Paella de Marisco (Paella di Mare)

Oggi faremo un viaggio culinario nella Penisola Iberica e delizieremo il palato con un piatto tipicamente spagnolo, che racchiude tutto il profumo del mare: la paella de marisco. Per chi ancora non la conoscesse, si tratta di un primo piatto a base di riso, crostacei e molluschi. Ne esistono diverse versioni, con o senza verdura, e ci potete mettere tutta la fantasia di cui disponete, personalizzando il piatto secondo i vostri gusti: se siete curiosi di scoprire la mia paella di mare, non perdetevi il video!

Video della Ricetta

Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Paella de Marisco (Paella di Mare): Segui la Video Ricetta, spiegazione dettagliata, lista ingredienti, materiale occorrente, proprietà nutrizionali, foto e tanto altro Paella de Marisco (Paella di Mare) 66 CommentiClicca per leggerli

Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: difficile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI:- KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 60 minuti per la pulizia di crostacei e molluschi; 12 minuti per la cottura del riso

Categoria Ricetta:   Primi piatti / Ricette Internazionali

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Ciotole di varie misure
  • Colino
  • Carta assorbente
  • Coltello
  • Forbici
  • Tagliere
  • Pentola per paella
  • Coperchio
  • Paletta o cucchiaio di legno
  • Spazzola

Preparazione Paella de Marisco (Paella di Mare)

  1. Iniziare con la pulizia delle cozze. Spazzolare e pulire le conchiglie delle cozze con una spazzolina oppure strofinandole energicamente tra di loro. Eliminare eventuali cozze rotte o parzialmente aperte. Sciacquare le cozze sotto l’acqua corrente e tuffarle in una vaschetta piena d’acqua fredda.
  2. Nel frattempo, pulire gli scampi, rimuovendo la polpa da alcuni e lasciandone interi altri per la decorazione. Per rimuovere la polpa dello scampo, lasciando intatta la corazza, appoggiare il dorso del crostaceo su una mano, inserire la punta delle forbici nella cartilagine ventrale, e tagliare lungo entrambi i lati. Rimuovere la cartilagine con le mani. Chi desidera, può tagliare le zampe. Inserire un dito sotto alla polpa, esercitando una leggera pressione, fino a staccare interamente la polpa. Togliere il filamento intestinale aiutandosi eventualmente con un bastoncino. Per eliminare completamente il carapace, lasciando la polpa attaccata alla testa, appoggiare il dorso dello scampo su una mano. Infilare le forbici all’attaccatura della coda ed inciderlo a metà, fino alla testa. Girare lo scampo con il ventre appoggiato sulla mano, dunque inciderlo allo stesso modo nella parte dorsale. Rimuovere delicatamente il carapace e togliere il filo intestinale con un bastoncino.
  3. Procedere con la pulizia dei gamberoni. Per pulire i gamberoni solo del filo intestinale, lasciando dunque il carapace, procedere invece in questo modo. Dopo il lavaggio, appoggiare il gamberone sul tagliere, con la testa rivolta verso di noi. Inserire le forbici nella corazza, dunque incidere il dorso. Inserire un bastoncino all’interno, nel taglio creato fino a raggiungere il filo intestinale. Sollevare l’intestino, tirarlo delicatamente, prima dalla parte della testa, poi dall’altro lato, facendo attenzione a non romperlo.
  4. Pulire i calamari. Lavare il calamaro in acqua corrente. Usando due mani, ma senza troppa energia, separare i tentacoli dal resto del corpo: così facendo, si potrà togliere parte delle interiora perché attaccate alla testa. Rimuovere la penna cartilaginea interna. Svuotare il sacco dagli altri residui delle interiora e dalla sacca d’inchiostro, dunque lavare il calamaro in acqua corrente, liberandolo dalle membrane interne. Procedere con l’eliminazione della pelle: incidere il calamaro e tirare con le mani la pellicina. Con un coltello, tagliare le pinne e staccare le pelle seguendo la stessa procedura. Chi desidera, può rovesciare la sacca e lavare l’interno con acqua fredda. Dedicarsi ora alla pulizia della testa. Pulire il ciuffo di tentacoli dalla testa e dalle viscere che sono rimaste attaccate. Premere i tentacoli al centro per rimuovere il rostro centrale. Tagliare la testa all’altezza degli occhi. Sciacquare la testa e la sacca in acqua: i calamari sono pronti per la cottura.
  5. Pulire i peperoni, tagliarli a metà, rimuovere i filamenti ed i semi interni. Ridurre i peperoni a fettine sottili.
  6. Portare a bollore 700 ml circa di acqua e salare leggermente. Quando l’acqua bolle, tuffare le carcasse dei crostacei e lasciar bollire per preparare un velocissimo fumetto di pesce.

Lo sapevi che…
Per preparare un fumetto di pesce più aromatico, si consiglia di aggiungere all’acqua una carota, una costa di sedano e, a piacere, una cipolla oppure uno scalogno. Il tutto andrà poi lasciato cuocere per almeno un’ora.

  1. Versare 2 cucchiai di olio nella pentola per paella, aromatizzare con uno spicchio di aglio e far dorare gli anelli di calamari. Unire un pizzico di sale ed il peperoncino. Quando i calamari si sono dorati, sfumare con il vino bianco, lasciar evaporare ed unire i peperoni a listarelle. Unire un mestolo di fumetto di pesce e cuocere lentamente per 15 minuti.
  2. Nel frattempo, schiudere le cozze. Scaldare una casseruola per un minuto, dunque riunire le cozze sciacquate e scolate dall’acqua di ammollo e coprire con un coperchio, mescolando di tanto in tanto. Dopo 5 minuti, le cozze si saranno schiuse. Con una schiumarola, rimuovere le cozze e filtrare il sugo. Lasciar intiepidire, dunque sgusciare una parte delle cozze, lasciandone intere circa 1/3 per la decorazione.
  3. Pesare il sugo delle cozze ed unire gradatamente il fumetto di pesce fino ad ottenere 700 ml di liquido. Portare a bollore.
  4. Sciogliere una bustina di zafferano in un mestolo di fumetto di pesce caldo.
  5. Versare il riso nella pentola per paella e tostarlo per un minuto a fiamma vivace. Unire tutto il fumetto di pesce (insieme al sugo filtrato delle cozze), lo zafferano sciolto, i piselli sgranati ed attendere la ripresa del bollore. Coprire con il coperchio e cuocere per 12 minuti, avendo cura di non mescolare il riso e di mantenere il bollore.

Lo sapevi che…
Il riso ideale per la preparazione della Paella è la qualità “bomba”, purtroppo difficilmente reperibile in Italia. Come alternativa, si suggerisce l’utilizzo del riso Arborio od Originario, se la paella viene consumata subito. Si consiglia invece il parboiled quando la paella non viene servita immediatamente: questa qualità di riso, infatti, tiene molto bene la cottura e non scuoce.
La paella può essere cucinata anche senza coperchio: in questo caso, tuttavia, il liquido tenderà ad evaporare, dunque la quantità necessaria dovrà essere 3 volte superiore rispetto al peso del riso (300 g di riso; 900 ml di liquido).

  1. Cinque minuti prima del termine della cottura del riso, unire i gamberoni puliti e gli scampi: la cottura dei crostacei dev’essere breve.
  2. Poco prima di spegnere il fuoco, unire le cozze, intere e sgusciate.
  3. Far asciugare il riso alzando la fiamma, poi spegnere il fuoco e servire.
Foto Paella de Marisco (Paella di Mare)

Il commento di Alice - PersonalCooker

Per apprezzarne al meglio i sapori, vi raccomando di servire immediatamente la paella, soprattutto se avete utilizzato un riso che non tiene bene la cottura. La preparazione non è stata immediata, me ne rendo conto, ma il risultato finale merita alla grande l’impegno che abbiamo messo nella realizzazione di questa ricetta!
E per chi non ama carne e pesce, suggerisco la Paella Vegetariana!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

ATTENZIONE! A causa della mancanza di dati riferiti alla composizione nutrizionale di certi ingredienti, non è possibile stabilire con certezza i valori chimici della ricetta.
La Paella di Mare è un primo piatto (o un piatto unico) dall'apporto calorico ipoteticmanete medio, con una prevalenza energetica imputabile ai carboidrati complessi, seguiti dalle proteine (ad alto-medio valore biologico) e infine dai lipidi. Gli acidi grassi dovrebbero essere prevalentemente insaturi, ma di certo il colesterolo non è trascurabile (per la presenza di crostacei e molluschi); le fibre non risulterebbero molto significative.
La Paella di Mare si presta a qualunque regime alimentare, anche se in caso di sovrappeso è necessario utilizzare delle porzioni contenute. La porzione media è superore ai 300g (alimento cotto, con scarti non eduli).

VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: - Kcal

Carboidrati: - g

Proteine: - g

Grassi: - g

di cui saturi: -g
di cui monoinsaturi: -g
di cui polinsaturi: - g

Colesterolo: - mg
Fibre: - g

Ricette Simili a Paella de Marisco (Paella di Mare)



Primi piatti

Paella Vegetariana

Se la carne è debole le verdure sono invece cariche come molle! E saranno proprio le verdure l’ingrediente protagonista della ricetta del giorno. Vorrei...
CALORIE PER 1OO GRAMMI89,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE40 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Spaghetti Allo Scoglio - Video Ricetta

Oggi nella cucina di My-personaltrainer si terrà un vero e proprio festino del pesce, dove tutti voi siete invitati! Prepareremo un sughetto straordinario...
CALORIE PER 1OO GRAMMI85,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE50 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Ravioli di Pesce

Cenetta chic, romantica ed elegante in vista? Con il pesce potete andare sul sicuro! Soffermiamoci sul primo piatto: ho pensato di proporvi dei ravioli...
CALORIE PER 1OO GRAMMI272,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE60 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Polpette di Riso Venere con Gamberi

Idea chic per un aperitivo elegante a base di finger food? Ho pensato di servire il riso nero in modo insolito, mantenendo però il classico abbinamento...
CALORIE PER 1OO GRAMMI0,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE30 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Pasta Rosa per la Festa della Mamma

Giornata tutta in rosa oggi: si festeggia la mamma! Dunque pentole alla mano: prepariamo qualcosa di speciale per festeggiarla al meglio! Ho pensato ad...
CALORIE PER 1OO GRAMMI161,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE20 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Pasta al Tonno Fresco

Oggi vi propongo un primo piatto di mare tanto apprezzato quanto semplice da preparare: la pasta con il tonno! C’è chi preferisce quella “bianca”...
CALORIE PER 1OO GRAMMI158,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE20 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Strozzapreti Fatti in Casa con Sugo di Vongole

Sabato sera sono uscita per cena e il cameriere mi ha consigliato un primo piatto di strozzapreti con sugo di vongole. Il gusto era strepitoso: l’unico problema...
CALORIE PER 1OO GRAMMI130,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE60 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Pasta alla Puttanesca

Pomodoro, capperi, acciughe ed olive nere sono gli ingredienti protagonisti del piatto del giorno. Per questa ricetta, faremo un salto nei territori laziali...
CALORIE PER 1OO GRAMMI151,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE20 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Primi piatti

Pasta Con Le Sarde Salate

Oggi è un venerdì di Quaresima e, come impone la tradizione Cristiana, è bene astenersi dalla carne. Così vi propongo una ricetta nel pieno rispetto della...
CALORIE PER 1OO GRAMMI205,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE15 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Primi piatti

Pasta con le Vongole

Ciao ragazzi, avete visto? Sto preparando la pasta per oggi!Prima di proporvi la ricetta del giorno vorrei però raccontarvi una breve storia. Quasi per caso...
CALORIE PER 1OO GRAMMI133,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE25 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Gnocchi Rossi con Vongole - Ricetta per San Valentino

Oggi ragazzi vorrei leggervi una richiesta di una gentile utente: Ciao Alice, ti scrivo per chiederti se puoi aiutarmi con il menù di San Valentino...
CALORIE PER 1OO GRAMMI150,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE60 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio

Primi piatti

Pasta fresca con le briciole

Mai sentito parlare di pasta con le briciole? Si tratta di un primo piatto povero di per sé perché preparato semplicemente con gli avanzi di pane raffermo...
CALORIE PER 1OO GRAMMI269,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE30 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso


Cerca tutte le ricette: Primi piatti / Ricette Internazionali / Paella / Primi di pesce / Crostacei / Molluschi

Paella de Marisco (Paella di Mare) 4.67 su 5 basata su 144 voti.



La Cucina di MypersonaltrainerTv

Particolarmente attenta alla salute, cerca di limitare al massimo l'aggiunta di grassi e zuccheri, senza sacrificare il gusto ed esaltando le naturali proprietà benefiche degli alimenti.La nostra specialità ? Trasformare bombe caloriche in piatti leggeri ed equilibrati!