg
Vitamina A 8.00 RAE
Vitamina C 1.00mg
Vitamina E 0.40mg

La coda di rospo è pescata sia con la piccola pesca costiera (reti da posta, palangari di fondo ecc.), sia con la grande pesca a strascico. Ovviamente, può essere anche insidiata dai pescatori amatoriali con le canne (ad es. bolentino di fondo) o pescasub-apneisti (ma si tratta di una preda occasionale, poiché generalmente colonizza fondali inaccessibili).

Proprietà gastronomiche

La rana pescatrice o coda di rospo è un pesce molto conosciuto ed impiegato per l'alimentazione umana.

La forma più commercializzata è quella pulita e surgelata. La rana pescatrice viene proposta senza testa e a volte senza pelle, anche se ciò comporta l'eliminazione di una porzione che supera il 50% dell'animale intero. D'altro canto, oltre a possedere ottime frattaglie quali fegato e trippa, la rana pescatrice o coda di rospo possiede una grossa testa che si presta moltissimo al confezionamento di fumetti, brodi e zuppe. Di norma, la rana pescatrice viene servita lessa, al vapore, grigliata, al forno o cotta in padella, con numerose varianti ed ingredienti differenti (ad es. i pomodori pachino, lo zafferano, le patate ecc), oppure all'interno di paste ripiene.

Proprietà nutrizionali

La rana pescatrice o coda di rospo è un pesce molto magro ed assolutamente poco calorico; inoltre, tra i pochi lipidi, si distingue una netta prevalenza di acidi grassi polinsaturi della famiglia omega-3. E' quindi deducibile che la rana pescatrice o coda di rospo si presti egregiamente ai regimi alimentari ipocalorici e contro le dislipidemie; inoltre, l'abbondanza di proteine ad alto valore biologico fa della coda di rospo un pesce particolarmente utilizzato nella dieta dello sportivo e del culturista.

Le fibre sono assenti ed i carboidrati presenti poco oltre che in traccia; la quantità di colesterolo è irrisoria e di norma non costituisce un limite al suo consumo.
In merito ai sali minerali è apprezzabile l'apporto di potassio, mentre per quel che concerne le vitamine risulta soddisfacente il contenuto in niacina (vit. PP). Ricordiamo che, sebbene la tabella NON lo riporti, il contenuto di vitamina D della rana pescatrice è notevole.



ARTICOLI CORRELATI