E385 - EDTA

E385 - EDTA: Etilendiamminotetracetato - A cura di Giulia D'Alessandro - Dietista

E385 EDTA (ETILENDIAMMINOTETRACETATO DI CALCIO DISODICO)


L'etilendiamminotetracetato di calcio disodico è un composto sintetico antiossidante e sequestrante, che ha la funzione di rivestire le molecole metalliche per bloccarne la reattività.
L'EDTA è un composto molto usato in campo alimentare e soprattutto può essere addizionato industrialmente a condimenti, maionese, verdure, legumi, crostacei in scatola o in barattolo, crostacei surgelati, margarine a ridotto contenuto di grassi ecc.
Viene utilizzato anche all'interno di certi detersivi in polvere, come solvente per caseine e albumine, e in medicina per curare gli avvelenamenti da metalli pesanti.
Rischi: malassorbimento minerale, vomito, diarrea, crampi addominali e muscolari, disturbi della coagulazione sanguigna e sangue nelle urine.
Diciamo che al momento non sono ancora stati fatti molti studi sulla tossicità dell'EDTA e che a riguardo ci sono tesi contrastanti. Sconsigliato il consumo frequente di alimenti contenenti tale additivo.
DOSE ADI:2,5 mg per kg di peso corporeo.



E300-E304 E306-E309 E310 E311 E312 E313 E314 E315
E316 E319 E320

E321

E322 E325-E27 E330-E333 E334-E337
E338 E339 E340 E341 E342 E343 E350 E351
E352 E353 E354 E355 E356 E357 E363 E365-E367
E370 E375 E380 E381 E385 E387 E388  

Bibliografia - E385 - EDTA: Etilendiamminotetracetato

Ultima modifica dell'articolo: 10/12/2015