Tisane contro le vene varicose

Vene varicose

Con il termine vene varicose (o varici) si indica una dilatazione abnorme delle vene, soprattutto di quelle degli arti inferiori. I fattori principali che possono far sviluppare le varici sono:stitichezza, obesità, deficienza delle pompa muscolare, lavoro in stazione eretta prolungata e in ambiente caldo, alterazione delle vene, età medio-avanzata e sesso femminile. Il paziene con varici avverte un senso di pesantezza dell'arto, soprattutto alla sera; in corrispondenza delle varici vi è un rialzo termico talvolta accompaganto anche da prurito. Per ridurre i segni antiestetici lasciati dalle vene varicose, si consiglia di applicare sulla pelle delle gambe creme o impacchi formulati con principi attivi naturali ad azione protettiva e capillarotropa come il rusco, la vite rossa, l'ippocastano e la centella asiatica. Oltre alle classiche tisane, in commercio si possono trovare anche altre formulazioni farmaceutiche come le compresse o gli opercoli.

Piante medicinali usate nel trattamento delle vene varicose e nelle arteriopatie

Amamelide (Hamamelis virginiana) foglie, corteccia
Cardo mariano (Silybum marianum) sommità fiorite, semi
Castagno (Castanea vesca) germogli
Centella (Centella asiatica) parti aeree
Cipresso (Cupressussem pervirens) frutti
Fumaria (Fumaria officinalis) fiori
Ginko (Ginko biloba) foglie
Iperico (Hypericum perforatum) parti aeree
Ippocastano (Aesculus hippocastanum) semi
Mirtillo nero (Vaccinum myrtillus) foglie
Nocciolo (Corylusa vellana) foglia
Pervinca (Vinca minor) foglie
Pioppo (Populus spp.) corteccia, foglie
Ribes nero (Ribes nigrum) frutti
Rusco (Ruscus aculeatus) radici, rizomi
Sophora (Sophora japonica) fiori
Vite rossa (Vitis vinifera var. rubra) semi, foglie

Tisane contro le vene varicose


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015