Castagne d'Acqua Cinesi

Definizione

Le castagne d'acqua cinesi o semplicemente castagne d'acqua sono i rizomi eduli di una pianta erbacea tipica dell'Asia (Cina, Giappone, India, Filippine ecc), dell'Australia, dell'Africa tropicale, di alcune isole dell'Oceano Pacifico ed altre dell'Indiano.


Castagne d'acqua cinesi

Come Sono Fatte?

Le castagne d'acqua cinesi sono piccole e di forma arrotondata; la buccia è color bruno lucido, mentre la polpa è bianca e di consistenza croccante. Le castagne d'acqua cinesi possono essere consumate crude, leggermente bollite o alla griglia, e talvolta sono conservate sfuse in salamoia o sigillate in barattolo.

Caratteristiche Nutrizionali

Le castagne d'acqua cinesi sono un alimento di origine vegetale che si presta all'alimentazione vegana, vegetariana e della maggior parte dei regimi alimentari di tipo religioso o filosofico.
Le castagne d'acqua cinesi non appartengono né all'insieme dei cereali, né a quello dei tuberi; d'altro canto, valutandone la composizione chimica, potrebbero rientrare appieno nel III gruppo fondamentale degli alimenti. Hanno un apporto energetico di poco superiore alle patate e nettamente inferiore rispetto a quello delle castagne tradizionali.
Le castagne d'acqua cinesi sono ricche di carboidrati, i quali raggiungono livelli di circa il 90% del peso a secco. I glucidi sono costituiti prevalentemente da amido, che occupa il 60%, mentre gli zuccheri semplici raggiungono il 30%.
Le castagne d'acqua cinesi sono una buona fonte di fibra alimentare (3g/100g di parte edibile) e non contengono colesterolo.
Tra le vitamine, spiccano i livelli di riboflavina (vit B2 - 0,2mg/100g di parte edibile) e piridossina (vit B6 - 0,328mg/100g); per quel che riguarda i sali minerali invece, si apprezzano le concentrazioni di potassio (584mg/100g), rame e manganese (0,331mg/100g).
Le castagne d'acqua cinesi si prestano a qualunque tipo di regime alimentare, purché le porzioni vengano adeguate ad eventuali patologie come: iperglicemia, ipertrigliceridemia e sovrappeso. Non contengono glutine o lattosio e pertanto possono essere utilizzate anche da chi soffre delle relative intolleranze.
E' difficile stabilirne la porzione media consigliabile, in quanto non rappresentano un alimento tipico italiano; sulla stima del contenuto nutrizionale è comunque possibile definire che, se utilizzate come spuntino, la porzione media di castagne d'acqua cinesi possa rientrare tra i 100 ed i 200g.

Come Si Mangiano?

Le castagne d'acqua cinesi sono un ingrediente molto diffuso nelle ricette di origine orientale. In Cina, vengono consumate prevalentemente crude, talvolta zuccherate, ed hanno una consistenza tipicamente croccante.
Le castagne d'acqua cinesi possono anche essere macinate per produrre una farina bianca, usata per confezionare delle torte tradizionali facenti parte della cucina “dim sum”.
Le castagne d'acqua cinesi sono un alimento vegetale dalla consistenza molto particolare. Infatti, avendo delle pareti cellulari interconnesse e rafforzate da alcuni composti fenolici (oligomeri dell'acido ferulico), rimangono croccanti anche dopo la cottura e/o la conservazione in liquido. Tale caratteristica è condivisa da altri vegetali analoghi come la noce tigre (tiger nut) e la radice di loto (inteso come ninfea, non come la pianta del cachi).
Le castagne d'acqua cinesi hanno un sapore molto delicato che ricorda vagamente la nocciola; non andrebbero condite eccessivamente o con ingredienti saporiti, che ne occulterebbero i sentori.
Un piatto tipico con castagne d'acqua cinesi a base di germogli di bambù, semi di coriandolo, zenzero, olio di sesamo e piselli.

Disambiguazione e Botanica

Contrariamente a quanto suggerisce il nome, le castagne d'acqua cinesi non sono frutti o semi, bensì le radici globose di una pianta palustre che affonda i suoi rizomi subacquei nel fango. La pianta ha una forma simile a quella dei giunchi e raggiunge un'altezza di 1,5 metri.
Le castagne d'acqua cinesi appartengono alla Famiglia Cyperaceae, Genere Eleocharis e Specie dulcis; la nomenclatura binomiale delle castagne d'acqua è Eleocharis dulcis.
La radice delle castagne d'acqua cinesi viene spesso confusa con i frutti del Genere Trapa (Famiglia Trapaceae). Di quest'ultimo, la Specie italiana natans si caratterizza per una forma tipica e totalmente diversa; alcune delle sue foglie sono galleggianti ed a lamina espansa, mentre altre sommerse paiono di forma lineare pennata. Mentre i rizomi del Genere Eleocharis hanno una forma ed un colore molto simili alle castagne, quelli del Genere Trapa sono caratteristici e (nonostante i tentativi dei commercianti) difficilmente equivocabili; ovviamente, per distinguerli dagli altri è necessario conoscere la forma delle “vere” castagne d'acqua. I frutti del Genere Trapa sono conosciuti in tutto il mondo con il nome anglosassone di water caltrop.



Ultima modifica dell'articolo: 15/03/2016