E375 - Acido nicotinico

E375 - Acido nicotinico - A cura di Giulia D'Alessandro - Dietista

E375 ACIDO NICOTINICO o NIACINA o VITAMINA B3


L'acido nicotinico è un composto ottenuto sia per estrazione da fonti naturali (si trova principalmente in cereali, lievito di birra, carni) che per sintesi chimica, (ottenuto dalla nicotina). L'acido nicotinico (detto niacina), al pari della nicotinammide (detta anche niacinammide), deriva della piridina ed è solubile in acqua, resistente al calore, alla luce, alle basi ed all'ossigeno.
Acido nicotinico e nicotinamide sono assorbiti, a livello gastrico e intestinale, tramite un meccanismo di trasporto facilitato sodio-dipendente (in caso di concentrazioni basse della vitamina) e attraverso un meccanismo passivo (in caso di elevate concentrazioni della vitamina). All'interno del nostro organismo, l'acido nicotinico viene convertito in nicotinammide e, nei tessuti, si può formare a partire dal triptofano (amminoacido)
L'acido nicotinico è un prodotto con funzione antiossidante e stabilizzante di colore. Può essere contenuto in diversi prodotti come pane cereali, ecc. Può essere inoltre impiegato nell'industria farmaceutica come antinfiammatorio ed ipocolesterolemizzante.
Gli effetti collaterali non sono conosciuti se consumato in dosi normali.  
DOSE ADI:/



E300-E304 E306-E309 E310 E311 E312 E313 E314 E315
E316 E319 E320

E321

E322 E325-E27 E330-E333 E334-E337
E338 E339 E340 E341 E342 E343 E350 E351
E352 E353 E354 E355 E356 E357 E363 E365-E367
E370 E375 E380 E381 E385 E387 E388  

Bibliografia - E375 - Acido nicotinico

Ultima modifica dell'articolo: 11/11/2016