Limoncina nelle Tisane

Nome Scientifico e parte di pianta utilizzata: Limoncina (Lippia citriodora) foglie

Limoncina: introduzione, proprietà fitoterapiche e principi attivi

La Limoncina (Lippia citriodora H.B.K.), nota come Lippia o Verbena odorosa, è un arbusto perenne appartenente alla famiglia delle Lamiaceae.

La Lippia è originaria del Sud America e precisamente del Perù e del Cile. La Limoncina cresce in zone soleggiate, non tollera le temperature rigide e predilige i terreni umidi. La verbena odorosa è molto diffusa un po' in tutta Europa.

La Limoncina viene usata in fitoterapia ad uso interno per le sue proprietà: eupeptiche, antispasmodiche e stomachiche, mentre per uso esterno vanta proprietà: lenitive, stimolanti ed analgesiche.

La Limoncina trova quindi impiego per uso interno nel trattamento della dispepsia, dell'ipotonia digestiva, degli stati neurodistonici, dell'anoressia, del meteorismo, delle epigastralgie e delle turbe del sonno. Per uso esterno, la Limoncina è indicata per stimolare l'epidermide e per ridurre i dolori reumatici. L'olio essenziale di Limoncina viene usato nell'industria profumiera per la formulazione di prodotti per il corpo (azione lenitiva e stimolante della cute).

Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia sono: le foglie e le sommità fiorite. Dalle foglie si estrae l'olio essenziale impiegato nell'industria cosmetica. Le foglie ed i fiori essiccati, oltre alle loro proprietà erboristiche, possono essere usati per profumare cassetti e/o armadi. I principi attivi caratterizzanti sono: olio essenziale (citrale, limonene), alcol terpenici (linalolo, terpineolo), sesquiterpeni (cariofillene) e flavonoidi (salvigenina, eupafolina, ispidulina).

Limoncina: modo d'uso, dosaggi, formulazioni ed impiego nelle tisane

Nella moderna fitoterapia la Limoncina viene utilizzata sottoforma di impacchi, infusi e tintura madre. Le dosi di assunzione normalmente consigliate sono pari a: 0,5-2 grammi di droga in 100 ml di acqua bollente (infuso al 0,5-2%), o 40 gocce di Limoncina tintura madre due-tre volte al giorno.

La Verbena odorosa non presenta particolari effetti collaterali, a meno che non ci sia un'accertata ipersensibilità verso uno o più componenti della droga. A dosaggi elevati, la Limoncina può causare irritazioni gastriche.

A scopo cautelativo, l'impiego della Verbena Odorosa è sconsigliato durante la gestazione e l'allattamento. Evitare l'uso di prodotti contenenti Limoncina in caso di ulcere e/o gastriti.

L'impiego della Limoncina nelle tisane trova spazio per le sue proprietà eupeptiche, antispasmodiche e stomachiche. Purtroppo, le preparazioni erboristiche tradizionali come tisane, infusi, succhi e decotti, non permettono di stabilire con esattezza la quantità di principi attivi somministrata al paziente, il che aumenta il rischio di insuccesso terapeutico. In una tisana, infatti, le quantità di principi attivi estratti possono essere eccessive o più comunemente insufficienti, oltre al rischio di estrarre anche componenti indesiderate.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di tisane popolari che contengono le foglie di Limoncina o Verbena odorosa.

Esempi di Tisane che contengono Limoncina

Vedi anche: Indice A-Z delle piante medicinali usate per la preparazione di tisane



Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015