Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa

Lo yogurt è una preparazione lattea speciale: un alimento funzionale, tradizionale e probiotico che, per la legge italiana, non dev’essere preparato con latte in polvere, addensanti né gelificanti. Lo Yogurt si ottiene dalla fermentazione acida del latte, a sua volta operata da microorganismi in grado di modulare le caratteristiche organolettiche e chimiche del latte. I microorganismi maggiormente coinvolti nella trasformazione del latte in yogurt sono Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus: tali batteri trasformano lo zucchero principale del latte (lattosio) in due glucidi più semplici (glucosio e galattosio) per poi convertirli in acido lattico. Il sapore piacevolmente acidulo dello yogurt è dato proprio da tale trasformazione acida; mentre la sua cremosità è data dalla combinazione e dalla concentrazione di Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus nel latte. La consistenza vellutata allo yogurt dipende principalmente dalle sostanze vischiose, prodotte per la maggior parte da L. bulgaricus.
Ma quali vantaggi apporta lo yogurt?

  • È uno spuntino ipocalorico e saziante
  • È più digeribile rispetto al latte perché la quantità di lattosio in esso contenuta è minore
  • Facilita l’assorbimento del calcio e del fosforo (previene l’osteoporosi)
  • Regolarizza l’attività intestinale e stimola la flora batterica fermentativa a scapito di quella putrefattiva
  • Regolarizza il pH gastrico (aumenta il potere tampone)
  • Aumenta le difese immunitarie grazie all’azione antibiotica esercitata su patogeni intestinali

Video della Ricetta

Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa: Segui la Video Ricetta, spiegazione dettagliata, lista ingredienti, materiale occorrente, proprietà nutrizionali, foto e tanto altro Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa 85 CommentiClicca per leggerli

Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: molto facile

PER QUANTE PERSONE: 7 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI:69,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 10 minuti per la preparazione + 12 ore di riposo nella yogurtiera + il tempo di raffreddamento in frigo

Categoria Ricetta:   Preparazioni di Base / Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Ricette dietetiche Light

Ingredienti Ricetta

Base naturale per yogurt (per 7 vasetti circa)

Aromi a piacere

Materiale Occorrente

  • Yogurtiera
  • Mestoli e cucchiai di varie dimensioni
  • Casseruola per intiepidire il latte
  • 7 vasetti con relativi tappi
  • Termometro per alimenti

Preparazione Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa

  1. Versare il latte in una casseruola e, mantenendo una fiamma molto dolce, mescolare fino al raggiungimento dei 42°C-44°C, temperatura ideale per facilitare la trasformazione del lattosio in acido lattico..

L’idea light
Per ridurre le calorie, è possibile utilizzare anche il latte parzialmente scremato!

  1. Versare la polvere di fermenti lattici in un bicchiere, aggiungere qualche cucchiaio di latte e mescolare per bene fino alla solubilizzazione della polvere. A questo punto, versare la miscela ottenuta nel rimanente latte e mescolare accuratamente.

In alternativa…
In alternativa, è possibile sostituire la polvere di fermenti lattici con un vasetto di yogurt al naturale: in tal caso, sciogliere direttamente lo yogurt (starter) nel latte tiepido.

  1. Per realizzare due porzioni di yogurt al caffè, versare 5 g di caffè solubile e 5 g di zucchero in 2 vasetti. Per realizzare invece lo yogurt alla fragola, versare un cucchiaino di marmellata alla fragola (oppure di un altro gusto a piacere) in altri due vasetti.
  2. Versare la miscela di latte direttamente nei contenitori. Posizionare i vasetti all’interno della yogurtiera (senza tappo), chiudere lo strumento con il coperchio ed azionarlo: lasciar riposare i vasetti per 8-12 ore, ricordando che maggiore sarà il tempo di riposo nella yogurtiera, maggiore sarà la densità dello yogurt.

È possibile preparare lo yogurt senza yogurtiera?
Certo che sì: ma il problema, in simili circostanze, è il mantenimento della temperatura a 40-45°C. Ad ogni modo, in questo caso, si consiglia di mantenere i recipienti in un ambiente caldo, magari avvolti in un panno all’interno di un calorifero oppure in un forno con una lampadina a 40W accesa.

  1. Terminate le 8-12 ore, gli yogurt sono pronti: chiuderli con il tappo e lasciarli riposare in frigo per almeno 2-3 ore. In questo periodo, lo yogurt assumerà una consistenza ancor più densa. Gli yogurt si possono così conservare in frigorifero per una settimana: è possibile destinare un vasetto per realizzare nuovi yogurt fatti in casa.
Foto Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa

Il commento di Alice - PersonalCooker

Oltre che per il suo consumo diretto, lo yogurt si presta alla realizzazione di innumerevoli pietanze. Qui ho preparato yogurt alla frutta ed al caffè, con cui si possono realizzare ottimi dolci. Lo yogurt al naturale, invece, può essere utilizzato come base di salse (ad esempio per preparare il pinzimonio) o per insaporire paste (come la squisita pasta di mais con noci e yogurt profumato). 

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Lo yogurt fatto in casa ha le stesse proprietà nutritive dello yogurt acquistabile in commercio. Se prodotto da latte intero contiene alcuni grassi a prevalenza satura e una piccola porzione di colesterolo; le proteine, seppur in modeste quantità, sono ad alto valore biologico mentre i carboidrati sono composti prevalentemente da saccarosio aggiunto e tracce di lattosio. La porzione media di yogurt è pari a 100-150g (60-90kcal).



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 69.00 Kcal

Carboidrati: 6.50 g

Proteine: 3.30 g

Grassi: 2.80 g

di cui saturi: 1.80g
di cui monoinsaturi: 0.80g
di cui polinsaturi: 0.20 g

Colesterolo: 10.10 mg
Fibre: - g

Ricette Simili a Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa



Dolci e Dessert

Torta Paradiso allo Yogurt

Oggi prepareremo un dolce che ci farà cantare con gli angeli: la torta Paradiso! Beh, se consideriamo la ricetta originale (con oltre 250 g di burro,...
CALORIE PER 1OO GRAMMI273,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE20 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Dolci e Dessert

Plumcake allo Yogurt

Oggi è il 20 ottobre: sono particolarmente legata a questa data: 4 anni fa, come oggi, mi sono laureata, mentre esattamente 2 anni fa ho girato la mia...
CALORIE PER 1OO GRAMMI290,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE15 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Preparazioni di Base

Yogurt Greco Fatto in Casa

Introduzione teorica Oggi metteremo sotto la lente d’ingrandimento lo yogurt greco, un latticino che può essere considerato una via di mezzo tra uno...
CALORIE PER 1OO GRAMMI112,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE10 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Dolci e Dessert

Muffin allo Yogurt Cotti a Vapore

Dopo la cottura tradizionale dei dolci al forno (es. Muffin al caffè), la cottura veloce al microonde (vedi la ricetta: Muffin al Microonde), quella insolita...
CALORIE PER 1OO GRAMMI267,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE15 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Preparazioni di Base

Pesto di Zucchine e Yogurt - per Pasta e Tartine

Non avete idee per un sugo alternativo per la pasta? Questa è la stagione delle zucchine: perché non preparare un
CALORIE PER 1OO GRAMMI173,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE20 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Gelati e sorbetti

Semifreddo allo Yogurt

Tutti invitati a casa mia stasera: c’è un bel semifreddo allo yogurt che vi aspetta! [Faccio vedere il semifreddo che ho preparato] Beh, forse l’invito...
CALORIE PER 1OO GRAMMI136,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE20 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Gelati e sorbetti

Frozen Yogurt alle Pesche - Facilissimo Senza gelatiera

Quante volte ci sarà capitato di consultare il menù di alcuni ristoranti o pasticcerie, e leggere il “frozen yogurt” tra le varie proposte. Avete...
CALORIE PER 1OO GRAMMI38,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE15 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Dolci e Dessert

Biscotti Leggeri allo Yogurt

Anche quando ho un po’ di tempo libero, non riesco a stare lontano dalla cucina ed ogni scusa è buona per mettermi ai fornelli! Ho notato che in frigo...
CALORIE PER 1OO GRAMMI263,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE15 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Dolci e Dessert

Torta Fredda allo Yogurt con le Pesche

Nel reparto dolciumi dei supermercati, l’attenzione spesso si sofferma nei tanto apprezzati quanto venduti “preparati per torte fredde”! Buoni per carità...
CALORIE PER 1OO GRAMMI144,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE20 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Dolci e Dessert

Zuppa di Avocado, Fragole e Yogurt - 25 Aprile

Per l’anniversario della liberazione d’Italia, quest’anno ho pensato di proporvi un’altra zuppa dolce di avocado ideale per la prima colazione...
CALORIE PER 1OO GRAMMI133,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE15 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Preparazioni di Base

Salsa allo Yogurt per Insalate, Carni e Pesci

Quando siamo a dieta, tutto ci risulta più triste: l’insalata, la bistecchina di pollo, il pesce bollito… E il brutto è che non possiamo nemmeno...
CALORIE PER 1OO GRAMMI32,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE10 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Basso

Dolci e Dessert

Mousse soffice di yogurt con frutti rossi

Ben trovati nella cucina delle meraviglie di My-personaltrainerTv… nessun attributo poteva calzare più a pennello perché oggi preparatevi a realizzare...
CALORIE PER 1OO GRAMMI107,00 Kcal
TEMPO DI PREPARAZIONE71 min.
DIFFICOLTÀ
COSTO

Medio


Cerca tutte le ricette: Preparazioni di Base / Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Ricette dietetiche Light / Yogurt

Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa 4.65 su 5 basata su 1138 voti.

I Vostri Commenti sulla Video Ricetta

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Miriam - Miriam 21/10/2013 #

    Ciao! Vorrei chiederti un paio di cose: 1) Nel video sostieni che è meglio mangiare yogurt intero anziché magro perché quest'ultimo viene spesso addizionato a carboidrati semplici (saccarosio, edulcoranti, ecc.) per mascherare il suo caratteristico sapore acidulo. Però io preferisco gli yogurt magri a quelli interi sia per una questione di gusto, sia per una questione di dieta (mangiandolo spesso durante la settimana, preferirei yogurt con un minor contenuto di grassi). Quindi pensavo: se lo yogurt magro riportasse in etichetta la denominazione "al naturale" (come nel caso della 'Yomo' che riporta la scritta “Yogurt magro bianco naturale”) questo basterebbe per sapere che è “genuino” in quanto non contiene zuccheri aggiunti? Oppure devo controllare anche i valori nutrizionali? Su internet avevo letto da qualche parte che in uno yogurt la quantità di carboidrati per 100 g non dovrebbe superare i 5 g (infatti nello ‘Yomo’ ce ne sono 4,3). Confermi questo dato? 2) Domanda simile per quanto riguarda il latte (che prendo sempre “a lunga conservazione”, non so se può essere utile conoscere questo dato…): io preferisco il latte scremato a quelli intero e parzialmente scremato, sempre per i motivi che ho riportato sopra (lo bevo quasi tutte le mattine). Quindi mi chiedevo, anche qui: è possibile che anche al latte scremato vengano addizionati zuccheri semplici? Devo fare attenzione anche nella scelta del latte guardando la denominazione se la tabella nutrizionale riporta troppi zuccheri? Se sì, quanti zuccheri non dovrebbe superare? 3) Apprezzo molto l’introduzione che spesso anteponi alla realizzazione delle tue ricette. E, dato che sono alla ricerca di una facoltà universitaria di carattere scientifico, vorrei sapere tu quale facoltà hai frequentato per sapere queste cose (facoltà di biologia, chimica, scienze dell’alimentazione,…)? Ti ringrazio per la risposta, a presto :)

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 21/10/2013 #

    @Miriam - Certo, credo che tra uno yogurt intero al naturale ed uno magro zuccherato sia indubbiamente migliore quello con più grassi e meno zuccheri. Però, ovviamente tra uno yogurt intero naturale ed un altro magro naturale, quest'ultimo è migliore se si segue una dieta ipocalorica o si desidera limitare quanto più possibile sia grassi sia zuccheri.Uno yogurt non dovrebbe superare i 5 g di zuccheri/100 g di prodotto semplicemente perché nel latte vaccino, i carboidrati non superano questo valore. Anzi, ti dirò che gli zuccheri dovrebbero essere addirittura inferiori nello yogurt (rispetto al latte) perché una parte viene naturalmente fermentata dai batteri (lattobacilli).
    Ci sono dei parametri ben precisi da rispettare per commercializzare un latte sotto la dicitura "intero", "parzialmente scremato" o "scremato", quindi per forza se comperi un latte scremato i carboidrati non devono essere superiori di 4.96 g/100 g di prodotto e i grassi non devono superare i 0.8 g/100 g di latte. Magari ti può interessare l'articolo: http://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/latte-intero-scremato.html, in cui si relazionano le tabelle nutrizionali dei vari tipi di latte e vengono analizzate le caratteristiche principali.
    Sono laureata in STP, Scienze e Tecnologie dei Prodotti erboristici, dietetici e cosmetici: questa università, insieme al lavoro svolto su questo Sito (ho scritto articoli per parecchio tempo) mi hanno aiutato a crescere culturalmente. A presto

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto orianna - orianna 26/04/2014 #

    bene! buonissimo e bravissima come sempre! vorrei sapere se è possibile usare il latte intero uht invece di quello fresco, grazie e a presto

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 26/04/2014 #

    @orianna - Grazie per il tuo gentile commento. Ad ogni modo, sì, è possibile utilizzare anche il latte a lunga conservazione. A presto

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Giovanni - Giovanni 01/05/2014 #

    Buongiorno, otto anni fa ho sposato una donna bulgara, che, naturalmente, ama lo yogurt. Inizialmente, compravamo lo yogurt al supermercato, ma non era di suo gradimento, poi provammo a realizzarlo in casa e lei o trovò ottimo: sapore, acidità e densità. La domanda che le pongo è perché, utilizzando latte italiano, anche di "Alta Qualità", lo yogurt non viene bene, non ha densità, rimane quasi liquido,mentre utilizzando latte austriaco o tedesco, comprato al discount, il risultato è ideale? Saluti

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 01/05/2014 #

    @Giovanni - Non saprei dirle il motivo: personalmente, non ho mai riscontrato quel genere di problema. Potrebbe forse dipendere dal tipo di latte scelto, dalla concentrazione di grassi e proteine, e dalla freschezza dello stesso. Più il latte viene lasciato fermentare a 40°, più cremoso sarà lo yogurt finale. Per questo, le posso consigliare di lasciare il latte con i fermenti a riposare nella yogurtiera per più tempo: in questo modo, risulterà più cremoso e denso. Saluti

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto rosaria - rosaria 03/05/2014 #

    ciao, ricetta bellissima,vorrei anch'io provare a fare lo yogurt al caffè che mi piace tanto.....ma non capisco, nel video si parla di di 6g di caffè solubile e 10g di zucchero per due vasetti mentre nella ricetta scritta sono 5g. di caffè solubile e 5g. di zucchero per due vasetti. non capisco.....in ogni vasetto, quanto zucchero e quanto caffè solubile devo mettere?

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto rosaria - rosaria 03/05/2014 #

    complimenti per la ricetta! mi piace lo yogurt al caffè ma vorrei capire in ogni vasetto della yogurtiera quanto zucchero e quanto caffè solubile devo mettere? 5g.zucchero e 3g.caffè solubile? e se voglio aromatizzare tutto lo yogurt ottenuto con un litro di latte quali sono le quantità? grazie

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 07/05/2014 #

    @rosaria - Le quantità di caffè e zucchero sono personalizzabili! Io consiglio un cucchiaino di caffè solubile (circa 3 g) ed un cucchiaino di zucchero (circa 5 g) per vasetto; ma se ti piace più dolce e preferisci un sapore più forte di caffè puoi tranquillamente aumentare le quantità di zucchero e caffè. Se vuoi preparare 1 L di yogurt al caffè, consiglio 35 g di caffè solubile.

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto rosaria - rosaria 09/05/2014 #

    grazie per avermi risposto, ho fatto lo yogurt e devo dire che la ricetta è perfetta......davvero ottimo!

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto antonio - antonio 18/05/2014 #

    Ciao, dove si comprano i fermenti ?

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 19/05/2014 #

    @antonio - I fermenti si trovano facilmente in farmacia. A presto

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Tati - Tati 22/05/2014 #

    Ciao Alice. Io per ragioni di dieta assumo solo latte scremato e yogurt magro non zuccherato ricavato da latte scremato. Mi chiedevo, verrebbe bene lo yogurt fatto in casa se utilizzassi solo latte scremato e magari come attivatore uno yogurt tipo total 0%? Grazie

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Astral - Astral 22/05/2014 #

    Ciao Alice, per motivi di dieta posso assumere solo latte scremato e allo stesso modo uso yogurt magro non zuccherato fatto con latte scremato. Volevo sapere, lo yogurt fatto in casa in questo modo viene comunque anche se utilizzo latte scremato e come starter uno yogurt magro come il total 0%? Grazie

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 26/05/2014 #

    @Astral e @Tati- Ciao. Per preparare lo yogurt fatto in casa puoi tranquillamente partire da latte scremato, accertandoti che la data di scadenza sia più lontana possibile (così avrai la sicurezza che molti fermenti lattici conservano la propria attività fermentativa). Per quanto riguarda lo yogurt greco total 0 come starter dovresti sperimentare perché non so darti una risposta precisa: i fermenti sono presenti infatti anche nel "siero", di cui lo yogurt greco ne è pressoché privo perché sgocciolato. Io ti consiglio di utilizzare lo yogurt magro come starter (e non il greco) oppure - ancor meglio - utilizza i fermenti in bustina. Ciao

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Ilario - Ilario 09/07/2014 #

    da anni faccio lo yogurt a casa partendo dal latte dei distributori automatici che nella mia zona spopolano. Vorrei però fare uno yogurt magro, per poi ricavarne uno greco, partendo da latte crudo (credo non sia nemmeno pastorizzato, ma una mano sul fuoco non ce la metto). Come mi consigli di procedere? Pensi che una scrematura da fare dopo 8 - 12 ore di riposo a bassa temperatura possano garantirne lo "smagrimeto" oppure dietro al latte Magro c'è una procedura più lunga e complessa?

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 09/07/2014 #

    @Ilario - Salve. Per ottenere lo yogurt magro si deve partire da latte scremato. La scrematura casalinga non è facile e risulterebbe peraltro difficile sapere con esattezza la percentuale di grassi che rimane dal latte dopo la rimozione della panna (lasciando il latte riposare a basse temperature per molte ore). Il latte scremato (0.3% di grassi) si ottiene mediante specifica centrifugazione, operazione piuttosto complessa da realizzare a casa, visto che viene eseguita ad una velocità di 6500-7000 giri al minuto. Raccomando comunque di pastorizzare sempre il latte a 75-85°C per 3-5 minuti prima di procedere con la preparazione dello yogurt. Saluti

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Vincenzo - Vincenzo 13/07/2014 #

    Ciao Alice, dopo aver visto il tuo video mi hai fatto venire voglia di prepararmi lo yogurt in casa! L’articolo è completo, però non son riuscito a trovare la risposta a questi 2 dubbi, che attualmente mi fanno desistere: 1. I fermenti lattici liofilizzati che utilizzi quali sarebbero? Potrei preparare lo yogurt greco con i fermenti lattici yovis che voi stessi consigliate su(http://www.my-personaltrainer.it/farmaci/yovis.html)? Ho letto che lo yogurt greco è più ricco di probiotici rispetto allo yogurt normale, però mi sorge un dubbio: nel video dove indichi le proprietà nutrizionali dello yogurt greco parli anche del siero di cui viene privato, che contiene fermenti. Ecco appunto, il dubbio è il seguente: ma lo se lo yogurt normale che viene prodotto ha una certa quantità di fermenti, togliendone il siero (che contiene una parte dei fermenti) la parte rimanente (il greco) dovrebbe avere per forza meno fermenti rispetto a quello originario. L’unica spiegazione che mi viene in mente, è il rapporto dei fermenti che è più alta nella parte “densa” e più bassa nel siero, e quindi a parità di peso, lo yogurt greco ne contiene di più. Ma anche cosi, perchè allora si sconsiglia di produrre lo yogurt a partire da uno yogurt greco? 2. Potrei utilizzare una bustina di yovis in un litro di latte per produrmi 7 vasetti di yogurt, dei quali 6 li mangio, mentre 1 lo riutilizzo per in 1 litro di latte per rifare lo yogurt? Ed in tal caso, la quantità di fermenti sarebbe ancora più o meno la stessa o scenderebbe drasticamente? Questo dubbio mi si è posto quando hai detto che si può riutilizzare lo yogurt per produrne altro massimo 5-6 volte; da qui mi è sorto il dubbio che ad ogni “giro” la quantità di fermenti cala, e quindi dopo tot volte non ci sono abbastanza fermenti per far fermentare lo yogurt. Grazie ancora!

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto ilario - ilario 21/07/2014 #

    Ciao Alice ho provato a fare lo yogurt partendo da latte magro (esselunga) e del muller 0,1% di grassi come starter. Risultato? Una specie di roba grumolosa e piena di siero giallino. Ho mischiato il tutto con la frusta da cucina e messo in frigo per vedere l'effeto che fa. Vorrei sapere se secondo te, l'insuccesso è legato al tipo di latte/starter (che ho poi scoperto avere dello zucchero d'uva come dolcificante) oppure alla catena della sanitizzazione degli strumenti utilizzati. Grazie per ogni tua risposta

  • Yogurt - Come fare lo Yogurt in casa
    Foto Alice Personal Cooker - Alice Personal Cooker 25/07/2014 #

    @ilario - Credo che l'insuccesso possa essere legato alla quantità di fermenti lattici vivi che si trovavano nel barattolino utilizzato come starter. Infatti, quando si utilizza lo yogurt per produrre altro yogurt, si raccomanda di controllare la data di scadenza e di scegliere quella più lontana possibile per avere la certezza che il numero di fermenti lattici vivi sia altissimo. Se si utilizza uno yogurt che scade dopo due giorni (non che non sia buono eh) il numero di fermenti vivi sarà inferiore rispetto a qualche giorno prima (ma non certo inferiore rispetto a quello dichiarato in etichetta!). In questi casi, si consiglia di prolungare l tempo di fermentazione dei vasetti per ottenere la stessa consistenza. Ciao



La Cucina di MypersonaltrainerTv

Particolarmente attenta alla salute, cerca di limitare al massimo l'aggiunta di grassi e zuccheri, senza sacrificare il gusto ed esaltando le naturali proprietà benefiche degli alimenti.La nostra specialità ? Trasformare bombe caloriche in piatti leggeri ed equilibrati!