Perdita della memoria

Sintomi simili e sinonimi: Amnesia, Deficit di memoria.

Definizione



Sintomi SINTOMI E MALATTIE
RICERCA SINTOMO
SINTOMI RANDOM


MALATTIE RANDOM


MEDICI E SINTOMI

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.

La perdita della memoria (o amnesia) consiste nell'impossibilità, parziale o totale, di ricordare esperienze passate, recenti o più remote. In casi gravi, il soggetto affetto da amnesia può anche non riuscire ad acquisire stabilmente nuovi ricordi.

Di norma, la capacità di memoria dipende dall'interazione tra corteccia cerebrale e altre regioni dell'encefalo. Tale processo comprende l'acquisizione di nuove informazioni, la codifica (elaborazione, immagazzinamento, formazione di associazioni e consolidamento dei dati) e il recupero. Un'alterazione di una qualsiasi di queste fasi può causare amnesia.

La perdita della memoria può essere transitoria (con graduale ritorno alle funzionalità normali, come avviene dopo lievi lesioni traumatiche), stabile (si riscontra nel contesto di eventi morbosi gravi; es. encefalite o arresto cardiaco) o progressiva (es. demenze su base degenerativa come la malattia di Alzheimer).

Il disturbo può anche essere classificato come retrogrado o anterogrado, quando è rispettivamente impossibile ricordare gli eventi che precedono l'evento causale o immagazzinare nuovi ricordi successivi allo stesso. L'amnesia, inoltre, può essere distinta in globale (relativa a tutte le modalità sensoriali e a tutto il passato) o senso-specifica (riguarda una singola modalità sensoriale, come nel caso dell'agnosia).

A seconda della natura del problema, il recupero della memoria può essere totale, parziale o nullo.

Un danno che compromette la memoria recente e la capacità di acquisire nuovi ricordi è spesso dovuto a processi degenerativi, traumi cerebrali e lesioni di natura vascolare o ischemica, bilaterali o multifocali. Disturbi della memoria su base psicologica, invece, possono derivare da un grave stress psichico (amnesia dissociativa).

Uno stato amnesico può derivare anche da tumori, disturbi metabolici, carenze nutrizionali (es. carenza di tiamina) e intossicazione da varie sostanze (es. eccessiva ingestione di alcol, inalazione cronica di solventi, utilizzo di dosi consistenti di sedativi, barbiturici o benzodiazepine ecc.).

La perdita della memoria può essere causata anche da crisi epilettiche o emicraniche.

Malattie, condizioni e disturbi associati*

* Il sintomo - Perdita della memoria - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Perdita della memoria può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.