Sintomi Psicosi di Korsakoff

Malattie simili e sinonimi: Sindrome Amnesica di Korsakoff, Sindrome di Korsakoff.

Articoli correlati: Psicosi di Korsakoff

Definizione

La psicosi di Korsakoff è una complicanza tardiva di un'encefalopatia di Wernicke, persistente e non adeguatamente trattata, da cui risulta una degenerazione neuronale ed assonale. Questa sindrome è caratterizzata da gravi lacune nella memoria, cambiamenti comportamentali e dolori muscolari.

La psicosi di Korsakoff è spesso correlata ad una grave dipendenza cronica da alcol ed alla protratta carenza di tiamina. Altre cause scatenanti comprendono traumi cranici, emorragia subaracnoidea, infarto ischemico e, meno frequentemente, tumori che interessano la regione talamica.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Psicosi di Korsakoff

Ulteriori indicazioni

La psicosi di Korsakoff si manifesta con deficit mnesici, confusione, disorientamento temporale e cambiamenti comportamentali.
La memoria a breve termine è gravemente compromessa. L'amnesia si manifesta in vari gradi, ma i pazienti tendono a ricordare maggiormente gli eventi remoti, anziché quelli recenti. Le lacune nella memoria sono colmate da falsi ricordi e resoconti immaginari o confusi (confabulazioni), che rappresentano un prodotto della fantasia del paziente affetto da psicosi di Korsakoff. Questa manifestazione è spesso una caratteristica iniziale della sindrome.
La psicosi di Korsakoff provoca frequentemente apatia, tristezza o lieve euforia, con scarsa o nulla risposta ai vari eventi. Ai disturbi mentali, si accompagnano violenti dolori e paralisi muscolari, soprattutto agli arti inferiori (polineurite alcolica).
La diagnosi si basa sul riscontro di sintomi tipici in pazienti con un'anamnesi positiva per l'alcolismo cronico. Durante gli accertamenti, devono essere escluse altre possibili cause (es. lesioni del sistema nervoso centrale o infezioni).

Il trattamento consiste nella somministrazione di tiamina e in un'idratazione adeguata. La sindrome di Korsakoff può regredire dopo parecchi mesi (circa 12-24 mesi dall'esordio), soltanto se l'individuo si astiene completamente dall'alcol. La prognosi è buona nei pazienti colpiti da trauma cranico e/o da emorragia subaracnoidea, mentre è sfavorevole quando la condizione dipende dall'alcolismo o da un ictus.