Paraplegia - Cause e Sintomi

Definizione

La paraplegia è una forma di paralisi che colpisce la parte inferiore del corpo.

Questa condizione patologica è dovuta ad una lesione nervosa a livello

  • centrale (a carico delle cellule motorie del sistema nervoso situate in profondità nel midollo spinale)
  • o periferico (nella zona di emergenza delle fibre nervose del midollo o dei nervi).

La paraplegia si manifesta con paralisi di entrambi gli arti inferiori, spesso associata a disfunzione erettile, incontinenza o ritenzione urinaria.

Paraplegia centrale

La paraplegia centrale può svilupparsi all'improvviso (come accade nel caso di traumi della zona lombare o dorsale del midollo spinale, in seguito ad incidenti d'auto, cadute violente o infortuni sportivi) o progressivamente (es. sindrome da compressione del midollo).

Questa forma di paralisi può essere dovuta anche a tumori, lesioni infettive, malformazioni congenite del canale midollare (spina bifida) e patologie neurologiche, quali sclerosi multipla e siringomielia.

Paraplegia periferica

La paraplegia periferica può dipendere da lesioni acute (poliomielite) o croniche (malattia di Charcot-Marie-Tooth) che coinvolgono il corno anteriore del midollo spinale.

Inoltre, questa condizione può essere la conseguenza di un'affezione delle radici nervose (es. sindrome di Guillain-Barré).


Paraplegia

Possibili Cause* di Paraplegia

* Il sintomo - Paraplegia - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Paraplegia può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016