Sintomi Unghia incarnita

Malattie simili e sinonimi: Onicocriptosi.

Articoli correlati: Unghia incarnita

Definizione

Un'unghia incarnita è un processo infiammatorio doloroso localizzato in regione periungueale.

Questa condizione è causata dall'incurvamento e dalla penetrazione del margine laterale dell'unghia, o di un suo frammento o porzione dentellata, nella plica di cute adiacente, che spesso si infetta.

I fattori predisponenti comprendono disturbi della deambulazione, patologie biomeccaniche dell'alluce o di altre dita del piede (es. alluce valgo), abitudine ad indossare un'errata tipologia di calzature (es. scarpe a punta o troppo strette), eccessivo taglio della lamina ungueale e traumi che possono portare alla penetrazione dell'unghia.


Unghia Incarnita

Altre Foto Unghie Incarnite


Talvolta, soprattutto nei soggetti giovani, un'unghia incarnita è la conseguenza di un sottostante osteocondroma. Nell'anziano, invece, un fattore di rischio è rappresentato dall'edema periferico.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Unghia incarnita

Ulteriori indicazioni

Un'unghia incarnita provoca un dolore che insorge all'angolo della plica ungueale o, meno comunemente, lungo l'intero margine laterale. Inizialmente, può essere presente soltanto un lieve fastidio, soprattutto nell'indossare certe scarpe, ma con la crescita dell'unghia lungo il solco la cute si arrossa, diventa lucida e tesa.

Chi presenta il disturbo avverte un'acuta dolenzia alla più lieve pressione, ma, se trascurata, l'unghia incarnita può arrivare a provocare dolori molto forti.
Questa condizione può predisporre, inoltre, allo sviluppo di un'infezione lungo il margine ungueale (paronichia), evidente per un essudato purulento che ha origine dal solco ungueale della parte colpita. Nei casi cronicizzati, si sviluppa, specie nei soggetti giovani, un tessuto di granulazione.

La diagnosi è formulata in base alla valutazione clinica, talvolta supportata dalla biopsia.

Il trattamento prevede solitamente l'escissione dell'unghia incarnita in anestesia locale. Se il problema tende a recidivare, è indicata la distruzione permanente della vicina matrice ungueale laterale attraverso applicazione di fenolo o acido tricloroacetico o per mezzo dell'escissione chirurgica.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016