Sintomi Tumori della laringe

Articoli correlati: Tumori della laringe

Definizione

I tumori della laringe originano, nella maggior parte dei casi, dalla mucosa che riveste l'interno di questo canale, fondamentale per la fonazione e per una corretta deglutizione. Il carcinoma a cellule squamose è il cancro laringeo più diffuso (colpisce, come ricorda il nome, le cellule squamose che compongono gran parte dell'epitelio di rivestimento).

Il 95% dei tumori della laringe origina in pazienti fumatori o che abusano di alcol (l'associazione dei due fattori moltiplica il rischio di sviluppare un tumore). Anche il sesso maschile e l'età superiore ai 60 anni rappresentano dei fattori di rischio. Sedi frequenti di origine sono le corde vocali (glottide) e la laringe sopraglottica (sopra le corde vocali); meno comunemente, i tumori laringei primari insorgono nella regione ipoglottica (sotto le corde vocali).

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Tumori della laringe

Ulteriori indicazioni

I sintomi più frequenti dei tumori della laringe con coinvolgimento delle corde vocali sono la disfonia (alterazione del timbro e del tono della voce), la disfagia e la dispnea. L'esordio di tali manifestazioni è precoce, quindi i tumori possono essere diagnosticati nelle prime fasi della malattia.

I tumori sopraglottici e i tumori ipoglottici, invece, sono spesso riscontrati in fase avanzata, dato che provocano pochi sintomi, per lo più rappresentati da un senso di fastidio ad inghiottire. La progressione del tumore porta ad avere difficoltà o dolore nella deglutizione (disfagia e odinofagia) e altri sintomi associati all'ostruzione delle vie aeree. Inoltre, può comparire un dolore che spesso si irradia verso l'orecchio (otalgia), mentre uno o più linfonodi localizzati nel collo aumentano di volume.

La diagnosi si basa su valutazione otorinolaringoiatrica, laringoscopia e biopsia. Spesso, i tumori della laringe sono preceduti da alterazioni precancerose (a potenziale rischio di trasformazione neoplastica) dell'epitelio di rivestimento: leucoplachie (macchie biancastre rilevate sulla mucosa laringea) o eritroplachie (lesioni rossastre). Potrebbe quindi essere utile un esame della laringe per tutti i soggetti fumatori e bevitori di età superiore a 60 anni.

Il trattamento dei tumori della laringe allo stadio precoce può essere chirurgico o radioterapico. Tumori in stadio avanzato sono più spesso trattati associando chemioterapia e radioterapia. Le metastasi a distanza insorgono più frequentemente nei polmoni e nel fegato.


ARTICOLI CORRELATI