E334 - Acido Tartarico

E334 - Acido Tartarico - A cura di Giulia D'Alessandro - Dietista

E334 ACIDO TARTARICO


L'acido tartarico è un acido organico naturale presente in molti frutti, in particolare nell'uva. L'acido tartarico è stato isolato dall'alchimista Gabir ibn Hayyan, intorno all'800, dal tartrato acido di potassio, noto agli antichi come tartaro. L'acido tartarico usato industrialmente è invece ottenuto dai prodotti di scarto del processo di vinificazione (cioè dalla buccia dell'uva).
L'acido tartarico è un composto antiossidante che funge anche da correttore di acidità.
Oltre a queste due funzioni, contribuisce a conferire l'aroma tipico alla frutta e a stabilizzarne il colore.
L'acido tartarico può essere presente in diversi prodotti, come per esempio gelatine, confetti, marmellate, bevande effervescenti, bevande analcoliche, prodotti di panetteria, dolci.
L'acido tartarico può essere impiegato, insieme al bicarbonato di sodio, nella preparazione di effervescenti digestivi (quindi in campo medicinale). Inoltre, è un ottimo ritardante nell'indurimento del gesso.
L'acido tartarico è un composto considerato innocuo perché viene eliminato attraverso le urine senza alcun effetto collaterale.
DOSE ADI: 30 mg per kg di peso corporeo.
Vengono impiegati anche comunemente i suoi Sali che sono:

  • E335 SODIO TARTRATI o TARTRATO DI SODIO. Presenta 2 sottogruppi:
    • E335a TARTRATO MONOSODICO
    • E335b TARTRATO DISODICO

  • E336 POTASSIO TARTRATI o TARTRATO DI POTASSIO (soprattutto in prodotti di panetteria). Presenta 2 sottogruppi:
    • E336a TARTRATO MONOPOTASSICO
    • E336b TARTRATO DIPOTASSICO

Sono composti prodotti sinteticamente, ma natural-identici.

  • E337 TARTRATO DOPPIO DI SODIO E DI POTASSIO (soprattutto in carni e in prodotti a base di formaggio)

Sono composti prodotti sinteticamente, ma natural-identici.



E300-E304 E306-E309 E310 E311 E312 E313 E314 E315
E316 E319 E320

E321

E322 E325-E27 E330-E333 E334-E337
E338 E339 E340 E341 E342 E343 E350 E351
E352 E353 E354 E355 E356 E357 E363 E365-E367
E370 E375 E380 E381 E385 E387 E388  

Bibliografia - E334 - Acido Tartarico

Ultima modifica dell'articolo: 10/12/2015