Sintomi Sindrome di Tourette

Articoli correlati: Sindrome di Tourette

Definizione

La sindrome di Tourette è una malattia neurologica ereditaria, caratterizzata da tic motori e sonori.

L'esordio avviene nel corso dell'infanzia e, nella maggior parte dei casi, i sintomi tendono a diminuire durante l'adolescenza.

La causa della sindrome di Tourette è ancora sconosciuta, anche se la predisposizione genetica e alcuni fattori ambientali hanno probabilmente un ruolo fondamentale nella malattia.

Il decorso della sindrome di Tourette è caratterizzato da un alternarsi di periodi di relativo peggioramento e miglioramento dei sintomi.

La sindrome di Tourette comporta spesso affaticamento e tensione, e può risultare invalidante dal punto di vista psicologico e sociale.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Sindrome di Tourette

Ulteriori indicazioni

Nelle fasi iniziali, compaiono disturbi motori improvvisi, transitori e semplici, quali smorfie facciali, scosse del capo e ammiccamenti. Queste manifestazioni possono evolvere in tic multipli e complessi.

A differenza di altri disturbi del movimento (es. corea e mioclonie), i tic della sindrome di Tourette sono aritmici e sopprimibili volontariamente per secondi o minuti. Inoltre, sono spesso preceduti da un impulso premonitore, simile alla necessità di starnutire.

I tic vocali possono iniziare con brontolii, grugniti, starnuti e colpi di tosse e possono trasformarsi in suoni acuti ed imprecazioni, spesso gridate con violenza. In alcuni pazienti, sono presenti ecolalia (ripetizione immediata di parole o frasi di altre persone) e coprolalia (espressione involontaria di parole offensive, sconce od oscene).

Alla sindrome di Tourette, inoltre, spesso si associa uno spettro di disturbi psichiatrici e comportamentali di grado variabile, quali deficit di attenzione e iperattività (ADHD), ansia, depressione e problemi nell'apprendimento. I sintomi della sindrome di Tourette possono aggravarsi in una condizione di stress, di stanchezza o di una forte emozione.

Di solito, non è necessario alcun trattamento, poiché la maggior parte dei tic tende a scomparire spontaneamente. Tuttavia, se la sindrome di Tourette interferisce significativamente con le attività del bambino, possono essere prescritti farmaci neurolettici.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016