Respiro sibilante - Cause e Sintomi

Definizione

Il respiro sibilante è un sintomo caratterizzato da rumori respiratori continui, ad alta tonalità, che si sovrappongono al normale suono del respiro. Questi rumori, simili a fischi, sono prodotti dall'oscillazione delle pareti di una piccola via aerea, ristretta o compressa, quando viene attraversata dal flusso di aria. Per questo motivo, i sibili sono più frequenti durante la fase di espirazione (l'aumento della pressione intratoracica durante l'espirazione restringe le vie aeree).

Il restringimento delle piccole vie aeree può essere causato da un'ostruzione da parte di un tumore o di secrezioni molto dense (bronchite), da un edema o da una broncocostrizione.

L'asma è considerata la causa più comune del respiro sibilante. Tuttavia, esistono varie malattie, polmonari e non, che si manifestano con tale sintomo. Oltre all'asma, un respiro sibilante ricorrente può essere sintomo di BPCO, fibrosi cistica, insufficienza cardiaca e malattia da reflusso gastroesofageo con inalazione cronica (polmonite ab ingestis).

Sibili persistenti indicano un'ostruzione secondaria a neoplasie, inalazione di corpi estranei o presenza di anomalie strutturali. Un esordio improvviso in assenza di sintomi di infezione delle vie respiratorie, invece, suggerisce una reazione allergica o un'imminente anafilassi. Il respiro sibilante può essere farmaco-indotto (es. ACE-inibitori, aspirina, β-bloccanti e FANS) o provocato dall'inalazione di agenti tossici o irritanti (es. aria fredda, polveri, fumo di tabacco e allergeni).

Possibili Cause* di Respiro sibilante

* Il sintomo - Respiro sibilante - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Respiro sibilante può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.