Sintomi Piede piatto

Articoli correlati: Piede piatto

Definizione

Il piede piatto è una malformazione caratterizzata dall'abbassamento della volta longitudinale (o arco plantare) e dalla valgo-pronazione del calcagno. Ciò provoca una marcata rotazione interna del piede sotto carico (ultrapronazione) ed un aumento della superficie d'appoggio. L'alterata distribuzione del peso che ne consegue predispone allo sviluppo di fenomeni degenerativi e dolorosi.

Il piede piatto può essere strutturato (di origine congenita) o adattativo (secondario a difetti posturali e ad altre patologie). Possono predisporre al disturbo: i traumi e le fratture al piede o alla caviglia, le patologie neurologiche (come la spina bifida), l'artrite reumatoide e le miopatie. Tra i fattori che aumentano il rischio rientrano anche obesità e sovrappeso, abitudini posturali errate, calzature inadeguate e prolungati periodi di inattività degli arti inferiori.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Piede piatto

Ulteriori indicazioni

La riduzione (o scomparsa) della volta plantare può causare affaticamento precoce e dolore al piede, specialmente sotto la pianta, in regione mediale e nella zona del tallone. Il dorso del piede, inoltre, può apparire gonfio, così come la parte interna della caviglia.
Possibili conseguenze del piede piatto comprendono alluce valgo, dita a martello, fasciti plantari, metatarsalgie, tendinopatie (soprattutto a carico del tendine del muscolo tibiale posteriore), artrosi e crollo della volta plantare. Quando il piede piatto è molto marcato, anche l'articolazione del ginocchio si adatta a questa condizione, strutturandosi in valgismo.

Il trattamento del piede piatto prevede l'utilizzo di ortesi e plantari correttivi (nei bambini) e compensativi (negli adulti). Utile può risultare anche il rinforzo muscolare mediante l'esecuzione di esercizi adatti. I casi più gravi, invece, possono rendere necessarie alcune procedure chirurgiche per correggere la pronazione del calcagno e far risalire la volta plantare.