E280 - E289 - Proprionati - E280 Acido propionico

E280 - E289 - Proprionati - E280 Acido propionico - A cura di Giulia D'Alessandro - Dietista

E280 - ACIDO PROPIONICO

 

L'acido propionico, che appartiene alla categoria degli additivi conservanti acidificanti, può essere ottenuto per via sia naturale che sintetica. L'acido propionico è prodotto, sottoforma di estere del Coenzima A, dal catabolismo degli acidi grassi e anche dal catabolismo di alcuni amminoacidi. Inoltre, viene prodotto come composto finale del loro metabolismo anaerobico operato da batteri del genere Propionibacterium (che colonizzano comunemente gli stomaci dei ruminanti e le ghiandole sudoripare umane).
L'acido propionico è un prodotto molto diffuso in natura e si presenta sottoforma di liquido corrosivo, incolore e dall'odore acre.
Nel 1844 Johann Gottlieb descrisse e  isolò tale acido, per la prima volta, dai prodotti di degradazione dello zucchero; l'acido propionico fu però definito e identificato solo nel 1847, grazie al chimico francese Jean-Baptiste Dumas, che lo ribattezzò secondo la nomenclatura a noi nota che significa “primo grasso”, il che simboleggia il fatto che è il primo composto della serie degli acidi grassi.
L'acido propionico viene utilizzato come additivo conservante, in particolare per il pane e altri prodotti da forno, essendo un inibitore della crescita di muffa e di alcuni batteri.
L'acido propionico (e i suoi sali) vengono normalmente impiegati in piccole dosi,  ma i dosaggi variano anche di molto a seconda dei vari alimenti. È infatti un composto che va dosato molto bene a causa del suo odore intenso.
L'acido propionico è spesso presente in formaggi, nel pane (sono particolarmente usati i sali), nei prodotti da forno (sono particolarmente usati i sali), nel pan carré confezionato, nella pizza, nei biscotti, nei crackers ecc.

 

I sali dell'acido propionico (propionati) sono:

  • E281 SODIO PROPINATO:  questo sale spesso è presente nei prodotti da forno, ma si sospetta che possa causare emicranie e/o disturbi digestivi. Viene utilizzato insieme agli altri sali, come conservante, principalmente contro i funghi. DOSE ADI:/
  • E282 CALCIO PROPINATO: questo sale è spesso presente nei prodotti da forno  e di pasticceria. Viene utilizzato insieme agli altri sali, come conservante, principalmente contro i funghi. DOSE ADI:/
  • E283 POTASSIO PROPINATO: questo sale è spesso presente nei prodotti da forno e di pasticceria. Viene utilizzato insieme agli altri sali, come conservante, principalmente contro i funghi. DOSE ADI:/

Gli esteri dell'acido propionico sono talvolta utilizzati anche come solventi o come aromi artificiali.
L'acido propionico è utilizzato, oltre alle funzioni sopraddette, anche per curare il “piede d'atleta”, un'infiammazione causata da un fungo che, a causa dell'umidità presente per la sudorazione, si stabilisce tra le dita dei piedi dov'è più facile l'attecchimento. E' un'infezione contagiosa, comune, che compare con maggior frequenza nei mesi caldi.
Viene usato anche nella sintesi di pesticidi e farmaci, in particolare FANS derivati dell'acido propionico.
Sembra che questi composti non provochino, ai soggetti che li consumano, effetti collaterali negativi.
DOSE ADI:/



E200 E201 E202 E203 E210 E211 E212 E213
E214-E2119 E220 E221 E222 E223 E224 E225 E226
E227 E228 E230 231 E232 E233 E234 E235
E236 E237 E238 E239 E240 E242 E249 E250
E251 E252 E260 E261 E262 E263 E270 E280
E284 E285 E290 E296 E297      

Bibliografia - E280 - E289 - Proprionati - E280 Acido propionico

ARTICOLI CORRELATI