Calcola pH della Tua Dieta - Alimenti alcalinizzanti

Premessa

Il calcolatore riportato in questa pagina rappresenta un importante aiuto nel valutare l'equilibrio acido/base dei vari pasti o della dieta in toto. Calcolatore pH AlimentiSi basa sui valori del PRAL (Potential Renal Acid Load, potenziale di carico acido renale) dei singoli alimenti e prodotti alimentari, diffusi sal sito web www.acidosi.it.

Rammentiamo al lettore come valori negativi siano indice di un potenziale alcalinizzante dell'alimento, mentre un PRAL positivo è spia di un effetto acidificante.

Una dieta troppo ricca di scorie acidificanti e povera di alimenti alcalinizzanti si associa ad un aumento dell'escrezione urinaria di calcio, che rappresenta un potenziale fattore di rischio per la comparsa di osteoporosi. Inoltre, una dieta di questo tipo potrebbe associarsi ad una ridotta efficienza metabolica dell'organismo, determinando infezioni recidivanti, nervosismo, spossatezza, insonnia.

Va comunque precisato che la scienza medica ufficiale considera privi di fondamento scientifico molti degli effetti positivi attribuiti alle diete alcalinizzanti.

  • In terapia le diete alcalinizzanti vengono utilizzate per prevenire la comparsa di alcuni tipi di calcoli urinari, come quelli di acido urico e cistina. Sono però controindicate nei soggetti esposti al rischio di calcoli renali fosfocalcici (quindi in presenza di calcoli renali, può essere utile una dieta alcalina o acidificante a seconda della composizione dei calcoli, consultare il medico!)
  • Potrebbero avere un effetto positivo nella prevenzione dell'osteoporosi riducendo l'escrezione renale di calcio (anche se diete iperproteiche, quindi acidificanti, non sembrano aumentare il rischio di osteoporosi compensando l'ipercalciuria con un aumento dell'assorbimento calcico a livello intestinale e della sintesi di ormoni trofici per l'osso)
  • Sono controindicate nelle alcalosi e nelle acidosi legate a malattie respiratorie
  • Il Razionale medico-sportivo dell'impiego di integratori a base di Agenti Alcalinizzanti (es. bicarbonato di sodio, bicarbonato di potassio, acido citrico, citrato di potassio...) si fonda sul processo di parziale neutralizzazione dell'acido lattico ematico, che si accumula nel corso di sforzi molto intensi costringendo l'atleta a ridurre il proprio livello prestativo.

Calcola il pH della tua dieta

ISTRUZIONI: selezionare dai menù a tendina gli alimenti che compongono la dieta e specificare nella colonna a lato le relative quantità consumate (espresse in grammi). Per velocizzare la ricerca degli alimenti, una volta selezionato il menù a tendina digitare con la tastiera le iniziali dell'alimento ricercato (ad esempio digitare pasta se si sta cercando questo alimento).


Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g

Quantità g