Seborrea - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Seborrea

Definizione

La seborrea è un disturbo dermatologico caratterizzato da arrossamento della cute e desquamazione secca o untuosa. Questi sfoghi si manifestano prevalentemente in aree che presentano un’elevata densità di ghiandole sebacee (volto, parte superiore del tronco, cuoio capelluto e pieghe cutanee). In certe regioni, appare più accentuato l’aspetto eritematoso, talvolta conseguente a fenomeni di macerazione e sovrainfezione batterica o micotica.

In genere, la seborrea causa prurito occasionale di intensità variabile e desquamazione del cuoio capelluto (forfora). Nei casi più gravi, compaiono papule squamose di colore rosso-giallastro all’attaccatura dei capelli, in sede retroauricolare, nei condotti uditivi esterni, sulle sopracciglia, nell’ascella, sul dorso del naso, nei solchi naso-labiali e sopra lo sterno.

La seborrea è un sintomo che può manifestarsi a qualsiasi età, soprattutto in soggetti con pelle grassa. Nei neonati può presentarsi con lesioni spesse, crostose e giallastre del cuoio capelluto (crosta lattea) e dermatite cronica da pannolino.

La seborrea è più frequente e più grave nei pazienti con AIDS e in quelli affetti da patologie neurologiche, come il morbo di Parkinson.

Le cause alla base dell’insorgenza della seborrea sono incerte, ma nella patogenesi sembra siano coinvolti più fattori, come lo stress fisico o psichico, la predisposizione genetica, gli ormoni, il clima (di solito, peggiora con il freddo) e la concentrazione di Pityrosporum ovale (microrganismo normalmente presente sulla cute).

La seborrea può precedere o accompagnare la psoriasi (seboriasi).

seborrea

Il dettaglio di una seborrea manifesta sul cuoio capelluto di un uomo

Possibili Cause* di Seborrea

* Il sintomo - Seborrea - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Seborrea può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 18/01/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo