Sintomi Sindrome di De Quervain

Malattie simili e sinonimi: Tenosinovite stenosante di De Quervain.

Articoli correlati: Sindrome di De Quervain

Definizione

La sindrome di De Quervain è una patologia infiammatoria cronica che coinvolge i tendini dei muscoli abduttore lungo ed estensore breve del pollice, oltre alla membrana sinoviale che li riveste. Questa forma di tenosinovite comporta un restringimento progressivo della guaina tendinea, nel punto in cui passa sopra una sporgenza ossea chiamata stiloide del radio. Aumentando di volume, quindi, la membrana sinoviale contribuisce a sua volta all'irritazione dei tendini, in quanto provoca una frizione dolorosa durante lo scorrimento tendineo.

Le cause che determinano l'insorgenza della sindrome di De Quervain possono essere molteplici e comprendono i sovraccarichi funzionali improvvisi e le attività ripetitive che prevedono il movimento di flessione-estensione del pollice (cucire, suonare uno strumento musicale, usare il mouse o la tastiera del computer ecc.). Anche la predisposizione individuale e alcune malattie reumatiche possono favorire l'insorgenza del disturbo.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Sindrome di De Quervain

Ulteriori indicazioni

Il sintomo principale della sindrome di De Quervain è il dolore a livello del versante laterale del polso e alla base del pollice. Tale manifestazione può irradiarsi all'avambraccio e si accentua, in particolare, quando si eseguono movimenti di presa con i pollici e di inclinazione del polso.

In molti casi, compare un gonfiore lungo il decorso dei tendini; l'area tumefatta appare compatta ed estremamente dolente alla pressione. L'edema può anche comprimere il ramo sensitivo del nervo radiale, che scorre poco al di sopra della guaina, causando un formicolio o una perdita di sensibilità al pollice. Se la malattia persiste, il processo infiammatorio conduce a fibrosi.
Ciò può causare un fenomeno di scatto o di blocco con l'abduzione o l'estensione del pollice.

Se la sindrome di De Quervain è trascurata e non viene trattata adeguatamente, può evolvere in rizoartrosi (artrosi del pollice).

La diagnosi della sindrome di De Quervain è clinica. Il test di Finkelstein registra il grado di dolore avvertito dal paziente: la manovra consiste nel chiudere la mano a pugno, nel serrare le dita attorno al pollice e flettere il polso verso il mignolo. Nel soggetto affetto dalla sindrome di De Quervain, infatti, i movimenti del pollice sono difficoltosi a causa del dolore intenso, che risulta più intenso quando si inclina il polso. L'esame ecografico della zona consente di evidenziare con precisione le alterazioni infiammatorie dei tendini ed i loro rapporti con le pareti della guaina sinoviale.

Nelle fasi iniziali, il riposo funzionale e l'assunzione di farmaci antinfiammatori possono risolvere la sintomatologia. Nei casi più importanti, invece, si può ricorrere alla somministrazione topica di corticosteroidi mediante infiltrazione. Quando i sintomi non migliorano con le terapie convenzionali, si rende necessario il ricorso al trattamento chirurgico per favorire il corretto scorrimento dei tendini all'interno della guaina.