Poliuria - Cause e Sintomi

Definizione

La poliuria consiste nella produzione ed escrezione di grandi quantità di urine, che appaiono chiare e diluite.

In caso di poliuria, la diuresi è maggiore di 2500-3000 ml nelle 24 ore.

La causa più frequente di poliuria è il diabete mellito non adeguatamente controllato. Tuttavia, questo sintomo può essere causato anche da qualsiasi processo responsabile di polidipsia (introduzione di liquidi in eccesso).

Alla base della poliuria può esservi anche un deficit di secrezione di vasopressina (ADH, ormone antidiuretico) da parte del sistema ipotalamo-ipofisario oppure una diminuita sensibilità periferica a questo ormone (diabete insipido centrale o nefrogenico).

La poliuria si risconta anche in numerose nefropatie, tra cui glomerulonefrite cronica, rene policistico e insufficienza renale. Inoltre, può derivare dall'uso di diuretici o da un'eccessiva somministrazione di liquidi per via endovenosa in pazienti ospedalizzati.

Altre cause comprendono: riassorbimento degli edemi, risoluzione di un'ostruzione urinaria, ipercalcemia (dovuta a cancro o iperparatiroidismo), insulto cerebrovascolare ipossico o ischemico (es. ictus, trauma cranico e chirurgia), amiloidosi, sarcoidosi, drepanocitosi, sindrome di Sjögren e patologie psichiatriche (disturbo bipolare o schizofrenia).

Possibili Cause* di Poliuria

* Il sintomo - Poliuria - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Poliuria può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016